Archivi per la categoria ‘FantastiKa Albi Show’

FantastiKa Free Page. Number Two

martedì, 15 novembre 2011

 

anoilaparola.it.Photo

Albi di FantastiKa & FantastiKa Review

Back to: FantastiKa Free Page Number One

 

 

 

blog.libero.it. Photo

 

La Matin des Magiciens

http://en.wikipedia.org/wiki/The_Morning_of_the_Magicians

Gentile Utente e Gentile Visitatore. Siamo nelle  vicinanze delle Feste e anche io voglio prepararmi col  mio sito e Universo fantastico a celebrarle. Il fantastico è attorno a noi e spesso noi non lo vediamo. Nei due anni precedenti anche io ho celebrato le Feste invernali, e intendo farlo anche ora, nell’  anno 2011. Molti anni addietro ho cominciato a leggere un libro che mi ha molto impressionato, scritto da due francesi oggi molto noti, si trattava di Le Matin des Magiciens di Pauwels e Bergier, e pubblicato a Parigi dalla casa editrice Flammarion. Questa Free Page vuole essere un omaggio e un ricordo a questo libro che mi ha aiutato ad esplorare l’ Universo fantastico in cui da anni sono finito. La Magia esiste ed è attorno a noi, anzi, è dentro di Noi, basta scoprirla, o meglio  entrare nella sua lunghezza d’onda.

 

 

 Io Sal Gagliardo

 Facebook.com. Contacts

Salvo Gagliardo Wall

 

 

FK.R

   Index New Pages FantastiKa Review

Inivitation

Le pagine riservate di FantastiKa Review sono state realizzate per permettere al sito www.fantastikalbi.it e ad Albi di FantastiKa di creare una maggiore piattaforma, o una migliore ¬†interfaccia fra il sito e l‚Äô Utente, potenziando i commenti e le pagine destinate all ‚ÄėUtente. Cos√¨ gli ¬†scrittori che desiderano collaborare con le pagine, con articoli o opinioni o altro potranno farlo inviando la loro richiesta tramite una E-Mail, io esaminer√≤ il lavoro e decider√≤ sulla sua pubblicazione. Questa mia proposta si pu√≤ trovare nelle pagine Your Works.

Agli scrittori affermati che hanno già pubblicato, offro altre pagine su cui se vorranno potranno dare il loro contributo. Si tratta di delle pagine di Global Community Writers, nate con il desiderio di creare una Comunità di Scrittori già pubblicati che desiderano fare conoscere le loro opere e sottoporle a commenti e giudizi. L’ idea è nata dal fatto che personalmente nei miei spazi su Facebook .com. ho molti contatti con scrittori e editori. Penso anche di creare una pagina speciale chiamata Global Christian Community Writers, considerando anche la presnza su Facebook.com di scrittori dichiaratamente cristiani. Ma la proposta è rivolta a tutti.

Uno spazio speciale viene dedicato alla Informazione High Tec, ossia allo sviluppo dei Computer e della Intelligenza Artificiale, e alla Telefonia Mobile in espansione, ma non solo perché sarà coinvolto il mondo  delle tecnologie spaziali, mondo  dei motori e delle automobili, e il Mondo Futuro.

Sono nato a Palermo, Sicilia, e uno spazio speciale dedico alla città dove sono nato e vissuto, considerandola abbastanza fantastica e singolare per essere ospitata nella pagine di Fantastikalbi.it. Inoltre ho creato il personaggio di Shall Gallardo. Un mio pseudonimo e scrittore  di fantastico le cui avventure seriali vi potranno essere lette.

Un’ attenzione particolare ho dato alle pagine di Hollywood Fiction o HollyFiction  con cui io  apro un discorso con l’ Utente sul mondo delle Fiction e del Cinema, la mia intenzione è che con il tempo HollyWood Fiction diventi una scuola creativa per chi vorrà avviarsi alla scrittura di soggetti o sceneggiature.

FantastiKa Review Pages ha altro ancora e nel Futuro spero di potenziarla meglio, naturalmente con il Vostro Aiuto. Ma da come Voi potrete vedere , le pagine si presentano dense di link e di collegamenti, perch√© io ritengo che una pagina √® viva ed interessante quanto pi√Ļ √® collegata e connessa con le ¬†infinite informazioni della Rete.

Idex new  Pages

. Children Pages. Toys

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=3285

 My City. A  Stranger in My House

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=3044

Shall Gallardo’s Adventures

 HollyWood Fiction Pages

 Science Fiction/ Fantasy

Global Community Writers

Literary FantastiKa Review

 Cars and Motors

http://www.fantastikalbi.it/?p=3084

 Space and Mars

http://www.fantastikalbi.it/?p=3176

 Globalization Myths

 Global Blogweb News

http://www.fantastikalbi.it/?p=2973

 Update Page

 Walt Disney and The Christmas Day

 

 Albi di FantastiKa

 

 

Le sette porte del sogno

racconto  filosofico fantastico

di Salvo Gagliardo

¬†Shall Gallardo √® misteriosamente scomparso da Palermo, la sua citt√† natale. Scomparso. Vanificatosi nel nulla! Nessuno di noi del Piccolo Gruppo sa dove sia finito. E penso nessun altro, n√© in citt√†, n√© in qualsiasi altro luogo¬†¬† della Terra. In questa storia mi chiamo Giorgio, ma non riveler√≤ il mio vero nome, n√© di Shall G.¬† dir√≤ la sua vera identit√†. Scrittore del fantastico e ricercatore dell‚Äô insolito, Gallardo √® abbastanza noto come lo scrittore¬† de¬† Il Dio di Ghiaccio,Una Storia Transilvana e¬† Supernova 1973. In queste brevi¬† note mi sforzer√≤ di raccontarvi qualche episodio singolare della vita di quell‚Äô uomo¬† strano e straordinario la cui mente √® stata cos√¨ dolorosamente¬† toccata, e¬† che ci ha lasciato opere dominate da un‚Äô accesa fantasia¬† e dall‚Äô intenso bisogno di superare i limiti dell‚Äô umano. Barocco Siciliano, Labirinti, Mistero Marziano, L‚Äô Alchimista, lo stanno a dimostrare, e sono noti i suoi due¬† complessi saggi fantastici : La macchina del tempo e Le Sette Porte del Sogno, quest‚Äô ultimo lasciato incompiuto e pubblicato postumo. Shall manca¬† da dieci anni, ed io non abito pi√Ļ a Palermo, essendomi trasferito a Milano, la citt√† dei miei genitori, dove ho il mio lavoro, la mia famiglia ed¬† una casa spaziosa. Ma il destino e le coincidenze hanno voluto che molti anni li abbia trascorsi in quella meravigliosa citt√† del sud e che¬† vivessi fianco a fianco del mio amico scrittore, con cui ho condiviso stranamente la data di nascita, il mese e l‚Äô anno e persino una certa somiglianza fisica. I giornali¬† che a¬† suo tempo si sono occupati della sua scomparsa, hanno diffuso per scherzo, per gioco, o anche¬† per verit√†, certe strane ipotesi che noi del Piccolo Gruppo avevamo discusso nelle nostre lunghe serate conviviali, nelle terrazze, nei giardini e negli abbaini delle nostre case, sotto le stelle ed al chiaro di luna, o davanti ad un caminetto scoppiettante, fra bicchieri ed avanzi di pasto, con i posacenere stracolmi di cicche ed un long play di Mozart sul piatto del nostro giradischi ad alta fedelt√†. Spesso mi capita di rileggere i suoi romanzi migliori¬† e¬† sento una grande nostalgia dentro,¬† e mi pento della nostra graffiante¬† ironia, anche se allora noi tutti cercavamo di riportare Shall G., come ormai affettuosamente lo chiamavamo,¬†¬† dentro coordinate¬† pi√Ļ sane e¬† realistiche.

Le sue singolari ricerche nelle biblioteche di Palermo  ne avevano fatto una figura nota ed inconfondibile: alto, dinoccolato, magro, con i capelli castani che cadevano a ciuffi  sulla fronte arcuata, ed i sottili baffetti che si era fatti crescere negli ultimi tempi quando aveva cominciato  a portare gli occhiali  con la montatura metallica, gli abiti trascurati e l’ aria perennemente svagata e distratta. Era  nato in una  casa nei pressi  del teatro Politeama, vicino ad  una chiesa  valdese, col mare azzurro  ed  il porto che si scorgevano  dagli ampi balconi; e vi era rimasto per il resto della sua esistenza. Era una bella casa spaziosa e ricca, e per noi del Piccolo Gruppo quasi mitica;  io abitavo non lontano, nel vecchio  quartiere   di  Corso  Scinà, nell’ antico Borgo di Santa Lucia. Ma per tutti noi fu mitica anche un’ altra sua dimora, quella materna, una vecchia casa di paese a Borghetto sul Monte, un piccolo comune a 500 metri di altezza, distante qualche chilometro dalla città. Shall l’ andava ad abitare quando voleva isolarsi dallo stress cittadino o doveva scrivere  le ultime pagine di qualche suo strano lavoro. << Ritiri  igienici>>, li chiamava. Era un fabbricato di paese  a tre piani, anch’esso stracolmo di libri, con una grande voliera piena di uccelli, tre tartarughe, un grosso gatto persiano, dal nome orientale Chang, ed una cantina con dei vini scelti, Shall beveva   solo vini siciliani doc, aveva una vera passione per il Marsala ghiacciato, ma avvolte preferiva     anche dello cherry rosso e molto intenso , e per inciso ricordo qui la sua predilezione  per i buoni sigari che spesso comprava presso la tabaccheria <<Trinacria>>  di via Dante. Ricordo anche  che nella sua  cantina di paese,  aveva attrezzato un’atentica e in cantina aveva attrezzato una vera sala cinematograficai via Dantevolte beveva o gatto persiano, Chang, una cantin autentica  sala cinematografica dove si godeva la sua ricchissima videoteca di opere fantastiche  e di fantascienza, ed avvolte invitava gente del posto  a vedere i  film, pochissimi, di cui aveva scritto la sceneggiatura, come la storia di androidi marziani   Rosen & C. di un regista palermitano, non ricordo il nome. Ma ricorderò  sempre i fantastici e magici inverni di Borghetto sul  Monte sotto la neve, come quello di un lontano e strano Natale.

………….continua

Tutto il Lavoro qui presentato √® stato totalmente realizzato da Salvo Gagliardo ed √® protetto dai Diritti spettanti per legge all’ Autore. Copyright Salvo Gagliardo. 2011. All Rights Reserved.

The Page’s under Construction

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FantastiKa Free Page Number One

martedì, 11 ottobre 2011

 

wellnessfarm.it

FantastiKa Free Page Number One

October.2011

Welcome

Salvo Gagliardo

 

FK.R.

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2865

 

FK.Review.

Call to FantastiKa Review, into  My Universe FK.R

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2907

FantastiKa in Facebook

http://www.facebook.com/pages/Albi-di-FantastiKa-FantastiKa-Review/107832362657483#!/fantastikalbi.it

 

http://www.facebook.com/pages/Albi-di-FantastiKa-FantastiKa-Review/107832362657483#!/pages/Albi-di-FantastiKa-FantastiKa-Review/107832362657483?sk=wall

The Lost Page

http://www.fantastikalbi.it/?p=2934

Back

http://www.fantastikalbi.it/?p=2838

Holly Fiction

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=13

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2865

 Homage to Stanley Kubrick

 http://www.youtube.com/watch?v=BCUGYgWSz8c&feature=related

 

 

Global Blogweb News

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2865

Mr. Mac and Mr ‚ÄúI‚ÄĚ ¬†died

Mourning in Artificial Intelligence World

Steve Jobs è morto

by

Salvo Gagliardo

 

Steven Paul  Jobs il  padre della Società Informatica Apple Computer Inc., il cui quartier generale ha sede a Cupertino, Santa Clara California, è morto il 5 ottobre  2011 a Palo Alto,  California. I funerali si sono svolti in forma privata a New York. Con Jobs si spegne uno dei massimi geni innovatori delle tecnologie informatiche e dei computer, oltre che della telefonia mobile digitale. Le bandiere nella sede centrale sono a mezzasta, e la notizia ha fatto velocemente il giro del mondo. Su Internet si legge spesso la parola I Sad,  sono triste. Jobs che era americano di madre e siriano di padre, era nato a San Francisco, California,  nel febbraio del 1955 ed aveva 56 anni quando è morto. Nell’ aprile del 1956 assieme a Steve Wozniak aveva fondato l’ Apple Computer, e nel 1977 sempre assieme a Wozniak lanciò il primo personal computer della storia, l’ Apple II, che subito conobbe un grande successo di massa. L’ Apple Computer perde il suo capitano, e il mondo un cervello in sintonia perfetta con il Mondo Futuro dei Cervelli Artificiali.  

Photo lineameteo.it

 

 

Global Community Writers

 

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2967

 

Dear Friend in Facebook, I am  Salvo  Gagliardo and I am the writer of fantasy and fiction. My old website, that has had some success of visits, It has been changed recently, and I have enriched this with   interactive pages that you visit yourself. I looked the  your profile in  Facebook and I’ve read that you are an Author, and you have published your work. Since I’ m  seen that many of my contacts are also writers or interested in writing, , and since I am a writer, I had the Idea  of creating a community of writers in my Fantastikalbi.it, and to make some pages where You writer  can talk about your work and exchange your comments, I myself will make the presentations and I will write something. I hope this can be for you a profit and a way for You  to keep in the many world of Authors. Of course if you have any ideas let me know these, and I will answer them. Greetings and Thanks.  

 

 

Albi di FantastiKa

Mi chiamo Salvo e faccio lo scrittore di Fantastico, un‚Äô attivit√† che mi appassiona da circa 25 anni. Scrivere storie fantastiche vuol dire scrivere storie immaginarie che possono trarre lo spunto dalla realt√† ma che alla fine finiscono per ubbidire ai canoni di questa letteratura, che include fra l‚Äô altro¬† la fantascienza, il racconto gotico e tanto altro ancora. Se sarete interessati alla mia attivit√† nel mio portafoglio produttivo potrete trovare storie di straordinarie avventure spaziali come Chiaro di Luna o La citt√† degli Dei, o La Ballata di George Inconn, vi potrete trovare storie¬† davvero fantastiche come quella sul Vascello¬† Fantasma La Nave Maledetta, o una storia all‚Äô Indiana Jones: L‚Äô Idolo di Ninhrud. Non mancano i racconti che riguardano UFO ed Alieni, una ricostruzione dei fatti¬† di Roswell, o una fiction dedicata a George Adamski. Ma vi potrete anche leggere favole di oggi come Angell Sioux, una storia ambientata negli Stati Uniti che vede un ragazzino alle prese con uno straordinario alieno che guida una fantastica moto, o Roxane, una ragazzina handicappata che sviluppa straordinari poteri magici. E l‚Äô elenco potrebbe continuare a lungo, e se lo desiderate potr√≤ fornirvene un catalogo ragionato. Potrete trovare le ambientazioni pi√Ļ varie, ma soprattutto preferisco collocare¬† le mie storie negli Stati Uniti, ma vi sono ambientazioni australiane, francesi, italiane, inglesi e persino siberiane, come nel Dio di Ghiaccio, una storia che riguarda un superalieno trovato sotto i ghiacci del Polo e che dar√† filo fa torcere alla Terra. Ma non ho escluso Palermo, la mia citt√† e la Sicilia, in storie che riguardano un vampiro¬† nel Settecento, ed una immaginaria ricostruzione della vita di Cagliostro, oltre che Le ¬†¬†¬† Sette Porte del Sogno, una fantastica storia ambientata a Palermo e che riguarda uno scrittore di letteratura fantastica alle prese con UFO e Vampiri. Ma l‚Äô elenco potrebbe continuare a lungo.¬†

Albi di FantastiKa √® la formula con cui ho racchiuso la mia intera produzione fantastica, Hollywood Fiction √® invece il prosieguo del mio lavoro verso l‚Äô elaborazione di fiction per lo pi√Ļ con struttura americana,¬† un esperimento creativo che esplora la struttura di una storia¬† con dialoghi, scalette, soggetti e tutto il resto.

Grazie per l’ attenzione.

©Salvogagliardoproduzione  2000-2011.All Rights Reserved.

 

 

 

Sorry

Questa Pagina è ancora in fase di Composizione.

This page is still under composition

 

 

 

 

 

 

 

 

Welcome On FantastiKa Review. Number One. 2011.

lunedì, 26 settembre 2011

http://www.youtube.com/watch?v=U8Q3X5Gw5I4&feature=related

Homage To Stanley Kubrick

 2001 Space Odissey

 cinema-geek.blogspot.com

 Dancing To Mars. Wishes To Alls!

FK.R

2011 Year

Salvo Gagliardo’

Hello Everyone!   

 Welcome on  My New Page FantastiKa Review 2011. Number One

Benvenuti su FantastiKa Review 2011, la nuova pagina di ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ

 

 Salvo Gagliardo

“Con Dio Verso le Stelle” ¬†

Io Salvo Gagliardo scrittore di Fantastico e Fiction, Vi do il Benvenuto nelle Nuove pagine di ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ che nell‚Äô anno trascorso ha visto¬† un certo successo a giudicare dalle Visite e dalle Registrazioni. Grazie per queste.

FantastiKa Review nelle intenzioni vuole  essere un passo  avanti verso l’ evoluzione del mio website. Spero che Vi piaccia e che vogliate continuare  visitare le  mie pagine. Siamo entrati in Settembre, e c’è molto cammino da percorrere, io spero insieme, almeno con  alcuni di Voi.

FantastiKa Review, come vedete, ha rinnovato la sua¬† Home Page, e l‚Äô ha connessa con le pagine¬† di Facebook.com. Infatti l‚Äô attivit√† di ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ e di Albi di FantastiKa si √® sviluppata anche grazie al social network F.B. su cui Io Salvo Gagliardo ho postato 460 note e ho nella bacheca 375 contatti, amici e contatti da ¬†tutto il pianeta.

Infatti , io Salvo Gagliardo da molti anni mi interesso al fantastico e alla letteratura fantastica, perciò amo l’ intero Pianeta e l’ Intero Universo in cui noi tutti viviamo, oltre al sito dove sono nato, Palermo, Italia. E’ per questo che preferisco  ambientare le mie  storie e i romanzi in tutto il mondo, con una particolare preferenza per gli  Stati Uniti,  Paese che stimo  e rispetto.

In queste nuove pagine riservate¬† dovrete fare il login a destra per entrare nella Nuova¬† Sezione. Cosa Vi troverete di nuovo? Pagine dirette ai miei contatti F.B. con scrittori noti e meno noti, le mie pagine gli offriranno l‚Äô occasione di far conoscere i loro lavori, e cos√¨ anche a scrittori in erba e a chi vorr√† collaborare. Ma ci sar√† del‚Äô altro, oltre le rubriche che si trovano gi√† su ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ, Albi di FantastiKa ad esempio con la possibilit√† di leggere i miei lavori , saggi, racconti, romanzi e disegni sull‚Äô Universo del Fantastico. Hollywood Fiction o HollyFiction che tratta dell‚Äô Universo delle Fiction, cinema, sceneggiature, Tv e una scuola creativa per costruire delle storie. Una pagina dedicata a chi vorr√† essere tenuto informato sulle High¬† Tec, telefonia mobile, computer e altro, e tanto atro, come pagine dedicate alla mia Citt√† in cui parler√≤ anche di un mio pseudonimo, uno scrittore di fantastico che parla di Palermo e di cui vengono narrate le avventure, pagine dedicate alla moda, alla Globalizzazione e alla sue Icone pi√Ļ importanti. Pagine dedicate ai motori, alle automobili e ai¬† suoi miti. Non potr√† mancare la musica, con scelta di brani da ascoltare o presentazione di Autori noti e poco noti. Insomma FantastiKalbi Review includer√† molti temi che non escono fuori dall‚Äô Universo del Fantastico che √® quello in cui mi sono mosso e mi muovo. Troverete informazioni dettagliate e link pre raggiungere in Rete i siti pi√Ļ importanti dei temi trattati. E chiaramente tanto altro.

La Sezione √® attualmente in preparazione, ma la sto arricchendo di rubriche e pagine. Per saperne di pi√Ļ:

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2865

Thank Everyone

Homage to Readers

Mars and the Yours Mysteries

gianlucagrossi.blogspo…¬†

Mistero Marziano

racconto fantastico di

Salvo Gagliardo

Capitolo 1

  

Nello Spazio

 L’oscuro e macabro fardello scivolò silenzioso nel gelido Cosmo, allontanandosi lentamente dalla grigia astronave interstellare Fox 25 in viaggio per le regioni celesti di Tau-Betha, un Sistema a due stelle e a cinque anni luce dal Sole. L’ astronauta Inconn era morto alle 21,15, Tempo universale. Il dottor Klam ne aveva diagnosticato il decesso, l’ esplosione di un’ arteria ed il conseguente arresto del cuore,  effetto dell’ inevitabile usura a gravità zero. Molti dell’ equipaggio provenivano dalle colonie di Marte come il tenente della Interplanetary Space Force, George Inconn. Era nato nel Maryland ed aveva 31 anni. Era sposato felicemente con Johan Schindler, ed insieme avevano un bel bambino, David.

 La salma restò nella cella frigorifera per il tempo canonico,sigillata nella sua sacca sintetica, con la targhetta metallica, nome e cognome incisi, e tutto il resto,  poi, dopo la rituale benedizione del cappellano luterano, Inconn era luterano cartista, venne espulsa nella notte cosmica. Galleggiò per un po’, poi rotolò comicamente, e si allontanò nello Spazio dove la Fox si trovava in missione esplorativa. Le stelle brillavano fredde e lontane, ma relativamente vicina era la gigante viola assieme ad una piccola stella arancione. Il feretro continuò a roteare in un cielo rosso sangue. Chiuso nella sacca, il cadavere dell’ astronauta aveva gli occhi serrati e cavi che andavano scurendosi, come le labbra già livide. I capelli sottili e di un giallo paglierino aderivano inerti sull’ alta fronte marmorea. Johan ne avrebbe ignorato la morte finché la Fox non fosse tornata a Terra.  Ma quella notte la ragazza ebbe un sogno assai simile ad una visione, George era nella sua camera da letto, avvolto da una luminosità viola e pulsante. In lui c’era qualcosa di strano, ma era sicuramente George, suo era il sorriso che Johan le conosceva. Le disse qualcosa con una voce misteriosamente lontana, le disse che George, il suo George, era morto, che sarebbe presto tornato da lei, ma solo per poco. Il cuore della ragazza pulsò con violenza. L’ immagine di Inconn svanì. Johan si trovò con la faccia sul cuscino rigata di lacrime.

 

Il triste fardello continuò a ruotare verso la gigante viola, luci esplosero sulla lucida sacca sintetica. Vi si composero strane lettere simili a glifi arcani.

 

George era di sicuro morto! Era un pensiero terribile che la mente di Jennie quella mattina cercava di scacciare. La ragazza era in cucina e stava preparando la colazione. Con una certa mestizia contemplò gli olo dell’ album di famiglia. Gli occhi le si arrossarono.

 

La sacca capitombol√≤ nel fulgido cielo viola. Si sform√≤. Si espanse. Si infiamm√≤, colpita dalle radiazioni della stella. Incroci√≤ un meteorite. Spar√¨ e riapparve oltre la calotta ghiacciata di un pianeta. La maschera cerea e mortuaria del volto di Inconn si imporpor√≤, la rigida mascella si mosse, il sangue flu√¨ nelle vene. I suoi occhi si aprirono, e fissarono lo Spazio che filtrava magicamente per le pareti del macabro fardello. Che ruot√≤ sempre pi√Ļ veloce e lontano. E venne inghiottito, divorato dalla¬† stella viola.

 

 ©salvogagliardoproduzione. 2000-2009. All rights reserved

 

 

 Ultimo Post. Agosto. 29.20011

 Last Post. August 29.2011

 http://www.fantastikalbi.it/?p=2838

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo produzione.2011. All rights reserved

 

 

 

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic Literature writer pag.17(August,29)

lunedì, 29 agosto 2011

 

  

Gentile visitatore e utente, poich√© √® un¬† mio progetto trasformare questo blog Word Press in un altro pi√Ļ ricco e interessante con pagine pi√Ļ aperte ai contatti, ti offro ancora una nuova pagina del vecchio ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ, sperando che molto presto possa offrire la nuova impostazione e il nuovo format. Grazie.¬†

Dear Visitor ¬†and User, as my project is a¬† new Word Press blog with¬† richer and more interesting pages¬† more open to contacts, I offer yet a new page of my old “fantastikalbi.it,” hoping that very soon I¬† will offer the new setting and the new format of this. Thank you.¬†

  

Gift Push Button and Money Contribution for the growth of ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ

Coordinate Bancarie

Bank Details :  

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2807

Thank You So Much

 

 

 

pacificway.altervista.org

 

Anticipation from Fantastikalbi.it by Salvo Gagliardo 

Dear User, Thanks for the visits and comments, these  are always welcome. I ad here  the future transformation of my site fantastikalbi.it. in its new format. I think it will be a very interactive site, which is open more to communication and contacts. There will be much richer and more complex pages, in the spirit of my current fantastic work. In  addition, other pages will provide the User  the ability to insert his works or otherwise, in various forms of collaboration. There are pages of information about my Universe , and especially about the advanced technologies related to communication, telephony and Artificial Intelligence. There will be an advertising space for those who want to use it, you can download articles, and my post of Albi di FantastiKa, , and a special  section will be dedicated  to HollyFiction, which I intended to Fiction, Cinema and TV word. This is what I think I realize  very soon, while even this 14  page is built in the spirit of my work. Thanks so much.       

        

To all those who have derived some benefit and advantage of this, I say, good. For those who want to send me an email, here is my postal address:

fantastikalbi@yahoo.it  Or : info@fantastikalbi.it       

      

Welcome 2011      

I Invite You to visiter my Previous Page 15 

Link This.    

http://www.fantastikalbi.it/?p=2714 

 

Thank You      

Salvo      

      

I Robot, mr. ASIMO.        

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You   

 

    

 

     

androidiani.com   

 

 

Facebook in Fantastikalbi.it. 

For one year  I’m working on the Global Social Network Facebook, and here I have produced more than 30 notes about  the Universe  of fantasy,  literature and fiction. So I’m here the links to visit my Facebook Profile and Wall. .     

Salvo Gagliardo F.B. Profile.     

http://www.facebook.com/home.php#!/fantastikalbi

http://www.facebook.com/note.php?saved&&note_id=10150304026889417#!/notes/salvo-gagliardo/la-macchina-dei-sogni1the-dream-machinea-fantastic-tale/10150304026889417

http://www.facebook.com/note.php?saved&&note_id=10150304026889417#!/notes/salvo-gagliardo/hollywood-and-scriptwriters-in-warbarton-fink-by-cohen-brothers/10150302655099417

 

I Invite You to visiter my Previous Pages 15-16

Links This.    

 

Pag. 16

http://www.fantastikalbi.it/?p=2779

Page 15 and Others

http://www.fantastikalbi.it/?p=2714

  

FK.R 

FantastiKa review

Know and be known

My future site

 

Dear Visitor,  thanks  for visiting us. Fantastikalbi.it and Albi di FantastiKa, they  were designed by me to make know my hard work of fantastic writer and editor of fantasy literature. In 2oo9, I joined the Internet and I started to experience this wonderful means of global communication. Today, in addition to my Website, I am working on the Facebook global  social network, which I find wonderful and which I have posted more than 350 notes and when I have more than 350 global  friends. In the future project to improve my website and to create for you more points of contact.  Now  I will only enrich it with pages that are always different, and to add  more my stories and my novels and my fantastic designs. I hope you like my word  and world,   welcome to You.. Thanks    

 

HollyFiction  

   

memorygravedigger.word…

Salvo ¬†Gagliardo I¬†am presenting a ¬†section of my website that I called ‚ÄúHollywood Fiction‚ÄĚ, in homage to the biggest structure in the world of fiction and films. Here you can find that much in films and screenplays, and my other projects associated with the fiction‚Äôs. This part is still to be completed and yet in production. But, I think in my ¬†future ¬†I think to turn this¬† ¬†into a school of creative writing. Thanks much. salvo.¬†¬†

 

 

Great Films  

Thelma & Louise 

1991. 

Ridley Scott Director 

Script: Callie Kouri 

With Susan Sarandon, Geena Davis, Harvey Keitel 

   

   

Thelma & Louise, un film del regista Ridley Scott degli anni Novanta. Due donne in vacanza diventano le protagoniste di una serie di azioni illegali, fra cui un omicidio, che le porta alla morte, una road movie drammaticamente e psicologicamente intensa che¬† tratta dell‚Äô amicizia estrema fra due donne. Una idea originale questa visto che il cinema ci ha abituati a film come Gangster Story. Qui, in un modo inusuale e in un‚Äô America fortemente maschilista, √® l‚Äô America del sex impeachment¬†and ¬†sexgate ¬†del Presidente Bill Clinton, in un‚Äô area geografica del Sud, dall‚Äô Arkansas al Texas, fra cow boy e camionisti,¬† sono due donne e due amiche a sfidare la ¬†Legge, rappresentata dal capitano di Polizia Hal ¬†Slocum, H. Keitel,¬† travolte dal caso, dallla loro psiche e dal loro destino. Una ¬†storia di donne comuni, una casalinga frustrata e sposata da poco e una donna pi√Ļ matura che fa la cameriera in un diner dell‚Äô Arkansas. Il desiderio di Thelma e Louise √® quello di trascorrere un tranquillo week end divertente in montagna,ma la complessit√† delle loro storie¬† personali le porter√† su tuttaltra ¬†strada, a delinquere e a diventare oggetto di caccia spietata ¬†della polizia locale e dei federali. La movie ci insegna che non sempre le cose vanno come desideriamo, e che dobbiamo fare i conti con quello che siamo e che siamo stati.¬†

         

 Il Dramma ha inizio con la telefonata di Louise a Thelma una sua amica dal posto in cui lavora per proporle di trascorrere un week end in un cottage montano. Thelma  è una  giovane sposa insoddisfatta e dominata da un marito tiranno che la limita nel suoi desideri di libertà e di divertimento. Fin qui tutto OK, e la sposa  bambina ne approfitta per staccarsi da Darryl per un po’. Ma nel preparare  la valigia insacca anche una pistola,un particolare determinante per l’ avvio della nostra storia, l’ anticipazione di una  serie di eventi drammatici. 

¬†Le due si mettono in viaggio, ed √® Louise a guidare la decapottabile ¬†a due posti, mentre √® Thelma a decidersi di fermarsi in un locale per camionisti a spassarsela un po‚Äô. Qui fa amicizia con un giovane frequentatore, Harlan, che ha fama di don giovanni e che cerca di sedurla. Il carattere infantile di Thelma gi√† appare in contrasto con quello pi√Ļ maturo di Louise. Thelma √® ancora una ragazzina che divide gli uomini in antipatici e simpatici, moglie bambina succube di un marito prepotente. Louise √® gi√† matura con un fidanzato che √® un buon modello di cavaliere, e molto attenta al tempo e ai programmi, √® lei che guida la macchina.¬†

                                                                                                                                          

Ci aspetteremmo che fosse Thelma a sparare ad Harlan con la pistola e ad ucciderlo, invece è Louise che lo fa. Percè? In Louise c’è qualcosa che non conoscevamo, qualcosa che emerge con violenza dall’ inconscio, il ricordo di una violenza sessuale subita nel passato. Con Harlan a terra moribondo, le due abbandonano il locale che presto sarà visitato dalla polizia, Si chiude così la  prima parte della fiction, con un delitto alle spalle che fa da spartiacque. Il desiderio iniziale di una tranquilla vacanza viene stravolto, e subisce drastici cambiamenti, ed è in questi cambiamenti che si rivelano i veri caratteri dei due personaggi Il delitto cambia i loro piani, ed ora le due ragazze hanno bisogno di soldi per fuggire in Messico. 

Totalmente scritto da Salvo Gagliardo. Luglio 2011. 

Photo. stylishthought.com 

Photo. Cinebazar.it. 

Photo. Angelacampanella 

Hollywood and Scriptwriters in War

Barton Fink

A dramatic and surrealist comedy

 

By

Cohen Brothers( Ethan and Joel)

Notes by Salvo Gagliardo  

 

Barton Fink uno sceneggiature, scrittore e drammaturgo di New York city, un piccolo astro emergente nell’ universo di Broadway, John Turturro, viene convocato a Los Angeles  da Jack Lipnick,Michael Lerner, un uomo potente delle major di Hollywood, il boss della Capitol Pictures  per scrivere il soggetto di un lavoro cinematografico sul wrestling. Fink è un intellettuale convinto che a fare l’ America è l’ Uomo Comune,The Common Man, e giunto in California va ad alloggiare in un fatiscente e squallido Earle Hotel, a pochi passi  da Hollywood. La stanza ha del surreale e dell’allucinante, mentre la foto di una ragazza di fronte al mare in una spiaggia assolata è l’ unica icona che possa rallegrare l’ occhialuto scrittore di commedie, che presto scopre di avere  per vicino un simpatico e ciarliero grassone, Charlie Meadows, John Goodman, che invita nella camera e con cui partecipa alle sue bevute. Scopre che Charlie ha una filosofia di vita che è di  Fink e del suo sognato Common Man.

Siamo negli Anni Quaranta, anni di guerra anche per gli U.S. E Lipnick riceve lo stralunato Barton in divisa militare, dentro un megalitico e fantastico studio alla Hollywood, ben  diverso dalla squallida camera dell’ alberghetto  Earle, in cui il povero Fink dovrebbe partorire il suo lavoro creativo. Il boss comprende subito le difficoltà del giovane drammaturgo di New York, e gli affianca un aiuto che lo porta a contattare J.P. Mayew, uno scrittore di script di successo, ma già sulla strada dell’ alcool. Sembra che qui i Cohen Brothers si siano divertiti a mistificare la realtà e a nascondere dietro la maschera della  fiction, il nume sacro del grande romanzo americano, John Steinbeck già alcolizzato, nella parte di Mayew e il giovane drammaturgo Clifton Odets nella parte di Barton Fink. Sono anni in cui l’ America comincia perseguitare i socialisti, e nel film troviamo il tema del fascismo penetrato negli U.S. Ad esempio alla fine della fiction nell’Earle  in fiamme, il simpatico e grasso  Charlie  Meadows,il mite compagnone e assicuratore, rivelatosi Karl Mundt,  un  assurdo e grottesco serial killer, uccide il poliziotto Dutch col  saluto nazista.

Sono questi anni cruciali per gli U.S., le grandi major di Hollywood sono gi√† potenti e portano i nomi di Louis Mayer, Jack Warner, Harry Cohn. La superpotenza di Hollywood √® lo specchio della potenza raggiunta dagli Stati Uniti in pieno sviluppo industriale e bellico, ¬†impegnata in una guerra da cui uscir√† vincente e che segner√† una tappa pi√Ļ matura della crescita dell‚Äô Impero ¬†Americano. E ¬†Orson Welles ci ha lasciato lo splendido Quarto Potere che codifica questa potenza in una fiction cult che far√† storia.

In Barton Fink l‚Äôatmosfera diviene sempre pi√Ļ surreale e grottesca, ricordo qui che i riferimenti cinematografici di Ethan & Joel Cohen sono molti, e abbastanza leggibili, da Roman Polanski, a Kubrick di Stranamore e di ¬†Shining, ai film di ossessione di Alfred Hitchcock. Ma √® ottima ¬†la ricostruzione del tempo, gli Anni Quaranta in America, senza per√≤ cadere nel retr√≤ nostalgico e sentimentale a cui certi film ci hanno abituati, ma conservando una straordinaria acidit√† corrosiva ¬†che √® proprio della ditta Cohen, e a cui Quentin Tarantino aggiunger√† un demenziale nichilismo splatter. ¬†

Continua…….   

Lavoro interamente scritto da Salvo Gagliardo Agosto 2011.

Photo:

lonelyfriday.

sharethefiles.comorg

1990smysteryfilms.blog…

jonathanrosenbaum.com

Gentile lettore, La Macchina  dei Sogni, The Dream Machine, è un racconto scritto come omaggio a due scrittori americani di letteratura fantastica le cui opere mi hanno interessato e che ritengo importanti nello sviluppo del genere fantastico, Philip K. Dick e Howard Phillips Lovecraft, di questo ultimo La Macchina dei Sogni vuole essere una libera riscrittura di una sua famosa storia, Oltre il Muro del sonno, Beyond the Wall of Sleep. 1919

 

 

La Macchina dei Sogni.1

The Dream Machine

A fantastic tale

by

Salvo Gagliardo

dedicated  to

HP.Lovecraft

‚ÄúDurante la notte, nel sonno aveva sognato un vuoto senza confine, un vuoto che era vivo‚ÄĚ

Philip K.Dick

1.

Quel  pomeriggio inoltrato della primavera del 1973, la Benton rossa del dottor Paul Lovecraft correva per la Federal Road a tre corsie nel deserto del New Mexico, diretta al Penitenziario K 325. Lovecraft era un giovane psichiatra  che lavorava per il Governo, e ad Albuquerque doveva incontrare Frank  Sloter, un assassino entrato di fresco nelle carceri degli Stati Uniti, chiuso nel braccio grigio del manicomio criminale del penitenziario. Lovecraft veniva da Washington D.C.

La  Corte del Wyoming aveva emesso a carico di Sloter una sentenza di colpevolezza a marzo, ma l’ autorevole certificato del professore Isaac Bernhard dimostrava che Sloter era pazzo. Cosa che gli aveva evitato la sedia elettrica, ma non la cella 37 dove Slater  era rinchiuso,   l’ accusa si era però  ripromesso la riapertura del caso.

Sloter¬† era quello che comunemente viene¬† chiamato negli Stati Uniti¬† rifiuto bianco o spazzatura bianca. Era nato nel villaggio di Chappanowa nel Wyoming del nord,infossato fra le cime dei monti Roxhill, fittamente circondato da foreste di abeti e di pini e non lontano da Shining Park. Chappanowa nel passato aveva raccolto una rispettabile quantit√† di yankee allo sbando, sognatori, avventurieri, criminali attratti dall‚Äô oro delle montagne. Ma vi trovarono soltanto spietati scotennatori sioux, e una modesta vena argentifera. E quando la pax¬† fu conclusa con gli indiani, il sangue sioux si mischi√≤ con quello yankee, e Chappanowa divenne uno dei posti pi√Ļ squallidi e selvaggi d‚Äô America. Franz veniva da questa razza reietta di montanari, poveri da generazioni che lo Stato del Wyoming aiutava per contenerne le rogne.

Frank  era un gigante ma meno robusto di un vero gigante, visibilmente provato da inimmaginabili stenti e con i segni, imbastarditi, di una antica discendenza tedesca. Aveva i capelli neri, le guance scarne ed ossute ricoperte perennemente da una lanugine scura e spinosa. Camminando faceva spesso ciondolare la testa e il grosso labbro inferiore sporgeva inerte nel viso, accentuandone l’ aria stupida ed assente. Di età indefinita, era considerato un vagabondo che viveva di caccia, un’ arte che il sangue cheyenne gli aveva trasmesso, con le superstizioni e una eccitabilità visionaria. Parlava una lingua bastarda,rozza, ibridata con i dialetti indiani. Si era costruita una casa di abeti ai confini del villaggio che la neve copriva totalmente fino alla stagione estiva.

A sette chilometri ¬†c‚Äôera Black Hill e a venti il grosso centro di Soloma da cui Chappanowa e Black Hill dipendevano. Bob Samuelson, un negro, era lo sceriffo della Contea, e quando saliva a Chappanowa si portava sempre gi√Ļ qualcuno da chiudere in¬† cella. Passava poca gente da quelle parti, e in genere era gente non gradita dai locali. C‚Äôera anche una colonia di italiani immigrati da vecchia data, e un pi√Ļ recente afflusso di portoricani e ¬†messicani clandestini che rendeva difficile l‚Äô ordine nella regione materialmente rappresentato dagli elicotteri e dalle auto dello sceriffo Samuelson. Quando saliva a Chappanowa, Samuelson si portava sempre gi√Ļ qualcuno da chiudere in cella. C‚Äôera poca gente di passaggio¬† da quelle parti, e in genere non gradita, non erano graditi gli stranieri. Si contava una colonia di italiani immigrati da vecchia data, e un recente afflusso di portoricani e messicani, per lo pi√Ļ clandestini, che aveva reso pi√Ļ ¬†difficile l‚Äô ordine nella regione materialmente rappresentato dalle auto e dagli elicotteri dello sceriffo Bob Samuelson.¬†

SalvoGagliardo produzione. Prima stesura 1993. All rights reserved.

Incarnazioni

Reincarnation

a fantastic fiction

by

Salvo Gagliardo

Capitolo 1

 La vita  di Robert Jordan fino all’ età di 33 anni era stata come quella degli altri, a parte  qualche anomalia dovuta alla giovinezza. Trentatré sono una cifra, e Jordan era felicemente  sposato ad Helen  Fisher, una bella ragazza del Nebraska. I due avevano una fantastica bambina, Charlie.

Bobby si era sposato tardi perché la sua carriera era rimasta agli inizi un po’ ingolfata. Poi le cose si erano messe al meglio, e da cinque anni era un dirigente in carriera dell’  Ark Computer Company di New York. Anche Helen  lavorava all’ Ark, i due si erano conosciuti proprio lì. Il solido posto di Robert prometteva sbalorditivi avanzamenti. Il giovane aveva grinta, e faticò duramente fino a quella notte, finchè non saltò in aria sul letto matrimoniale col corpo fradicio di sudore lanciando un urlo che atterrì  Helen. I vicini temettero che dagli Jordan fosse successo qualcosa di grave.

Quella notte Bob non si riaddorment√≤ e se ne guard√≤ bene dal farlo, Se¬† si trattava di un incubo preferiva starsene alla larga¬†¬† dagli scherzi del subconscio. Che cosa avesse sognato non lo ricordava e non lo ricord√≤ neanche ¬†quando pi√Ļ tardi l‚Äô incubo divenne catastroficamente importante. Certamente qualcosa di enormemente serio era successo. Helen ¬†spense la luce, ma Bobby rimase con gli occhi sbarrati e fissare i neon ad intermittenza del Crazy Club le cui luci filtravano blu notte dagli¬† scuri. L‚Äô indomani come sempre ¬†Jordan and√≤ in ufficio. Ma qualcosa si era ficcato nel suo cervello. Guid√≤ come sempre fra il casino¬† del traffico e sal√¨ all‚Äô Ark Computer con l‚Äô ascensore stracolmo.

Le notti successive finalmente ritornò a dormire. Ma la quarta saltò di nuovo nel letto, con gli occhi sbarrati e la fronte piena di sudore. Quella volta Helen però si allarmò davvero, la faccia di Bob era terrea, gli occhi fissavano in modo allucinato il gioco delle luci notturne di New York. Alla quinta notte Helen volle intervenire. Accese la lampada da letto e guardò in faccia il marito.

-Che diavolo ti sta succedendo, Bob! Vuoi parlarne a tua moglie? Non pensi che io possa fare qualcosa?

Glielo disse in modo nervoso e quasi irritato, accendendosi una sigaretta

-Non è niente, Nelly, torna a dormire

-Hai avuto degli incubi? Devono essere pesanti se ti riducono in questo stato.  Ti fisso un appuntamento da Joe domani

-No, non farlo. OK, non è niente, ti ho detto che non è niente. Torna a dormire

Le rispose Bob con una strana determinazione.

SalvoGagliardoproduzione. 1993-2011. All rights reserved.

We Suggest Here

The Protaginists

The Great Biographies of Holly

Tom Cruise. The Top Gun and The American Boy  

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2518

 

Colors and Symbols in FantastiKalbi

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2420

  

HollyFiction.Creative School Writers

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=15

 

FK.Review

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2865

Tutti i Lavori qui presentati sono stati scritti e prodotti da Salvo Gagliardo. All Rights Reserved.1985-2011. 

All the works presented here were produced by Salvo Gagliardo- All Rights Reserved 1985-2011.
 

Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and

.you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address

Welcome. And Thanks  Many To Visitors.  

Mail Contact :

info@fantastikalbi.it

fantastikalbi@yahoo.it

Thank You

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo produzione.2011. All rights reserved

 

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic Literature writer pag.16 (July ,30, 2011)

venerdì, 29 luglio 2011

 

Photo direttanews.it

Anticipation from Fantastikalbi.it by Salvo Gagliardo 

Dear User, Thanks for the visits and comments, these  are always welcome. I ad here  the future transformation of my site fantastikalbi.it. in its new format. I think it will be a very interactive site, which is open more to communication and contacts. There will be much richer and more complex pages, in the spirit of my current fantastic work. In  addition, other pages will provide the User  the ability to insert his works or otherwise, in various forms of collaboration. There are pages of information about my Universe , and especially about the advanced technologies related to communication, telephony and Artificial Intelligence. There will be an advertising space for those who want to use it, you can download articles, and my post of Albi di FantastiKa, , and a special  section will be dedicated  to HollyFiction, which I intended to Fiction, Cinema and TV word. This is what I think I realize  very soon, while even this 14  page is built in the spirit of my work. Thanks so much.       

    

To all those who have derived some benefit and advantage of this, I say, good. For those who want to send me an email, here is my postal address:

fantastikalbi@libero.it.  Or : info@fantastikalbi.it       

Welcome 2011      

I Invite You to visiter my Previous Page 15 

Link This.    

http://www.fantastikalbi.it/?p=2714 

Thank You      

Salvo      

I Robot, mr. ASIMO.        

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You       

     

androidiani.com

 

 

gattinorvegesi.org

Dear Visitor,  thanks  for visiting us. Fantastikalbi.it and Albi di FantastiKa, they  were designed by me to make know my hard work of fantastic writer and editor of fantasy literature. In 2oo9, I joined the Internet and I started to experience this wonderful means of global communication. Today, in addition to my Website, I am working on the Facebook global  social network, which I find wonderful and which I have posted more than 350 notes and when I have more than 350 global  friends. In the future project to improve my website and to create for you more points of contact.  Now  I will only enrich it with pages that are always different, and to add  more my stories and my novels and my fantastic designs. I hope you like my word  and world,   welcome to You.. Thanks    

http://www.fantastikalbi.it/?p=2659

http://www.fantastikalbi.it/?p=2573 

http://www.fantastikalbi.it/?p=2466

http://www.fantastikalbi.it/?p=2428

http://www.fantastikalbi.it/?p=2343

http://www.fantastikalbi.it/?p=2310

http://www.fantastikalbi.it/?p=2234

http://www.fantastikalbi.it/?p=2186 

http://www.fantastikalbi.it/?p=2124

http://www.fantastikalbi.it/?p=2064

  http://www.fantastikalbi.it/?p=2028

http://www.fantastikalbi.it/?p=2008

http://www.fantastikalbi.it/?p=1969

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855

http://www.fantastikalbi.it/?p=1328

Facebook in Fantastikalbi.it.

For one year  I’m working on the Global Social Network Facebook, and here I have produced more than 30 notes about  the Universe  of fantasy,  literature and fiction. So I’m here the links to visit my Facebook Profile and Wall. .     

Salvo Gagliardo F.B. Profile.     

http://www.facebook.com/home.php#!/fantastikalbi.it     

Hollywood  Fiction  

  

theaudience.it

Salvo ¬†Gagliardo I¬†am presenting a ¬†section of my website that I called ‚ÄúHollywood Fiction‚ÄĚ, in homage to the biggest structure in the world of fiction and films. Here you can find that much in films and screenplays, and my other projects associated with the fiction‚Äôs. This part is still to be completed and yet in production. But, I think in my ¬†future ¬†I think to turn this¬† ¬†into a school of creative writing. Thanks much. salvo.¬†¬†¬†¬†¬†

Le Sette Porte dei Sogno 

racconto   filosofico fantastico di 

Salvo Gagliardo 

Presentazione 

 

Shall Gallardo √® una sorta di pseudonimo che ho scelto per il mio eroe il cui vero nome rester√† ignoto per tutto il racconto, Si tratta di alcuni episodi della vita di uno scrittore ed appassionato di letteratura fantastica e dei suoi temi, nato e¬† vissuto a Palermo, una citt√† difficile ma che di¬† sicuro di fantastico ha molto. Gallardo si muove dunque in questa citt√† ed in altre inseguendo le sue intuizioni e la sua forte immaginazione, coinvolgendo gli¬† altri e soprattutto i suoi amici, qui chiamati Il Piccolo Gruppo, nelle sue pazzesche quanto strane avventure nel mondo dell‚Äô ignoto e persino del Sogno. Ed eccolo quindi mettersi a caccia di Ufo, di Spettri, di Vampiri. Eccolo interessarsi alla fisica dei Buchi Neri¬† o alla esplorazione del pianeta Marte. o seguire certi suoi tracciati fantastici¬† per trovare tracce di Merlino e delle leggende celtiche nella storia siciliana. Ma non √® tutto, perch√© Gallardo si appassiona¬† alla fisica della Luce e crede di essere in contatto con gli Angeli, ed eccolo scrivere libri che gli daranno successo non solo in Italia, ma in Europa e negli Stati Uniti dove si estende la sua fama di scrittore dell‚Äô insolito. Il lettore avveduto sapr√† scorgervi¬† segni evidenti, soprattutto nelle opere citate di Shall, della mia personale¬† avventura nel mondo di questa letteratura, e non sono pochi i miei tratti biografici¬† riportati in questa breve composizione che nella stesura ha risentito degli influssi di numerosi ¬†ed importanti scrittori , in particolar modo di Philip¬†¬† Kendred¬† Dick e del¬† suo VALIS a cui si rif√† la struttura¬† del racconto, un racconto,riferito¬† interamente da un amico di Shall,che avr√† anch‚Äôegli un nome convenzionale,¬† e chi vuole vedervi un doppio di Shall lo pu√≤ anche fare, ¬†e chiaramente all‚Äô altro scrittore americano HP. Lovecraft che vi figura abbondantemente, e che √® stato la passione e l‚Äô idolo di Gallardo.¬† Ma per chi conosce questa mondo letterario e fantastico,¬† i rimandi sono infiniti ed anche espliciti. Insomma, qui ho cercato di legare il mio personale percorso di scrittore e di frequentatore di questa letteratura , alla citt√† dove sono nato, e a cui, sebbene¬† la mia immaginazione tenda¬† ad abbracciare universi pi√Ļ estesi e pi√Ļ complessi, devo ¬†un debito di riconoscenza e di affetto. Il racconto si intitola Le Sette Porte del Sogno perch√© Gallardo √® alla ricerca di un testo esoterico antico forse di origine alessandrina , per l‚Äô appunto Le Sette Porte che potr√† permettere al suo scrittore preferito, HP. Lovecraft, morto¬† nel 1939 negli Stati Uniti, di visitare almeno virtualmente o magicamente Palermo,¬† servendosi del mistero nascosto nei sogni, verso¬† cui sappiamo Lovecraft potentemente attratto. Ma per giungere a questo, Gallardo dovr√† mettere a dura prova le resistenze della sua mente minacciata dal caos e dalla follia.¬† E di queste strane avventure ce ne ragguaglia¬† appunto un amico e compagno di studi, un certo Giorgio, fisicamente simile se non quasi eguale a Shall, con¬† toni¬† per met√† appassionati e per met√† ironici, perch√© anche Giorgio ¬†non sa quanto di vero ci sia nei sogni e nei pensieri deliranti del suo amico scrittore, come non lo¬† sanno gli amici del Piccolo Gruppo.

©salvogagliardoproduzione1999-2010.All rights reserved.

.

 

 

Dear friend now I offer you read the ‚Äúbeginning‚ÄĚ ¬†of a long story my whole set in my hometown, Palermo, a city in great measure the character of my story. Rarely, I choose the places where I was born and lived, preferring to other locations, but my story is about a writer of fantastic literature who lives in Palermo, Shall G. ¬†who is interested in strange things¬† and in amazing true adventures into ¬†unknown. Personally, for years now I am interested in everything about the fantastic, not excluding science fiction and with this work that I wrote several years ago I wanted to take stock of my career as a writer, putting its themes of this literature and referring to readings and texts, not excluding those which I have written, the backbone of this kind. A joke narrative, which I dedicated to HP. Lovecraft, a writer beloved by my character Shall Gallardo, which is a pseudonym and widely read by me and that ultimately will appear in this story. Thanks.¬†

  

 

Le sette porte del sogno 

racconto  filosofico fantastico 

di Salvo Gagliardo 

Shall Gallardo √® misteriosamente scomparso da Palermo, la sua citt√† natale. Scomparso. Vanificatosi nel nulla! Nessuno di noi del Piccolo Gruppo sa dove sia finito. E penso nessun altro, n√© in citt√†, n√© in qualsiasi altro luogo¬†¬† della Terra. In questa storia mi chiamo Giorgio, ma non riveler√≤ il mio vero nome, n√© di Shall G.¬† dir√≤ la sua vera identit√†. Scrittore del fantastico e ricercatore dell‚Äô insolito, Gallardo √® abbastanza noto come lo scrittore¬† de¬† Il Dio di Ghiaccio,Una Storia Transilvana e¬† Supernova 1973. In queste brevi¬† note mi sforzer√≤ di raccontarvi qualche episodio singolare della vita di quell‚Äô uomo¬† strano e straordinario la cui mente √® stata cos√¨ dolorosamente¬† toccata, e¬† che ci ha lasciato opere dominate da un‚Äô accesa fantasia¬† e dall‚Äô intenso bisogno di superare i limiti dell‚Äô umano. Barocco Siciliano, Labirinti, Mistero Marziano, L‚Äô Alchimista, lo stanno a dimostrare, e sono noti i suoi due¬† complessi saggi fantastici : La macchina del tempo e Le Sette Porte del Sogno, quest‚Äô ultimo lasciato incompiuto e pubblicato postumo. Shall manca¬† da dieci anni, ed io non abito pi√Ļ a Palermo, essendomi trasferito a Milano, la citt√† dei miei genitori, dove ho il mio lavoro, la mia famiglia ed¬† una casa spaziosa. Ma il destino e le coincidenze hanno voluto che molti anni li abbia trascorsi in quella meravigliosa citt√† del sud e che¬† vivessi fianco a fianco del mio amico scrittore, con cui ho condiviso stranamente la data di nascita, il mese e l‚Äô anno e persino una certa somiglianza fisica. I giornali¬† che a¬† suo tempo si sono occupati della sua scomparsa, hanno diffuso per scherzo, per gioco, o anche¬† per verit√†, certe strane ipotesi che noi del Piccolo Gruppo avevamo discusso nelle nostre lunghe serate conviviali, nelle terrazze, nei giardini e negli abbaini delle nostre case, sotto le stelle ed al chiaro di luna, o davanti ad un caminetto scoppiettante, fra bicchieri ed avanzi di pasto, con i posacenere stracolmi di cicche ed un long play di Mozart sul piatto del nostro giradischi ad alta fedelt√†. Spesso mi capita di rileggere i suoi romanzi migliori¬† e¬† sento una grande nostalgia dentro,¬† e mi pento della nostra graffiante¬† ironia, anche se allora noi tutti cercavamo di riportare Shall G., come ormai affettuosamente lo chiamavamo,¬†¬† dentro coordinate¬† pi√Ļ sane e¬† realistiche.¬†

Le sue singolari ricerche nelle biblioteche di Palermo  ne avevano fatto una figura nota ed inconfondibile: alto, dinoccolato, magro, con i capelli castani che cadevano a ciuffi  sulla fronte arcuata, ed i sottili baffetti che si era fatti crescere negli ultimi tempi quando aveva cominciato  a portare gli occhiali  con la montatura metallica, gli abiti trascurati e l’ aria perennemente svagata e distratta. Era  nato in una  casa nei pressi  del teatro Politeama, vicino ad  una chiesa  valdese, col mare azzurro  ed  il porto che si scorgevano  dagli ampi balconi; e vi era rimasto per il resto della sua esistenza. Era una bella casa spaziosa e ricca, e per noi del Piccolo Gruppo quasi mitica;  io abitavo non lontano, nel vecchio  quartiere   di  Corso  Scinà, nell’ antico Borgo di Santa Lucia. Ma per tutti noi fu mitica anche un’ altra sua dimora, quella materna, una vecchia casa di paese a Borghetto sul Monte, un piccolo comune a 500 metri di altezza, distante qualche chilometro dalla città. Shall l’ andava ad abitare quando voleva isolarsi dallo stress cittadino o doveva scrivere  le ultime pagine di qualche suo strano lavoro. << Ritiri  igienici>>, li chiamava. Era un fabbricato di paese  a tre piani, anch’esso stracolmo di libri, con una grande voliera piena di uccelli, tre tartarughe, un grosso gatto persiano, dal nome orientale Chang, ed una cantina con dei vini scelti, Shall beveva   solo vini siciliani doc, aveva una vera passione per il Marsala ghiacciato, ma avvolte preferiva     anche dello cherry rosso e molto intenso , e per inciso ricordo qui la sua predilezione  per i buoni sigari che spesso comprava presso la tabaccheria <<Trinacria>>  di via Dante. Ricordo anche  che nella sua  cantina di paese,  aveva attrezzato un’atentica e in cantina aveva attrezzato una vera sala cinematograficai via Dantevolte beveva o gatto persiano, Chang, una cantin autentica  sala cinematografica dove si godeva la sua ricchissima videoteca di opere fantastiche  e di fantascienza, ed avvolte invitava gente del posto  a vedere i  film, pochissimi, di cui aveva scritto la sceneggiatura, come la storia di androidi marziani   Rosen & C. di un regista palermitano, non ricordo il nome. Ma ricorderò  sempre i fantastici e magici inverni di Borghetto sul  Monte sotto la neve, come quello di un lontano e strano Natale. 

………….continua 

©salvogagliardoproduzione. 2OO2-2008. All rights reserved

The seven gates of the dream 

philosophical tale fantasy 

Salvo Gagliardo 

Shall Gallardo, he¬† has mysteriously disappeared from Palermo, his native city. Disappeared. Deleted !He was erased and disappeared into thin air ! None of us knows where the small group is finished. And I think no one else, either in town or anywhere else on Earth. In this story, my name is George, but I will not reveal my real name, nor Shall G. tell his true identity. The fantastic researcher and writer of ¬†unknown and unusual, Gallardo is quite known as the writer of The God of Ice, A History of Transylvanian and Supernova 1973. In this brief note I will try to tell any single episode of the life of strange and extraordinary man whose mind was so painfully affected, and that left us works dominated¬† by a¬† lit imagination and¬† an intense need to overcome the limitations ‘s human. Sicilian Baroque, Mazes, and Mystery Martian, The Alchemist, they are going to show, and its two complexes are known essays fantastic: The Time Machine and The Seven Gates of the Dream, left unfinished and published posthumously.¬†

Shall missing for ten years, and I no longer live in Palermo, Having moved to Milan, the city of my parents, where I have my job, my family and spacious house. But fate and the coincidences that have wished they had spent many years in that wonderful south city , and I  lived side by side of my writer friend, with whom I shared strangely birth date, month and  years, and even some physical similarity. The newspapers that were occupied at the time of his disappearance, have spread as a joke, for fun, or even truth, some strange case of the small group that we had discussed in our long evenings together, terraces, gardens and in attics of our homes, under the stars and the moonlight, or in front of a crackling fireplace, including glasses and leftover meal, with ashtrays overflowing with cigarette butts and a long play Mozart on the plate of high-fidelity record player. I often read his best novels and I feel a great nostalgia in it, and I repent of our biting irony, but then we all tried to bring Shall G., as is now affectionately called him, in healthier coordinated and realistic. 

His unique research in the libraries of Palermo had made a note and unmistakable figure: tall, lanky, thin, with brown hair falling in clumps on the curved front, and the thin mustache that had grown in recent times when he started to wear metal-rimmed glasses, clothes neglected and an¬† air perpetually distracted and inattentive. He was born in a house near the Politeama, near a Waldensian church, with the blue sea and the port which could be seen from the large balconies, and there remained for the rest of his life. It was a beautiful spacious house and rich, and for us the small group almost mythical, and I lived not far away in the old quarter of Scin√† course, in ancient village of Saint Lucia. But for all of us was a mythical other his home, the mother, an old country house in Mons ¬†Borghetto, a small town 500 meters in height, located a few kilometers from the city. Shall ‘s going to live when he wanted to isolate themselves from the stress of the city or had to write the last few pages of his strange work. << Creative Retreat >> called them. He was a three-storey building of the country, which is also crammed with books, with a large aviary full of birds, three turtles, a big Persian cat, named Chang, and a wine cellar with selected wines, Sicilian wines, ¬†Shall G. only drank doc, had a passion for the Marsala ice, but sometimes even preferred the cherry red and very intense, and by the way here remember his fondness for good cigars that are often bought at the tobacconist <<Trinacria>>in ¬†Dante road. I also remember that in his cellar in the country, had equipped a real movie theater where he enjoyed his rich library of fantastic and science fiction works, and wrapped inviting locals to see the movies , few of which had written the script, as the story of Martian androids Rosen & C. a director of Palermo, I do not remember the name. But always remember the fantastic and magical winters in the snow on Mons ¬†Borghetto, like that of a distant and strange Christmas.¬†

… … … …. Read more¬†

 © salvogagliardoproduzione. 2OO2-2008. All rights reserved

Facebook in FantastiKalbi

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/fiction-and-great-movies-thelma-louise/10150276482819417

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/fiction-and-great-movies-thelma-louise2/10150277250479417

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/great-filmsthelma-louise3/10150278383839417

Grandi film.  

Great Films 

By 

Salvo Gagliardo 

Thelma & Louise 

1991. 

Ridley Scott Director 

Script: Callie Kouri 

With Susan Sarandon, Geena Davis, Harvey Keitel 

   

   

Thelma & Louise, un film del regista Ridley Scott degli anni Novanta. Due donne in vacanza diventano le protagoniste di una serie di azioni illegali, fra cui un omicidio, che le porta alla morte, una road movie drammaticamente e psicologicamente intensa che¬† tratta dell‚Äô amicizia estrema fra due donne. Una idea originale questa visto che il cinema ci ha abituati a film come Gangster Story. Qui, in un modo inusuale e in un‚Äô America fortemente maschilista, √® l‚Äô America del sex impeachment¬†and ¬†sexgate ¬†del Presidente Bill Clinton, in un‚Äô area geografica del Sud, dall‚Äô Arkansas al Texas, fra cow boy e camionisti,¬† sono due donne e due amiche a sfidare la ¬†Legge, rappresentata dal capitano di Polizia Hal ¬†Slocum, H. Keitel,¬† travolte dal caso, dallla loro psiche e dal loro destino. Una ¬†storia di donne comuni, una casalinga frustrata e sposata da poco e una donna pi√Ļ matura che fa la cameriera in un diner dell‚Äô Arkansas. Il desiderio di Thelma e Louise √® quello di trascorrere un tranquillo week end divertente in montagna,ma la complessit√† delle loro storie¬† personali le porter√† su tuttaltra ¬†strada, a delinquere e a diventare oggetto di caccia spietata ¬†della polizia locale e dei federali. La movie ci insegna che non sempre le cose vanno come desideriamo, e che dobbiamo fare i conti con quello che siamo e che siamo stati.¬†

                                                                                         

 Il Dramma ha inizio con la telefonata di Louise a Thelma una sua amica dal posto in cui lavora per proporle di trascorrere un week end in un cottage montano. Thelma  è una  giovane sposa insoddisfatta e dominata da un marito tiranno che la limita nel suoi desideri di libertà e di divertimento. Fin qui tutto OK, e la sposa  bambina ne approfitta per staccarsi da Darryl per un po’. Ma nel preparare  la valigia insacca anche una pistola,un particolare determinante per l’ avvio della nostra storia, l’ anticipazione di una  serie di eventi drammatici. 

¬†Le due si mettono in viaggio, ed √® Louise a guidare la decapottabile ¬†a due posti, mentre √® Thelma a decidersi di fermarsi in un locale per camionisti a spassarsela un po‚Äô. Qui fa amicizia con un giovane frequentatore, Harlan, che ha fama di don giovanni e che cerca di sedurla. Il carattere infantile di Thelma gi√† appare in contrasto con quello pi√Ļ maturo di Louise. Thelma √® ancora una ragazzina che divide gli uomini in antipatici e simpatici, moglie bambina succube di un marito prepotente. Louise √® gi√† matura con un fidanzato che √® un buon modello di cavaliere, e molto attenta al tempo e ai programmi, √® lei che guida la macchina.¬†

                                                                                   

Ci aspetteremmo che fosse Thelma a sparare ad Harlan con la pistola e ad ucciderlo, invece è Louise che lo fa. Percè? In Louise c’è qualcosa che non conoscevamo, qualcosa che emerge con violenza dall’ inconscio, il ricordo di una violenza sessuale subita nel passato. Con Harlan a terra moribondo, le due abbandonano il locale che presto sarà visitato dalla polizia, Si chiude così la  prima parte della fiction, con un delitto alle spalle che fa da spartiacque. Il desiderio iniziale di una tranquilla vacanza viene stravolto, e subisce drastici cambiamenti, ed è in questi cambiamenti che si rivelano i veri caratteri dei due personaggi Il delitto cambia i loro piani, ed ora le due ragazze hanno bisogno di soldi per fuggire in Messico. 

Totalmente scritto da Salvo Gagliardo. Luglio 2011. 

Photo. stylishthought.com 

Photo. Cinebazar.it. 

Photo. Angelacampanella 

Come scrittore  di  letteratura fantastica e fiction ho sempre pensato che le fiction  contengano  degli insegnamenti che se ben letti  possono aiutarci a capire qualcosa di noi e della nostra strana vita. E’ per  questo che nel mio sito ho dedicato una sezione importante a questo argomento, essendomi provato anche  a immaginare e  a scrivere delle fiction ad alta tensione. Ho scelto qui per illustrare questo mio interesse un film di Ridley Scott degli anni novanta che ha conosciuto un grande successo e che ha vinto un Oscar per la sceneggiatura: Thelma & Louise. 

 

Thelma & Louise.2

1991.

Ridley Scott Director

Script: Callie Kouri

With Susan Sarandon, Geena Davis, Harvey Keitel

 

Gentili amici¬† forse mi accingo a trasformare il mio vecchio sito con cui sono rimasto in Rete per circa due anni, penso che sar√† leggermente diverso e pi√Ļ interattivo, ma occupandomi da anni di fantastico e letteratura fantastica ho dato e d√≤ spazio alle fiction con cui ho cominciato a misurarmi. Ho sempre ritenuto che una buona ¬†fiction pu√≤ insegnarci molto anche sulla nostra vita e sulle complessit√† del mondo in cui ci troviamo a vivere. E‚Äô per questo che qui mi piace fare alcune considerazioni su quello che ho visto e vedo.

                                                                                

In quanto a Thelma & Louise ho presentato frettolosamente la prima parte, è un film degli anni Novanta, è un film del regista Ridley Scott basato sulla violenza che spesso il Sistema esercita sulla libertà personale, ma anche una storia che ci fa capire che nessuno è veramente libero e che uno strano destino ci travolge improvvisamente riconducendoci ad un Sintema che non è solo del mondo ma che è fortemente intrecciato con linee inconsce e inconsapevoli che si nascondono nelle nostre storie personali e con  cu dobbiamo fare i conti se vogliamo davvero essere liberi. Due donne che escono per un tranquillo week end in montagna  si trovano travolte da un destino quasi avverso che le spinge verso il baratro e la morte. Thelma e Louise due giovani donne tranquille del Sud americano, ciascuna già  segnata da problemi e difficoltà di vita, Thelma una sposa ancora immatura e Louise una donna già con esperienze e che lavora, ha un ragazzo che le vuole  bene e che è un perfetto cavaliere, Jimmie, Michael Madsen, ma anche Louise è stata toccata dalla vita, e nel passato in Texas ha ricevuto violenza da parte di un uomo. Un particolare che trasforma la semplice storia di una vacanza in montagna in una tragedia.

                                                                                    

Hal Slocum il capo della polizia, giunge al locale Per svolgere le sue indagini, e Harvey Keitel sembra l‚Äô attore perfetto, Slocum non √® un duro ma ha comprensione e pazienza ¬†e intende capire l‚Äô intreccio di quella storia in cui sono coinvolte due ragazze della regione. ,Harlan, ¬†il ragazzo ucciso nel locale frequentato da camionisti, ¬†era un poco di buono e meritava quella fine, i sospettati o le sospettate possono essere diverse. Intanto le due ragazze sono dirette a Oklahoma city intenzionate a attraversare ¬†il confine per il ¬†Messico, ma hanno bisogno di soldi ora, e Louise telefona a Jimmie per ritirare l‚Äô intero ammontare dal ¬†suo conto corrente e portarglielo ¬†in citt√†.¬† Ed √® qui che compare il personaggio di J.D., un ancor pi√Ļ giovane Brad Pitt, un cow boy che fa l‚Äô auto stop. J.D. non appare un bel personaggio in questa storia, ma piuttosto un giovane furbo e senza scrupoli che non esita ad ingannare l‚Äô ingenua Thelma dopo averla sedotta e a rubarle il denaro necessario al viaggio verso la salvezza. Ma serve a mettere maggiormente in luce il carattere di Thelma. Intanto il poliziotto Slocum attraverso il computer e i data base della polizia arriva a Louise che aveva sporto denuncia per la violenza subita. Da Louise, Slocum ¬†giunge a Darryl il marito tiranno di Thelma, qui apprende della pistola e per lui √® ormai chiaro che a fare il delitto sono state le due ragazze, mentre il giovane J. D. inganna Thelma in un motel facendole credere di essere un braccato anche lui della polizia e tuffando la fantasia immatura della ragazza in un‚Äô avventura trasgressiva e emozionante. Ma all‚Äô alba il giovane autostoppista se la fila con i soldi lascIando Thelma esterrefatta e facendo andare fuori dai gangheri la povera Louise, che ha passato la notte con Jimmie che √® venuto a portarle i soldi e che si √® finalmente convinto che Louise non ¬†sta scappando con un altro uomo, anzi le dona un anello di fidanzamento. Ma la polizia non demorde e ora viene affiancata dai Federali in una caccia serrata, anche perch√© Thelma ha fatto un colpo ad un supermarket procurandosi il denaro e degli alcolici necessari al viaggio verso la libert√† e il filmato del colpo √® stato visto dal Slocum e dal capo della FBI. ¬†

Continua……

Interamente prodotto da Salvo Gagliardo. Luglio 2011.

Photos by

movieactors.com

angelacampanella…

Thelma & Louise.3

1991.

Ridley Scott Director

Script: Callie Kouri

With Susan Sarandon, Geena Davis, Harvey Keitel

La Terza Parte di Thelma & Louise il cui destino di donne braccate √® sempre pi√Ļ drammaticamente chiaro,avvia la storia alla sua risoluzione ancora difficile da immaginare. Come vedremo sar√† una risoluzione a sorpresa e davvero fantastica le cui due ultime scene resteranno¬† Icone di tutto ilo film. Intanto, come dentro ad un crogiolo magico, Thelma e Louise stanno subendo una ¬†metamorfosi. Thelma si sta rivelando pi√Ļ intraprendente e capace di prendere delle decisioni, √® lei che ha fatto il colpo allo store, ed √® lei che sparer√† sulla motocisterna facendola esplodere come un atto liberatorio. Ma la sposa bambina guarda ancora il mondo come fonte infinita di divertimento, e forse √® la posizione pi√Ļ giusta. Thelma √® un J.D. pi√Ļ ingenuo e infantile e non gi√† cinico, che ¬†assapora il gusto dell‚Äô avventura e della strada, e il piacere di una Ford Thunderbird scappottabile che attraversa le lunghe strade secondarie, assolate e deserte del Sud. Louise √® la compagna di strada matura, con un suo entroterra complesso e tormentato.

Ed ecco comparire il camionista prepotente che si mostra insolente vero le due donne. Camionisti, strade assolate, motel,locali di ristoro, autostoppisti, la polizia, questa √® la vita con il suo scorrere e le due ragazze ci sono dentro fino al collo, pi√Ļ come vittime che come dominatrici. Il camionista sfida pesantemente Thelma e Louise che ala fine,¬† decidono di dargli una lezione, e gli fanno saltare la motocisterna carica di benzina a colpi di pistola. E‚Äô il momento liberatorio e violento. L‚Äô esplosione di una energia contratta a lungo. Ora la fiction si avvia al suo termine. Hal Slocum, la polizia locale e l‚Äô FBI hanno identificato la Thunderbird, e si stanno preparando a raggiungerla. Slocum parla per telefono con Louise, e ottiene una vaga promessa di resa.

E giunge la notte. E‚Äô questo il momento pi√Ļ poetico e pi√Ļ intenso della storia. La macchina si trova ferma nel cuore di un deserto pietroso fra Canon frastagliati, e sopra i cielo stellato. L‚Äô affetto fra le due donne viene rafforzato da quel momento magico, ma sorgono anche profonde riflessioni sulla vita e sul significato dell‚Äô esistenza, si prepara l‚Äô atto finale.

 

¬†Ed eccoci di novo all‚Äô alba di un nuovo giorno, Slocum e i Federali sono gi√† sul posto, gli elicotteri ronzano sulla regione. La Thunderbird √® ferma con Louise al volante, Thelma √® accanto. La polizia si avvicina e i fucili sono pronti a sparare, ci sono alterchi fra il comprensivo Harvey ¬†¬†Keitel, e l‚Äô agente responsabile dei Federali.¬† E infine le due donne si decidono in una scena che rester√† negli annali della storia del cinema, guardandosi in profondit√† negli occhi e decidendo di morire insieme gettandosi nell‚Äô abisso aperto sotto di loro. E‚Äô Thelma stavolta a prendere la decisione. Un piede sull‚Äô acceleratore e via verso il baratro che tsa davanti la macchina. Ma la genialit√† simbolica di Ridley Scott non ci fa assistere all‚Äô atto pi√Ļ drammatico della storia, il precipitare della macchina e la sua esplosione, siamo ¬†da sempre abituati a queste scene, e qui mi ricordo delle scene finali del film Duel di Spielberg. Le ultime inquadrature sono gi√† icone nel mondo di Hollywood, l‚Äô auto che spicca il volo oltre il precipizio, e Hal Slocum che la insegue invano fin quasi sul ciglio del baratro. La Thunderbird non sembra precipitare nel suo volo, piuttosto sembra quasi magicamente diretta verso il vielo e lo Spazio, forse la conquistata libert√† oltre gli impedimenti e le pesantezze di questo nostro pianeta.

Interamente scritto da Salvo Gagliardo. Luglio 2011.

Photo. Blog.libero.it

Photo Cinepad.com

 

We Suggest Here

The Protaginists

The Great Biographies of Holly

Tom Cruise. The Top Gun and The American Boy  

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2518

 

Colors and Symbols in FantastiKalbi

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2420

 

HollyFiction.Creative School Writers

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=15

We Suggest This.

Previous Page  14 Link

http://www.fantastikalbi.it/?p=2659

 

Tutti i Lavori qui presentati sono stati scritti e prodotti da Salvo Gagliardo. All Rights Reserved.1985-2011. 

All the works presented here were produced by Salvo Gagliardo- All Rights Reserved 1985-2011.
 

Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and

.you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address

Welcome. And Thanks  Many To Visitors.  

Mail Contact :

info@fantastikalbi.it

Thank You

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo produzione.2011. All rights reserved

 

Gift Push Button and Money Contribution for the growth of ‚Äú fantastikalbi.it‚ÄĚ

Coordinate Bancarie

Bank Details :  

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2807

Thank You So Much

 


Questo articolo è stato pubblicato il sabato, 28 maggio 2011

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic Literature writer pag.10 (April,15 ,2011)

giovedì, 14 aprile 2011

2011.Welcome 

We Suggest This Video. Thank You  

http://www.youtube.com/watch?v=1eBDmMsGp-A  

Fantastikalbi.it and,  I  Salvo Gagliardo  Fantastic Literature Writer    

  

 

myhightech.altervista.org 

Grazie per Visitare noi, gentile Visitatore. Fantastikalbi.it e Albi di FantastiKa sono stato ideati da me per fare conoscere il mio lungo lavoro di scrittore e di editor nel ¬†Mondo della letteratura Fantastica. Nel 2oo7 sono entrato¬† in Internet e ho cominciato a fare esperienza di questo splendido mezzo di comunicazione globale. Oggi oltre al mio Website sto lavorando sul social network Facebook net, che trovo magnifico e su cui ho¬† postato¬† pi√Ļ di 350 note e in cui ho¬† pi√Ļ di 350 amici. Nel futuro progetto di migliorare il mio website e di creare pi√Ļ punti di contatto. Per ora mi limito ad arricchirlo con pagine sempre diverse, e ¬†vado sempre pi√Ļ aggiungendo i miei racconti e i miei romanzi di fantastico e i miei disegni. Spero che il mio lavoro ti piaccia e Benvenuto. Io Salvo scrittore di Fantastico. Thank You much.¬†¬†

  

Dear Visitor,  thanks  for visiting us. Fantastikalbi.it and Albi di FantastiKa, they  were designed by me to make know my hard work of fantastic writer and editor of fantasy literature. In 2oo9, I joined the Internet and I started to experience this wonderful means of global communication. Today, in addition to my Website, I am working on the Facebook global  social network, which I find wonderful and which I have posted more than 350 notes and when I have more than 350 global  friends. In the future project to improve my website and to create for you more points of contact.  Now  I will only enrich it with pages that are always different, and to add  more my stories and my novels and my fantastic designs. I hope you like my word  and world,   welcome to You.. Thank You much. salvo.  

 

parcogroane.it
 

Back Pages:   

http://www.fantastikalbi.it/?p=2310 

http://www.fantastikalbi.it/?p=2234 

http://www.fantastikalbi.it/?p=2186  

http://www.fantastikalbi.it/?p=2124  

http://www.fantastikalbi.it/?p=2064

  http://www.fantastikalbi.it/?p=2028  

http://www.fantastikalbi.it/?p=2008  

http://www.fantastikalbi.it/?p=1969  

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855 

Previous Page  

http://www.fantastikalbi.it/?p=1328  

Grazie per Visitare noi, gentile Visitatore. Fantastikalbi.it e Albi di FantastiKa sono stato ideati da me per fare conoscere il mio lungo lavoro di scrittore e di editor nel ¬†Mondo della letteratura Fantastica. Nel 2oo7 sono entrato ¬†in Internet e ho cominciato a fare esperienza di questo splendido mezzo di comunicazione globale. Oggi oltre al mio Website sto lavorando sul social network Facebook net, che trovo magnifico e su cui ho ¬†postato ¬†pi√Ļ di 350 note e in cui ho ¬†pi√Ļ di 350 amici. Nel futuro progetto di migliorare il mio website e di creare pi√Ļ punti di contatto. Per ora mi limito ad arricchirlo con pagine sempre diverse, e ¬†vado sempre pi√Ļ aggiungendo i miei racconti e i miei romanzi di fantastico e i miei disegni. Spero che il mio lavoro ti piaccia e Benvenuto. Io Salvo scrittore di Fantastico. Thank You much.¬†¬†¬†

 

Dear Visitor,  thanks  for visiting us. Fantastikalbi.it and Albi di FantastiKa, they  were designed by me to make know my hard work of fantastic writer and editor of fantasy literature. In 2oo9, I joined the Internet and I started to experience this wonderful means of global communication. Today, in addition to my Website, I am working on the Facebook global  social network, which I find wonderful and which I have posted more than 350 notes and when I have more than 350 global  friends. In the future project to improve my website and to create for you more points of contact.  Now  I will only enrich it with pages that are always different, and to add  more my stories and my novels and my fantastic designs. I hope you like my word  and world,   welcome to You.. Thank You much. salvo.  

Gli Albi di FantastiKa  è il << Layout >> con cui io  Salvo Gagliardo, ho  racchiuso la mia lunga  e varia produzione di racconti, romanzi e saggi  e progetti legati al  Mondo Fantastico, un Electronic  Format  in cui Tu visitatore e utente  potrai  muoverti  facilmente ,  guidato dalle Rubriche che accompagnano i testi.  

Qui, negli Albi potrai trovare molto, da storie  di Vampiri, ai Misteri  Spaziali, al Fantasy, all’ Horror a altri racconti inquietanti e di mistero con Alieni ed UFO, e non  mancherà qui  la Fantascienza con i problemi  scientifici che pone. Ma con il tempo  e sempre conto di arricchire le pagine di schede introduttive varie e interessanti sui singoli temi  ed argomenti. Tutto ciò fa parte dei miei progetti  futuri.  

Welcome in My Fantastic World

We suggest Thi Youtube. Thank You.

Argomenti di Questa pagina

Content of This Page

The  Magic World of the Dolls

Automata and Robot

Luna Park in The World. next page

Welcome  To The Circus next page

 

vivacinema.it

Bambole e Casa di Bambole.1

Ruth Moskowicz Handler  and Barbie Mattel, the super Doll Girl.

Io Salvo Gagliardo  Scrittore di fantastico e fiction non potevo nella mia professione non interessarmi fra l’ altro alle bambole e ad altri oggetti da collezione, oltretutto Il Collezionista e l’ Antiquario sono personaggi ricorrenti nella letteratura di questo genere, e in quanto a bambole e a bambolotti come non pensare ai moderni androidi o robot, una versione  tecnologicamente aggiornata dei vecchi automi, o pupazzi automatici. Philip Dick aveva una volta critto che scrivere storie e racconti equivale alla costruzioni di pupazzi, o puppets maker. Puparo demiurgo lo scrittore mette in scena i suoi giocattoli su sfondi che leu stesso sceglie e li fa agire. Naturalmente assai spesso le bambole e i bambolotti sono legati alle storie horror, e invito a leggere i racconti dell’ americano Robert Bloch, o le storie fantastiche del tedesco Hofmann. Ma qui voglio parlare della signora delle bambole, dell’ americana Ruth Handler , riservandomi di trattare di questo affascinante tema che ci riporta all’ infanzia nella prossima nota.

 

findagrave.com

Barbie¬† Mattel, la bambola pi√Ļ famosa del mondo, famosa quanto Mickey ¬†Mause di Walt Disney,¬† vien concepita dalla sua brillante creatrice in un viaggio da questa fatto in Svizzera, viene concepita quindi nel Paese dei giocattoli meccanici in cui si parla il tedesco ed il francese. La madre di Barbie √® una ragazza americana, Ruth Moskowicz Handler¬† di origine polacca ed ebraica. Andler √® nata a Denver, in Colorado, nel 1916,¬† ma presto si √® trasferita¬† a Los Angeles¬† con il marito Helliot Handler¬† e il socio in affari Harold Matthson. Barbie nasce cos√¨¬† in un garage¬† della California¬† trasformato in laboratorio dagli Handler¬† e dal viaggio in Svizzera dove esisteva una bambola e un personaggio chiamato Lilli noto anche come fumetto prodotto e letto in Germania. Lilli¬† il cui personaggio iconico somiglia a Brigitte Bardot, suggerisce a Ruth l‚Äô idea di importarla in U.S. America nella citt√† di Hollywood, cambiandone l‚Äô identit√† ed inserendola in una civilt√† dinamica diversa da quella europea. Passa qualche anno prima che Barbie Mattel sia pronta per il pubblico, esattamente siamo nel 1959 e a New York city durante una importante fiera del giocattolo. Barbie viene esposta nel Salone ed¬† ha subito successo, venduta a $ 3 al pezzo, e cos√¨ la Mattel Corporation , la societ√† formata da Ruth, dal marito¬† Helliot e dal socio Matthson pu√≤ decollare verso il successo strepitoso e in continua espansione.¬† Ma Barbie √® figlia del Dopobomba e delle generazioni nate nel dopoguerra,e nell‚Äô era della TV,¬† ben diversa dai giocattoli che si fabbricavano nell‚Äô anteguerra, porta la nuova aggressivit√† giovanile e il sogno di un benessere illimitato¬† e di una ricchezza conquistata, cos√¨ √® stata concepita, spavalda, aggressiva e con qualcosa di sexi che subito¬† scandalizza i benpensanti. Ruth Handler¬† aveva a lungo osservato le¬† figlie giocare con le bambole, e aveva deciso che quelle dovevano crescere ed emanciparsi se voleva avere successo in un mondo nato dalla Bomba fattosi troppo dinamico ed aggressivo. La Mattel Inc. entrava cos√¨¬† nell‚Äô industria del giocattolo, industrial Baby Boom,¬† con idee molto innovative, era finita l‚Äôera delle¬† bambole modello donna sottomessa e dominata dal maschio, ma Barbie desiderava essere ammirata e soprattutto comprata. La generazione delle bambole e dei bambolotti sfornati dalle fabbriche dell‚Äô Ottocento era finita. Per far questo gli Handler¬† crearono un vero atelier con cui vestire in tutti i modi la sua creatura, bionda all‚Äô inizio e con gli immancabili occhi chiari, ma in pi√Ļ Barbie aveva i seni, cosa che¬† scandalizz√≤ all‚Äô inizio, in nome di una riconquistata maternit√†. Ora Barbie avrebbe fatto sognare i bambini e non solo. Era il perfetto modello americano uscito vincente dalla Guerra. Furono¬† messi subito in commercio abiti ed accessori assieme naturalmente alle abitazioni di Barbie, ville, fattorie americane o ranch con cavalli e staccionate, castelli fantasy persino,¬† per far sognare. Ora Barbie veste Jeans Levi‚Äôs, e pi√Ļ tardi vestir√† Armani, Chanel, Dior, e guida sfolgoranti spider rosse se non Ferrari. In pi√Ļ, un tocco che non poteva mancare in una Civilt√† nata con il West, Barbie √® armata, gli Andler¬†¬† la dotano di una micidiale pistola Burp. Nell‚Äô era del Baby boom post bellico, Barbie rappresenta il successo e l‚Äô emancipazione femminile. Ma ormai, bionda o bruna, ma con gli occhi di un azzurro seducente √® pronta a fare la concorrenza alla Disney e a figurare anche lei sotto l‚Äô albero di Natale di ogni americano. Ruth Handler¬† per la sua costruzione ha usato il vinile, un prodotto della plastica con cui si fanno i long play¬† e che viene essenzialmente realizzato in Giappone, cos√¨ anche l‚Äô industria nipponica si lega alla bambola pi√Ļ famosa del mondo e cos√¨ non poteva che essere. La Mattel ora sforna di tutto, ogni tipo di accessorio per far sognare piccoli e grandi, con un volume d‚Äôaffari da capogiro. E presto gli Handler¬† gli trovano un ragazzo, Ken, e poi l‚Äô amica del cuore, Midge. E nel 1968 Barbie comincia a parlare. Ormai l‚Äô emancipazione √® completa e il suo glamour alle stelle, e cos√¨ gli affari della Corporation americana. Barbie Mattel, nata nella citt√† di Hollywood,¬† come certi gadget destinati ai bambini, pu√≤ trasformarsi e assumere vari ruoli sociali, per soddisfare le esigenze creative dei bambini,¬†¬† una ragazza in miniatura nell‚Äô era delle macchine, pu√≤ diventare dottoressa, o manager e donna d‚Äôaffari fra grattacieli e auto, o godersi un ranch fra cavalli e mucche,o un piscina¬† solare e sfolgorante, o insegnare ballo in una scuola, o essere¬† un‚Äô¬† attrice del cinema, o fata e signora di un castello incantato, e infine nel 2004 Barbie Mattel si candida a Presidente egli Stati Uniti, Barbie la donna americana bionda come l‚Äô idolo femminile d‚ÄôAmerica Marilyn¬† Monroe si prepara ad affrontare cos√¨¬† le sfide del nuovo millennio.

Ma alla¬† povera Ruth, le cose non sono andate sempre bene, e la sua vita attraversa un periodo nero, gli viene diagnosticato un cancro al seno, prendono fuoco alcuni locali della sua societ√†,e rischia¬† la bancarotta per debiti. Ruth Handler¬† si spegne a Los Angeles, California, nell‚Äô aprile del 2002, mentre Barbie Mattel, la girl doll pi√Ļ famosa ed amata d‚ÄôAmerica e del¬†¬† Mondo¬†¬† continua la sua corsa come astronauta verso le stelle.

Interamente scritto da Salvo Gagliardo. All rights reserved. 2011.

We Suggest Here This  Video You Tube. Thank You

http://www.youtube.com/watch?v=8XsYMS4sQWE&feature=fvwrel

 

album.alfemminile.com

Bambole & Casa di Bambole 2.

Dolls in The World

By

Salvo Gagliardo

 

La bambola √® antica, troviamo bambole nelle tombe egiziane, mesopotamiche ed etrusche, troviamo bambole nelle tombe cinesi e giapponesi. Erano fatte di legno, terracotta, cera, alabastro, pietra, oggetti archeologici, esse¬†¬† rispondevano a bisogni rituali e funerari, o anche a scopi magici. Troviamo bambole anche nelle antiche civilt√† mediterranee, greche e romane, e¬† con gli stessi scopi, molto spesso con¬† intenzioni magiche e propiziatorie. Celebravano la femminilit√† e la fertilit√†, e somigliavano pi√Ļ a numi tutelari del focolare o della famiglia che a giocatoli per divertire i bambini e le bambine. Assai spesso venivano seppellite nella stessa tomba dei loro proprietari. Solo forse oggi la fantasia dei bambini disancorata dalle realt√† pu√≤ darci una idea dello scopo cultuale di questi oggetti sacri, solo la fantasia dei bambini riesce ad animare questi simulacri o idoli che furono le bambole.

 

Nel Medio Evo le bambole assunsero ruoli pi√Ļ domestici e meno religiosi, servivano anche a divertire i bambini, ma anche a scopi di magia. Erano vestite con gli abiti del tempo¬† ed erano di legno o di terracotta, o anche di cera, la lavorazione di cera delle immagini continu√≤ nel tempo, i santi assai spesso venivano raffigurati con la cera. Bastava un falegname a fabbricarle come Pinocchio o come i burattini a cui le bambole si assimilavano.

Venivano fabbricate bambole preziose per i ricchi ma anche bambole modeste fatte di legno, pezza o cera per i pi√Ļ poveri, ma si sa che i bambini non tengono a queste che e che con la loro fantasia riescono ad animare anche un pezzo di legno. Ma intanto dal passato giungevano anche i pupazzi automatici, gli automi che mossi da molle e da altro si muovevano e si animavano, erano per met√† giocattoli ma anche oggetti esoterici che sbalordivano e avvolte impaurivano. Sembravano animarsi per magia ma in realt√† era la meccanica nascosta a muoverli, un piccolo trucco tramandato dagli ingegneri greci ed alessandrini, fino al Medio Evo Cristiano e al Rinascimento.

Cinquecento, Seicento, Settecento, le bambole e i bambolotti rispecchiavano il mondo degli adulti e non essendoci ancora una produzione industriale, venivano fabbricati artigianalmente, per lo pi√Ļ rozze per i poveri e molto ricercate¬† per la classe ricca ed aristocratica dove le bambole avevano tutti gli attributi e la ricchezza della classe che rappresentavano avvolte¬† erano dei veri e propri manichini carichi di abiti ricchi e oggetti preziosi e leziosi. L‚Äô amore e la passine per la miniaturizzazione aveva anche fatto nascere le prime Case di Bambole. Dobbiamo aspettare l‚Äô Ottocento per avere una idea delle bambole e dei bambolotti che in qualche modo si avvicina al nostro tempo. L‚Äô Ottocento borghese √® l‚Äô era dell‚Äô Infanzia, si cominciano a considerare i diritti dei bambini e con essi nasce la prima industria baby shop, si tratta di giocattoli di legno assi spesso fabbricati ancora artigianalmente, giocattoli avvolte con intenti educativi come quelli che pi√Ļ tardi saranno adottati dagli Istituti Montessori. L‚Äô editoria si √® gi√† lanciata sui libri per ragazzi e anche per l‚Äô infanzia. Si usavano ancora materiali usuali per la fabbricazione, ma la plastica era alle porte. Le bambole erano fatte con la faccia di porcellana, abitudine del Sei Settecento, con le gote rotonde e rosate, spesso i capelli erano biondi e quasi sempre gli occhi chiari e fissi, quasi alieni, i compagni perfetti della fantasia infantile. Gli abiti erano quelli severi dell‚Äô Ottocento, o trinoline , pizzi e altro, avevano cuffiette in testa e i capelli erano rossi, biondi o a trecce. Personalmente nell casa della mia infanzia ricca di oggetti c‚Äôera una bambola americana di questo tipo, che io chiamavo Florida. Ma si usava anche la pezza, e avvolte la gomma. E non sempre bambole e bambolotti venivano rispettati dai bambini che spesso li frantumavano o addirittura li decapitavano! Con grande ira dei genitori che vedevano cos√¨ danneggiato un piccolo capitale, perch√© le bambole migliori avevano un prezzo e la produzione in serie non li aveva resi economici. Ma presto giunse la celluloide un derivato della plastica che cominci√≤ a sostituire materiali pi√Ļ antichi negli oggetti per la casa, nelle decorazioni,¬† e in tanto altro, era resistente, lavabile e aveva costi accessibili, era plastica soprattutto e lavorabile con le macchine. Anche per le bambole stava finendo l‚Äô era della porcellana. Le bambole avevano acquisito dai vecchi automi la capacit√† di muoversi e anche di essere accompagnate da suoni prodotti da meccanismi a carillon fin dal Settecento. Potevano aprire e chiudere gli occhi ad esempio, gli occhioni fermi,¬†¬† chiari e rotondi che avvolte erano¬† davvero inquietanti e si spiega perch√© negli scrittori li spingevano a costruire storie allucinanti, ma nei bambini si sa l‚Äô horror convive con la meraviglia e l‚Äô invisibile.

In Italia, a Torino nel 1919 una certa signora, Elena Konig Scavini si inventa un nuovo tessuto il panno Lenci, di stoffa morbida, leggera e lavabile, qualcosa di simile al feltro che cominciava a conoscere un grande successo nella modisteria e nell‚Äô industria del cappello, e con cui fabbrica interamente le sue bambole e i suoi bambolotti. Lenci sta per un motto latino, Ludus Est Nobis Costanter Industria. Il Gioco √® il nostro costante lavoro. Nasce¬† cos√¨ la ditta piemontese Lenci rinomata in tutto il mondo e una delle prime grandi fabbriche per giocattoli e bambole, Lenci presto diverr√† famosa quanto Borsalino e girer√† il mondo. Una bambola Lenci totalmente di panno lenci era presente nelle case degli italiani. Ma presto un nuovo vento stava giungendo dall‚Äô oltre¬† atlantico, da U.S.America che stava diventando l‚Äô avanguardia dello sviluppo industriale e della fabbrica di elettrodomestici ed automobili. E passeranno diversi decenni e una terribile guerra mondiale perch√© un‚Äô altra donna stavolta polacco americana nata in¬† Colorado e vissuta a Los Angeles lanci¬† nel mondo la pi√Ļ famosa bambola di tutti i tempi, Barbie Doll o Barbie Mattel

Interamente scritto da Salvo Gagliardo. All Rights Reserved. 2011.

 

We Suggest This Video You Tube. Thank You.

http://www.youtube.com/watch?v=higWmVj_8uc

       I Robot, mr. ASIMO.  

      

 

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You

 

 

The Passion for Automaton and Robot

 

The Passion for Automaton and Robot

 

La passione per meccanismi di precisione e per giocattoli automatici √® molto antica, ma soprattutto sono stati i Greci e gli ingegneri di Alessandria ad inventare degli oggetti davvero fantastici, animali che si muovono da soli, o uomini in miniatura¬† che camminano e parlano, o statue parlanti, o navi in miniatura che si muovono sull‚Äô acqua senza vele e vento, o piccoli teatri dove gli attori sono figurine che si animano di vita propria. I loro costruttori si chiamavano Erone o Filone, o lo stesso Archimede. Si trattava di giochi o di oggetti sacri e di culto? Non lo sappiamo, forse servivano a tutte e due gli scopi. Ma anche¬† l‚Äô¬† antica Cina, forse pi√Ļ antica della Grecia, o l‚Äô antica Persia avevano prodotto Automi o quello che in Grecia veniva chiamato Automata.

Poi questa splendida fioritura di ingegni si spense alle soglie del Medio Evo, quando i barbari stavano dilagando nell‚Äô Impero Romano alla fine. Allora spett√≤ ai monaci e ¬†ai viaggiatori arabi salvare questo enorme patrimonio dalle fiamme e dalla distruzione finch√® nel Quattro e Cinquecento in Europa questi progetti e questi marchingegni ripresero a funzionare scoperti dagli artisti e dagli scienziati del Rinascimento. Dedalo riapparve per sbalordirci con nuove invenzioni e macchine che avrebbero pi√Ļ tardi anche divertito e meravigliato i bambini.¬† Sembra di leggere qualche vecchia fiaba con tante meraviglie magiche.

E il XV e il XVI secolo  riscoprono la passione per  gli automi e le meraviglie automatiche che era stato degli ingegneri  Greci ed Alessandrini, quello che era stato salvato, disegni, pergame e altro dall’ incendio di Alessandria e dalle invasioni dei barbari, era finito sui tavoli degli artisti e degli ingegneri del rinascimento.  Alcuni trattati importanti, come quello di Erone, furono tradotti nel nuovo interesse per il mondo classico e per le lingue morte. Leonardo da Vinci fu interessato anche lui alla costruzione di automi, come quello del cavaliere meccanico in armatura. Le corti Rinascimentali che ospitavano maghi, astrologhi ed ingegneri, come quello di Praga, mostravano meraviglie meccaniche che per la loro complessità e stranezza venivano considerate come opere magiche. Arricchivano i giardini e le sale del palazzi. Ma è il secolo Seicento e poi il Settecento ad avviare una vera moda dell’ automa sulle nuove scoperte e teorie scientifiche che facevano dell’ Universo e poi dell’ uomo una macchina simile ad un orologio. Se così era allora costruire un uomo totalmente meccanico non era impossibile, se fossimo stati nell’ età della biologia allora si poteva anche pensare ad un uomo biologico artificiale, ossia ad un Androide.

Artigiani appassionati e scienziati pi√Ļ o meno improvvisati si lanciarono nella costruzione di uccelli meccanici o di teatri in miniatura che si animavano automaticamente. La Francia e la Svizzera patria della precisione meccanica, in questa direzione produssero¬† parecchio, cocchi con cavalli che si muovevano da soli, veri giocattoli del tempo, cavalieri e dame ben agghindate che facevano la riverenza,che parlavano scrivevano o suonavano la spinetta, si costruivano statue parlanti, e piccoli esseri che si muovevano e vivevano in mondi in miniatura. Jacques de Vaucanson fabbric√≤ un anatra meccanica che si nutriva cos√¨ vera¬† che Voltaire¬† chiam√≤ il suo¬† costruttore¬† il¬† moderno Prometeo. L‚Äô idea di un ordine cos√¨ preciso ossessionava molti, come Federico di Prussia che sogn√≤ un esercito di automi per le sue battaglie. Giocattoli fantastici, o opere di alta ingegneria meccanica, gioielli ad orologeria, questi automi continuarono ad appassionare molti e a essere costruiti da¬† veri maghi del giocattolo, a met√† tra un ero mago ed un prestidigitatore. Cos√¨ fu anche nel secolo XIX, tanto da far scrivere a Edgar Allan Poe un racconto intitolato Il Giocatore di Maelzel basato su un giocatore di scacchi meccanico, e a Theodor Amadeus¬† Mozart alcuni racconti fantastici con il personaggio un pupazzo animato, che oggi chiameremmo androide, ma non erano i loro racconti delle creature animate artificiali e perfettamente funzionanti? E anche nell‚Äô Ottocento la Francia continu√≤ a produrre meraviglie meccaniche che andarono in giro per il mondo.

 

Albi di FantastiKa 

The Albi of Fantastika ¬†is ¬†the¬† ‚ÄĚlayout‚ÄĚ with which I Salvo ¬†Gagliardo, ¬†wrapped my long and varied production of short stories and novels, essays too, ¬†and projects related to the ¬†my fantasy world, an electronic format in which you Visitor ¬†and User, ¬†can easily move led by the rubrics that accompany the texts.¬†

¬†Here in Albi you will find much, by stories of vampires,¬† Mysteries of Space, ¬†Fantasy and ¬†Horror, and other tales of mystery with Aliens ¬†and UFOs. But I think ¬†to enrich ¬†the pages,¬† with introductory cards ¬†about ¬†various and interesting themes ‚Äď This is all part of my future projects. These are my future plans.¬†

While you enjoy the stories that come to you. 

http://www.youtube.com/watch?v=iBS-6CbnE9o&feature=related

http://www.facebook.com/#!/note.php?note_id=417795604416

Hollywood  Fiction  

¬†¬†Io Salvo Gagliardo ¬†vi ¬†presento la sezione del mio website che ho chiamato ¬†‚Äú Hollywood Fiction‚ÄĚ ¬†in omaggio alla pi√Ļ grande struttura di fiction cinematografiche del mondo. Qui tu puoi trovare molto che riguarda film e sceneggiature, e altri miei progetti sempre legati al mondo delle fiction. Questa parte √®¬† ancora ¬†da completare ed in via di allestimento. Ma nel futuro io penso di fare trovare a Voi qualcosa di simile ad una scuola di scrittura creativa. Grazie. salvo.¬†

Salvo ¬†Gagliardo I¬†am presenting a ¬†section of my website that I called ‚ÄúHollywood Fiction‚ÄĚ, in homage to the biggest structure in the world of fiction and films. Here you can find that much in films and screenplays, and my other projects associated with the fiction‚Äôs. This part is still to be completed and yet in production. But, I think in my ¬†future ¬†I think to turn this¬† ¬†into a school of creative writing. Thanks much. salvo.¬†

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=1118

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=350

http://www.fantastikalbi.it/?page_id=2120

Network Facebook in Fantastikalbi.it. 

Da pi√Ļ di un anno Io lavoro sul Global Social Network Facebook,¬† e qui ho prodotto pi√Ļ di 30 note intorno al mio universo di letteratura fantastica e di fiction. Per questo io qui fornisco a Voi¬† qualche link per visitare la mia Bacheca e il mio Lavoro.¬†

For one year  I’m working on the Global Social Network Facebook, and here I have produced more than 30 notes about  the Universe  of fantasy,  literature and fiction. So I’m here the links to visit my Facebook Profile and Wall. . 

Salvo Gagliardo F.B. Profile. 

http://www.facebook.com/home.php#!/fantastikalbi.it 

Some Salvo Gagliardo’s F.B. Notes

 

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/io-salvo-gagliardo-scrittore-di-fantastico-e-fictionbambole-casa-di-bambole-doll/10150169851969417

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/io-salvo-gagliardo-scrittore-di-fantastico-e-fictionbambole-e-casa-di-bambole-ba/10150169200324417

http://www.facebook.com/#!/notes/salvo-gagliardo/film-and-historyoliver-stone-director-the-secret-history-of-us-americanotes-by-s/10150167766809417

 

Albi di FantastiKa   

Albi di FantastiKa  is a virtual magazine,  whereby I  Salvo Gagliardo, fantastic literature writer and  fiction,  collect and  show  my works, fantastic novels and short stories, and their many  illustrations, or drawings, black and white  or color.  I was born and live in Sicily, and my original novels were written in italian.  But my stories are set in the world.  

Roxane

romanzo fantastico di

Salvo Gagliardo

 

Capitolo 11

La Civetta

Il parco fitto ed oscuro racchiudeva, circondava ed avvolgeva Villa delle Orchidee. oltre il vasto prato verde,  un lungo  viale coperto conduceva  direttamente alla grande voliera degli uccelli esotici. Ce ne erano decine e decine  che schiamazzavano e di vari colori. Le grandi  ruote raggiate della carrozzella di Roxie, silenziose attraversarono il lungo viale in ombra fra  file di piante poste ai margini. Sul grembo della bambina era  accucciato Moeb, il piccolo coniglio bianco e con le orecchie rosate. Sembrava quieto, quasi meditabondo, aveva in quel momento la quiete di una sfinge. Le ruote gommate continuarono a girare silenziose, si arrestarono davanti ad una piccola massa scura a terra. Era una civetta con un’  ala spezzata che respirava affannosamente ed ogni tanto agitava inutilmente l’ ala buona. Roxie la guardò con quei suoi occhi di un grande blu profondo. Poi guardò Moeb, ma stavolta davanti ai suoi occhi  non c’era il piccolo coniglio bianco, ma c’era Crok  il pagliaccio, aveva una strana espressione divertita. Guardò il coniglio e guardò Roxie, poi la visione scomparve e sul grembo della bambina riapparve Moeb che però aveva gli occhietti di uno strano color rosso rubino che subito si trasformarono negli occhi stranamente fissi e stranamente vivi del pagliaccio.

<< Roxie, perché non dai un’ occhiata al nostro amico a terra?>>

La sua voce aveva qualcosa di dentato come se fosse  uscita dalla bocca di un coniglio, e come un coniglio Crok muoveva la bocca e il naso grottescamente.

<< Non posso? Non lo vedi? Non ci arrivo>>

E Roxie aveva fatto il tentativo di spingere il suo corpo fino alla civetta. Era riuscita  a sfiorarla con la mano, ma poi la carrozzella aveva avuto un movimento all’ indietro e la bambina aveva rischiato di scivolare fuori.

<< Non così bimba. Prova ad alzarti>>

Le disse il pagliaccio con un voce ora meccanica quasi che uscisse dal bambolotto. La bambina non fece opposizione, ma disse soltanto con determinazione:

<< Okay, ora ci provo>>

Le mani grassocce di Roxie strinsero con forza  i bracci foderati della poltroncina, e con uno sforzo evidente che gli si stampò nel viso, provò a sollevarsi. Roxie era una bambina fortemente volitiva. Riuscì per un attimo a sollevare il corpo inerte, ma  presto ricadde sulla sedia pesantemente.

<< Vedi? Non posso>>

Disse a Crok. E udì la sua strana voce meccanica che avvolte sembrava uscire grumosa  da un pozzo abissale, per poi sembrare di nuovo la voce di un bambolotto.

<< Riprova>>

Stavolta Roxie sentì qualcosa, senti che dentro di lei stava accadendo qualcosa. Guardò Crock che la fissava con i suoi occhi immobili da bambolotto. Ma presto il pagliaccio si ritrasformò in coniglio con gli occhi piccoli e rossi che sembravano mandare scintille. Roxane ebbe la netta sensazione di essere già in piedi, si guardò e ne fu certa, era davvero in piedi davanti alla carrozzella e le gambe la sostenevano come se fossero quelle di prima. Ma fu una sensazione veloce, perché si accorse che sulla sedie a rotelle c’ era ancora seduta Roxie. Ma il suo corpo era in piedi, ma non era un corpo di carne, era qualcosa d’ altro, era un corpo creato dalla sua mente con l’ aiuto di Crock, per un attimo ne fu certa. L’ altra Roxie era seduta e sembrava appisolata con la grossa  testa piegata sulla spalla e gli occhi chiusi. La bambina si chinò e prese  in mano la civetta che sanguinava. La fissò con una strana attenzione mentre i suoi grandi occhi blu notte sembrarono accendersi di una strana luce. Il corpo della civetta si aureolò di una intensa luce azzurrina, poi di una luce bianca e pulsante. La luce si spense e l’ uccello cominciò a prendere energia. L’ ala ammalata sembrava essersi improvvisamente guarita. La civetta lasciò le mani di Roxie e prese il volo. Roxie si sentiva stanca, enormemente stanca, come se le sue ultime energie si fossero prosciugate, ma riusciva a stare in piedi senza alcuna difficoltà. Guardò l’ altra Roxie seduta sulla sedia che sembrava ancora dormire con il capo reclino. Sentì la strana voce di Crock che le diceva:

<< Brava Roxie. Brava la mia bambina>>.

Crock continuava a guardarla  stranamente come un bambolotto. Roxie capì che il pagliaccio voleva che lei  tornasse a sedere. Sentiva il suo corpo leggero come una piuma, ma sentiva anche un’ infinita stanchezza. Quasi senza accorgersene Roxie si ritrovò seduta  sulla carrozzella, dell’ altra Roxie non c’era traccia. Ora le parve che il pagliaccio le sorridesse, prima di trasformarsi di nuovo in coniglio.

  Red in Works 

Caro Lettore  Red in Works, Opere in Rosso,  è la formula in cui io ho raccolto tutte le storie da me scritte e  che hanno in comune il tema del Vampiro. Qui io, Salvo Gagliardo, offro  a te  in lettura l’ incipit di un mio racconto fantastico che ha come soggetto la misteriosa figura ungherese di Elizabeth Bathory.La mia storia è stata concepita negli Anni Ottanta, e   Buona lettura. 

Dear Reader  Red in Works, it’s  the formula with which  I have collected all  my fantastic  stories , and who all share teme  of the Vampire. Here I, Salvo Gagliardo,  offer to you read the beginning of a fantastic tale,  that speaks about the   mysterious character  of Hungarian Elizabeth Bathory. My  story was conceived in the eighties. And a good read. Thanks. 

 

Opere in Rosso. Gentili amici , per presentarti qualcosa della mia cospicua produzione di racconti fantastici che ho riunito in Albi di Fantastika, anche stavolta ho scelto una storia scritta per intero molti anni fa e che ha come tema il vampiro. Un tema questo che ho trattato varie volte  nelle mie storie e che ho ambientato sia in Sicilia dove sono nato, ma anche in altre parti del pianeta, ad esempio in Transilvania. Qui,  in questa storia composta di 10 capitoli mi sono cimentato con una storia vampirica collocata nello Spazio e nel futuro, è quindi questa una long tale di fantascienza che in parte si svolge nelle future città lunari a cui ho dato nomi antichi ed  esotici, e ha diversi personaggi, ma i principali sono una coppia di sposi, una coppia ricca della New York bene che decide di passare la Luna di Miele sulla luna. Io penso che nel futuro questo sarà possibile. Ma la storia diventa un horror story quando la bella figlia di un ricco banchiere e moglie di un giovane esperto di cibernetica spaziale, si trasforma a contatto con il suolo lunare in un vampiro che il marito dovrà eliminare. Qui ti presento parte del capitolo 1 e capitolo 11. Mi piacerebbe che mi  lasciaste una vostra impressione su quello che avete letto. Grazie. salvo.

 

The Bathory’s Ballad.

La Vera Storia  di Elizabeth Bathory

The Real Story  of Elizabeth  Bathory.

A fantastic and horror tale

©salvogagliardo produzione. Racconto messo    in opera, 1985-1999. All rights reserved.

1.

 C’era una volta…..in alto, un grigio castello di pietra azzurrina, incassato fra vertiginosi strapiombi di rocce taglienti e fra i  granitici massicci dei Carpazi. Agili Passi come il Drak, immettevano nelle sterminate  pianure  ungheresi. Signori di Ungheria e Transilvania erano i Conti Agrasy a cui quel castello apparteneva da tempi immemorabili, in cima a  un picco, fra nuvole e sparvieri. Per arrivarci si doveva passare attraverso un  severo e rude  arco di pietra antichissimo, e un breve passaggio petroso  , stretto come una lama, che da un lato sfiorava l’ abisso. Per tre quarti dell’ anno i monti erano coperti di candida neve, e le torri e le guglie del grigio castello tormentate da feroci tempeste.  In basso a valle, stava acquattato il villaggio feudale di Azak, con le sue povere case e comignoli fumanti.

Il sangue di Stefano Agrasy, il potente signore tansilvano, mischiava la sua nobile  linfa con quello degli antichi romani, e così le pietre del suo castello, un antico castro latino. Il console Pomilio vi aveva svernato con le sue cinque legioni, attendendo da oriente l’ invasione dei barbari. E nel Cinquecento i turchi ottomani dilagarono dal Mar Nero quando l’ Europa conosceva l’ opulenza del Rinascimento. L’ antica dinastia magiara aveva combattuto ogni sorta di guerra, contrastato la marcia dei terribili e misteriosi Gomor, le  cui orde feroci   sciamando da Minsk, furono protette dal braccio di  Ivan. Ostinati  Cavalieri Teutonici piantarono nelle nevi e nei ghiacci, le loro rutilanti fortezze ai confini dell’ Impero contro l’ Infedele. Tutti i nobili della cristianità fecero muro all’ invasore, ma a Budapest il palazzo Agrasy era una vera regia, una corte  brillante da fare invidia a quella di Caterina dei Medici. Il palazzo splendeva di luci con le sue cento stanze nel cuore della città magiara, e l’ ultimo conte era straordinariamente simile al primo e a tutti gli altri che in fila figuravano nell’ ampia galleria dei ritratti di famiglia, come se gli Agrasy non volessero scostarsi di un solo capello dal modello assegnatogli per Grazia Divina. Il Conte era alto e robusto, biondo e con gli occhi chiari. Aveva due figli, e di loro solo Ferenc sarebbe stato il Signore del Castello perennemente coperto di neve che le carrozze avevano difficoltà a raggiungere e quando le nuvole si diradavano i suoi mattoni straordinariamente azzurri si stagliavano maestosi sul villaggio di Azak. Ma ben altra era la luce dorata e color miele  che pioveva sul palazzo di Budapest,  le cui solenni forme si riflettevano fluenti sulle acque del Danubio……….

2.

Elizabeth Bathory era una bellissima bambina con gli occhi scuri,¬† e i capelli di un nero corvino. Il transilvano principe Bathory, scuro anche lui, e dai profondi occhi neri, era cugino in primo grado di Stephan, e aveva avuto Elizabeth da una serva boema che si diceva fosse figlia di una zingara e figlia naturale del potente voivoda transilvano Drakul. Anche del principe si mormorava che fosse figlio illegittimo di una strega messa a morte dai Cavalieri Teutonici. Bathory si era disfatto della bambina, e l‚Äô aveva affidata agli stallieri di Agar, un lontano villaggi moravo. Poi era moto, e gli stallieri non ricevendo pi√Ļ un soldo, avevano¬† dato la bambina ad influenti magnati ai confini della Russia. Ora il duca di Wallenstein la conduceva per mano nella sala splendente di luci, fra due ali di invitati, alla presenza del vecchio Stephan.

Questi aveva avuto un sogno, aveva sognato il cugino in un lago di sangue che a braccia tese gli consegnava la piccola Elizabeth. Poiché Agrasy era un uomo pio, pensò che fosse la volontà di Dio, e decise di adottarla.

-Davvero bella!

Aveva esclamato il conte, con i suoi  pesanti occhi liquidi che si illuminarono vedendola entrare in compagnia del duca polacco che la teneva per mano. Ed Elizabeth a cique anni era davvero bella.

 

Tutti i Lavori qui presentati sono stati scritti e prodotti da Salvo Gagliardo. All Rights Reserved.1985-2011. 

All the works presented here were produced by Salvo Gagliardo- All Rights Reserved 1985-2011.
 
Link della pagina precedente
Previous Page
 http://www.fantastikalbi.it/?p=2310

Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and

you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address.

Welcome. Salvo.

Mail Contact :

fantastikalbi@yahoo.it

info@fantastikalbi.it

Thank You Much.

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo Produzione.2011. All rights reserved

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic literature writer.5

sabato, 5 marzo 2011

 

2011. Welcome

allthings.altervista.org

We Suggest This Video. Thank You

http://www.youtube.com/watch?v=1eBDmMsGp-A

Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚Ä̬†

 bambini.ehl2000.com

Thank You very much¬†¬† for looking at my website. I‚Äôm a writer of fiction and fantasy literature, and this site is about my¬† creative work. ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ, and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ, are entered into second year and You can look what I produced here at this time. Many works I repeated here from my Facebook Pages, where I wrote many notes about many Themes, and where You can look at Youtube, Video, Photo, and where You can read many fantastic stuff that I wrote, novels, short stories, and my¬† pictures and illustrations, by the links published in my articles of ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ . I hope very soon to change my site, and to publish my narrative work and fantastic, novel or short stories. Thank¬† you for You comment or¬† opinion¬† after visiting my site. You write something and¬† You leave an address, I‚Äôll give you answers. Enter You in the Website ‚Äú fantastikalbi.it‚Ä̬† here. Thank You very much. salvo. ¬†

 

 Salvo Gagliardo  

 

I Robot, mr. ASIMO. 

 

   

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You 

  

Back Pages:

http://www.fantastikalbi.it/?p=2028

http://www.fantastikalbi.it/?p=2008

http://www.fantastikalbi.it/?p=1969

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855
http://www.fantastikalbi.it/?p=1328

Facebook in Fantastic.it n.13 and Bifore.

http://www.fantastikalbi.it/?p=1777 

Facebook Page. SalvoGagliardoProfile

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it 

We Suggest

We Suggest This  Video-YouTube. Thanks.

  http://www.youtube.com/watch?v=LBL_Z-zO47A

Federico Fellini.

Un  Grande fra i Piccoli, un Poeta a Cinecittà. Omaggio.

Cantore dei nostri sogni e poeta  di romanzi di Provincia.

Federico Fellini. A Great among Children . A Poet in Cinecittà. Homage.

Cantor  of our Dreams and   Provincial  novels

Dall’ Italia fascista,  all’ Italia del boom industriale  e del consumismo. In una Italia ancora cattolica e contadina, Fellini ha anche cantato i fasti, i sogni e le disillusioni di una Roma  uscita  dalla guerra, e di un mondo che non ha perso la capacità di sognare e immaginare.

Nato a Rimini nel 1920 e morto a Roma nel 1993, Federico Felini  nasce come vignettista e sceneggiatore di  riviste illustrate del tempo.

Queste note vogliono essere un omaggio forse al pi√Ļ grande poeta del Cinema, e ad una fratellanza artistica che accomuna¬† Charlie Chaplin, Federico Fellini e Ingmar Bergman nell‚Äô Universo del cinema. Un saggio sugli apporti dati al linguaggio cinematografico mondiale da questo artista di provincia nato a Rimini, ma spostatosi presto a Roma. forse √® ancora da ultimarsi. Riconoscimenti gli sono venuti da tutto il mondo, basta qui ricordare uno per tutti¬† l‚Äô americano Woodie Allen. Ma l‚Äô elenco sarebbe tantissimo, da Kubrick a Spielberg ai grandi registi giapponesi e russi. Se i piccoli scompaiono sotto analisi corrosive e spesso inclementi, Fellini ha resistito sebbene gli ultimi anni hanno forse segnato i suoi limiti¬† artistici ed una incapacit√† di rinnovare la sua verve e il suo bagaglio creativo. Ma √® il mio pensiero.

 

 

 

Albi di FantastiKa 

Albi di FantastiKa  is a virtual magazine,  whereby I  Salvo Gagliardo, fantastic literature writer and  fiction,  collect and  show  my works, fantastic novels and short stories, and their many  illustrations, or drawings, black and white  or color.  I was born and live in Sicily, and my original novels were written in italian.  But my stories are set in the world. 

I begin here showing  The Snack Isle, a modern fairy tale, a novel with many illustrations. This work was written by me many years ago, in the  Eighties. Here You read the introduction to work and your summary or synopsis and your Index. Thank You. 

 

  

  

  

    

 

 

Il Re dell’ Isola del Serpente

A fantastic modern fairy tale   

By

Salvo Gagliardo

Presentazione & Sinossi

 

Abele Holywriter è l’ Io narrante, il  testimone fedele,  di una storia incredibile e fantastica. E’ colui che assembla i frammenti pieni di stupore e meraviglia di un racconto  sicuramente fuori dall’ ordinario che ha coinvolto  e sconvolto la vita di un giovane americano del Montana, David Wakingot, un ragazzo che ha vissuto l’ infanzia e l’ adolescenza in compagnia di Noa Wakingot, il vecchio padre appassionato di caccia e di esplorazione , amante della natura selvaggia, che ha trasmesso a David l’ incanto e la magia delle foreste del Nord

La storia potrebbe definirsi un fantasy metropolitano, ma dentro c’è la fantascienza, il mistery, la fiaba per ragazzzi, l’ esoteric novel.

Ma un giorno il vecchio Noha Wakingot muore, e il giovane ne resta profondamente sconvolto. E per superare la crisi David decide di scendere nei climi pi√Ļ miti della California, dove Tobia Wiwestar, un fratello della madre, zio Toby, possiede una bella casa a¬† strapiombo sull‚Äô Oceano Pacifico,¬† su una collina fantastica chiamata Millkill, la Collina Bianca, o la Collina di Latte, poco distante da San Francisco. Ed √® in questa citt√† che il giovane si iscrive ai corsi universitari di medicina e conosce Abele Holywriter che possiede un piccolo studio di psicanalista negli Oriental Quarters ¬†¬†di questa citt√†. A Milkhill fa la conoscenza di Galaxy, la bella e giovane cugina che viva nella splendida villa di Toby Wiwestar.

Holywriter quindi è lo scriba sacro della storia, ma anche il medico che cercherà di curare le depressioni e i disturbi di David. E’ colui che mette  insieme frammenti di una storia fantastica sotto forma di confessioni, di confidenze, di sedute psicanalitiche,  e sostenuti da sopralluoghi e escursioni personali, così  il racconto riesce a stare in bilico fra fantasia, sogno e realtà. Stralci di cronaca si mischiano a storie immaginate o sognate, e alla fine della fiction assistiamo al lieto fine, Wakingot che sposa  la cugina Galaxy da cui ha un figlio.

David Wakingot giunto a San Francisco si iscrive al primo anno di Medicina presso  l’ Università della città per consiglio di Abele Holywriter. Ma presto il  giovane accusa depressioni, idee ossessive, incubi notturni.  Fastidiose emicranie. E deve ricorrere alle cure di Holywriter. Ha preso in affitto un piccolo appartamento di fronte al Golden Gate, in cui si immerge in fantasticherie, posseduto da strane visioni ad occhi aperti, da  voli sfrenati dell’ immaginazione, accompagnandosi spesso  con i suoni di una strana chitarra su cui esegue strane  melodie, e spesso in compagnia di Galaxy, e di un bellissimo gatto persiano che se ne sta sovranamente accucciato su una poltrona di velluto azzurro.

Finch√® giunge <<la notte del porto>>. E‚Äô una giornata di pioggia e di temporali a San Francisco. La nebbia avvolge la citt√† sollevandosi dall‚Äô Oceano, i fulmini squarciano il cielo. E‚Äô sera e Wakingot dopo avere atteso Galaxy che non √® giunta, si avvia come trasognato verso il porto con il suo fuoristrada. Qui ¬†incontra uno strano personaggio fra la nebbia e lo scrosciare della pioggia. E‚Äô l‚Äô indio Tutark lo zoppo, una bizzarra figura molto pittoresca ed agghiacciante, che avverte Wakingot di una futura catastrofe¬† e lo mette in guardia da certe suggestioni e fantasie della mente¬† che potrebbero perderlo. Si tratta di un ubriaco o di un povero barbone emarginato? Di un vagabondo o di uno strano profeta? Forse di un Mago? Quesiti che Wakingot non riesce a risolvere. Sembra che una maledizione celeste ¬†pesa ¬†su un antico e potente re della Terra, dalle cui malie ¬†Wakingot deve starsene lontano. La voce cantilenante di quella strana creatura narra alle orecchie incantate e stordite del povero Wakingot la storia di un re e di una maledizione, di un re che <dorme>> sotto un enorme vulcano in un‚Äô isola del Pacifico. Il suo nome √® Nunar Nash. Il re cercher√† con le sue arti magiche di attrarre nell‚Äô isola¬† dove dorme un lungo sonno il giovane per servirsi della sua straordinaria forza psichica e tornare in vita. David viene sconvolto da questa strana storia e sviene. Viene ritrovato al mattino e portato in un ospedale della citt√†……(continua)

 

The Island of  the Snake

A fantastic modern fairy tale  

Synopsis  and Presentation

1. Abel Holywriter

 

Abel Holywriter ‘s ¬†the first-character and the¬† ¬†narrator of ¬†an incredible story, and many fantastic. He ¬†assembles the fragments, awe and wonder, of a story safely out of the ordinary, that involved the life of a American young, ¬†born¬† in ¬†Montana, David Wakingot, a boy who lived, childhood and adolescence, ¬†with ¬†Noah Wakingot, the old father hunter and explorer, lover of wilderness, which gave ¬†to David ¬†charm and magic of the forests of North

The story could be called an urban fantasy, but inside there is a science-fiction, mystery, fairy tales for kinds and , the esoteric novel also.

But one day the old Noha Wakingot dies, ¬†and the young man is deeply upset. And to overcome the crisis David, he ¬†decides to fall in the warmer climates of California, ¬†where Toby Wiwestar, a mother’s brother, uncle ¬†Toby, has a beautiful house overlooking the Pacific Ocean, on a fantastic hill called Millkill, or ¬†White Hill, or Milk Hill too, near ¬†San Francisco city. And It‚Äôs in San Francisco ¬†that the young man enrolled in university medicine courses, ¬†were he knows ¬†Abel Holywriter, the narrator,¬† ¬†who has ¬†a small studio ¬†for psycho analyst, in the¬† Oriental Quarters of the city. To ¬†Milk-hill he meets a ¬†beautiful girl, the ¬†young cousin who lives in the belle house ¬†villa of Toby Wiwestar.

David arrived in San Francisco city, he enters the University, and  the first year of Medicine, recommended by Abel Holywriter,  the  sacred scribe of history, and the doctor of metal disorders of young man. In effect and very    soon,  David  accused depression, delusion, nightmares, annoying headaches. He  rented a small apartment across the Golden Gate, which is immersed in fantasy, possessed by strange visions with open eyes, by  flights of imagination, and often  accompanied by the sounds of a strange guitar and  strange  melodies,  oft in the company of Galaxy, and a beautiful Persian  cat that lies curled in a chair supremely blue velvet.

And here we come to ¬†<<The night‚Äôs port >>. It ‘s a day of rain and thunderstorms in San Francisco. The fog envelops the city, it‚Äôs ¬†rising from Ocean, lightning pierce the sky. I‚Äôs evening, and Wakingot waited in vain the¬† with the cousin, ¬†Galaxy, she did not come, And he, as if in a dream, leads ¬†to the port his jeep. There she meets a strange man in the fog and the pelting rain. It ‘s the Indian Tutark, the lame, a strange figure very picturesque, which ¬†warns Wakingot ¬†about a future disaster and about ¬†of some suggestions and fantasies of the mind, these ¬†could damage him tragically! This is a drunk or a poor homeless outcast? Maybe¬† is ¬†this a tramp or a strange prophet? Maybe ¬†Wizard? Questions that ¬†he can not solve. An heavenly ¬†curse weighs on an ancient and powerful king of the Earth, Wakingot must take this away. The sing-song voice of the strange creature stuns¬† and ¬†enchants, the ears of the poor Wakingot, and it tells ¬†the story of a king and of ¬†a curse, an ancient ¬†king sleeps under a huge volcano in an island of ¬†the Pacific Ocean. His name is Nunar Nash. The king will try with his magic arts to attract in the¬† mysterious island, ¬†where he sleeps a long sleep, the young man by ¬†extraordinary mental strength of Wakingot,¬† ¬†and¬† to return to live . David is upset by this strange story and he ¬†passes out. Is found in the morning and taken to a hospital in the city‚Ķ‚Ķ..

………..continue

 

Chiaro di Luna

Soggetto

Prima parte

Centro Spaziale

 

E‚Äô la vigilia di Natale del 1996 a Los Angeles. In¬† casa Glasswater, come altrove, ci si prepara a festeggiare la Notte Santa. In giro ci sono abeti scintillanti con palline rosse ed azzurre, e vari altri addobbi natalizi. Vi √® anche un grosso televisore acceso di marca tedesca che sta trasmettendo in replay immagini di spettacolari¬† e memorabili sbarchi lunari ed altrettanti memorabili brani di musica classica, come la Sonata al Chiaro di Luna di Beethoven. Per casa scorazzano tre bambini schiamazzanti, incuranti del chiasso che producono, anche loro eccitati felicemente dalla festa imminente. Sono i tre figli di Ross e Nelli Glasswater. Nell‚Äôaria si respira qualcosa di solenne, infatti la NASA ha promesso al mondo intero¬† un grandioso spettacolo in diretta dalla Luna, e gi√† in quel tardo pomeriggio sta inviando alle pi√Ļ importanti¬† televisioni del pianeta spezzoni storici di sbarchi ed allunaggi che ricordano la grande avventura dell‚Äôuomo nello Spazio. Sul video scorrono, scintillanti ed accecanti, i nuovi cantieri lunari tuffati dentro fantastici crateri, e fantastiche navette che atterrano e decollano dal nostro piccolo satellite. Infatti, la prevista colonizzazione del Sistema Solare √® gi√† cominciata da anni ed il Lunar Alpha √® il¬† <<progetto>>¬† pi√Ļ avanzato.

¬†Glasswater √® un giovane giornalista in carriera dello Starring Post, un piccolo quotidiano di Los Angeles, e per lo pi√Ļ si occupa di servizi a carattere scientifico. In quel momento si prepara a trascorrere le feste in famiglia, ma all‚Äôimprovviso una telefonata dal giornale, del suo¬† vecchio capo Larry Dana, lo fa precipitare di corsa, anche se malvolentieri,nella redazione del quotidiano. Lasciata l‚Äôelegante villetta alle periferie della citt√†, Glasswater giunge di filata allo Starring, convocato d‚Äôurgenza dal capo . Dana √® un anziano al giornale, ed √® una vecchia volpe astuta, un ometto rotondo assai simile ad un grasso¬† gnomo irlandese, rossiccio e con pochi capelli sulla testa quasi pelata. Per le strade c‚Äô√® aria di festa, giganteschi pagliacci elettronici col sorriso a croissant fanno la pubblicit√† a fantastici circhi su mega cartelli illuminati da variegate luci ad intermittenza. Giunto al suo posto di lavoro, Ross, molto seccato per quel contrattempo, ascolta con pazienza lo gnomo che puzza di sigaro e di cognac francese,¬† e che gli snocciola, avvolte col tono giocoso e faceto, altre astuto e serio, una storia che ha dell‚Äô incredibile, che sconfina nel meraviglioso e nel grottesco, e che coinvolge i pi√Ļ importanti centri dello sviluppo¬† astronautico del Paese. Dapprima Ross non sa se Dana lo sta prendendo in giro, forse in vena di scherzi per rifarsi della recente scomparsa della moglie. Lui per√≤ continua ad ascoltare pazientemente il capo,fumando le sue sigarette preferite ad alta concentrazione di nicotina. Ma cos‚Äô√®¬† davvero¬† successo?¬† E‚Äô successo che Dana ha ricevuto un plico di foto e documenti¬† a carattere riservato¬† da un mittente sconosciuto che riguardano il lavoro che la NASA sta portando avanti sulla Luna. Si tratta di documenti rigorosamente top secret, coi sigilli di massima¬† riservatezza, delle autorit√† governative e dei Servizi di Intelligence, insomma, roba che scotta. Alcune foto mostrano gli astronauti alle prese con dei vistosi frammenti, dei reperti trovati sul suolo lunare, e che fanno pensare ai resti di qualche veicolo spaziale, forse un‚Äôastronave. Inoltre , la stranezza consiste nel fatto che i segni e le lettere incise sopra fanno credere che l‚Äôoggetto sia giunto sul satellite nel lontano 1869, niente di meno che al tempo di Jules Verne! Alcune delle scritte sono fra l‚Äôaltro in francese. Presto per√≤ Ross deve rendersi conto che Dana non sta affatto scherzando, n√© che ha fatto fuori un‚Äôintera¬† bottiglia di cognac francese, e n√© che ha deciso di trasformare quel 24 dicembre nel primo giorno di aprile! A Glasswater non resta che continuare a fumare le sue sigarette preferite, le amate Strike e mettersi al pi√Ļ presto al lavoro, seguendo le direttive dell‚Äôanziano redattore,¬† cercando di affrontare le ire di Nelli, la giovane moglie, che naturalmente vorrebbe che Glasswater¬† trascorresse la festivit√† in famiglia.

¬†Cos√¨, quel tardo pomeriggio del 24 dicembre, Ross torna a casa con sotto il braccio quel¬† malloppo di stranezze che gli ha consegnato Dana. C‚Äô√® Nelli¬† davanti alla porta ad accoglierlo, indaffarata a preparare la cena natalizia e a tenere testa ai tre vocianti bambini di casa Glasswater. Il giornalista¬† si tuffa subito nel suo strano¬† lavoro. Chiusosi nel suo studio, fra computer e carte, Ross si mette immediatamente¬† in contatto con la NASA, e parla con¬† Al Simon resposnsabile del Centro Spaziale di Houston. Ma viene a sapere che¬† lo Starring non √® pi√Ļ nelle buone grazie della nota Agenzia Spaziale per via di certi servizi irriguardosi e molto critici sulle sue recenti attivit√†. Cos√¨ Glasswater¬† ha difficolt√† a farsi¬† fissare un appuntamento con Simon che dovrebbe chiarirgli alcune cose importanti sull‚Äôambizioso progetto spaziale denominato Lunar Alpha. Ma nei giorni seguenti, √® ospite del Centro Spaziale di Houston. E‚Äô finalmente¬† riuscito a farsi dare¬† un appuntamento dal¬†¬† numero uno della NASA, Albert Simon. Questi √® un uomo piacevole e cortese, immediatamente simpatico, e mette subito a suo agio l‚Äôinterlocutore, esprimendo cos√¨ al meglio la sua alta carica nei grandi progetti di colonizzazione del Sistema Solare. Ma Ross sul lavoro √® un vero mastino, un segugio che non molla. Cos√¨ fra una Strike e l‚Äôaltra,¬† e con in mano diverse carte geografiche¬† della Luna,¬†¬† tutte cerchiate e segnate, sfida¬† l‚Äôastuto Simon a farsi rivelare¬† ci√≤ che realmente sta accadendo a 350.000 chilometri dalla Terra. Infatti i conti di Glasswater non tornano sui recenti allunaggi, e gli antichi progetti di colonizzazione lunare non coincidono con quelli resi pubblici dall‚ÄôAgenzia Spaziale, e dopo aver messo alle corde Simon, indicandogli quasi con rabbia, un punto di una¬† mappa lunare, insistendo che l√¨, proprio l√¨,¬† in quelle coordinate gli astronauti hanno trovato qualcosa che le autorit√†¬† non vogliono rendere pubblica, deve abbandonare la presa senza avere ottenuto da Simon le informazioni desiderate.Ma la storia di Ross al Centro Spaziale non sembra finita. A contatto con quel materiale strano e quasi stravagante, Glasswater assiste con piacere, ma anche con dolore, all‚Äôemersione di antichi ricordi che riguardano la sua infanzia ad Hana, un piccolo centro rurale del sud, e la storia sentimentale con Patti Wilson, una graziosa compagna di scuola, storia¬† finita malamente. Quello era il tempo in cui Ross divorava intere biblioteche di fantascienza e di storie insolite e quello fu il tempo della sua grande amicizia con Ben Hershell pi√Ļ tardi divenuto¬† un noto¬† scrittore di best seller di fantastico, fantasy ed horror, e con Billi Kauffman, figlio di un venditore di salsicciotti, per questo ribattezzato Billi Salsiccia. Intanto, mentre i flash improvvisi di memoria lo invadono caoticamente, Ross cerca di uscire da quel labirinto che √® lo Space Center¬† di Houston, ma¬† finisce dentro ad una stanza riservata ai tecnici, piena di monitor e di altre apparecchiature. Sui numerosi¬† video¬† scorrono scene inedite dei cantieri e delle basi lunari. Sono immagini piene di luci accecanti che ricordano a Ross quelle gi√† viste la vigilia di Natale sul grosso Grundig di casa. Glasswater si sofferma a guardare alcuni fotogrammi in replay, vi sono gli astronauti in tuta e casco che si aggirano in una zona che sembra controllata e perimetrata da vari sistemi di sicurezza, ed in cui su una specie di cartello si legge << The Space Sheep Here>>. Ma a sbarrare la strada alla sua curiosit√† professionale si frappone David Primrose, un tecnico in camice bianco della Base, e un famoso minerologo lunare, che lo allontana da quel posto interdetto ai non addetti ai lavori e parla a quattrocchi e con durezza a Glasswater. Primrose sembra saperla lunga su quella storia, ma come gli altri, tiene la bocca cucita e fa anche qualche minaccia al giornalista. Alla richiesta di Ross di spiegargli qualcosa dell‚Äôastronave trovata, il tecnico risponde che sulla Luna non c‚Äô√® nessuna astronave che possa destare la sua curiosit√†. Sono¬† stati trovati invece¬† dei frammenti di¬† incerta¬† identificazione, forse appartenenti a qualche sbarco segreto della vecchia Unione Sovietica. La stessa solfa sentita altre volte, pensa Glasswater.

Uscito dal Centro Spaziale, Ross si precipita a telefonare subito a  Larry Dana e gli parla del suo colloquio con Simon e naturalmente di David Primrose. Un volpaccia  astuta, commenta subito Dana e spedisce Ross a Pasadena, stavolta al Jet Propulsion Laboratory. Ross deve incontrare Frances de Luna, un brillante ingegniere astronautico e consulente scientifico dei vari Progetti Lunar Alpha. Dana si aspetta  molto da qull’incontro, e Ross deve dare prova di tutta la sua abilità professionale.

De Luna è un tipo immediatamente  simpatico e molto socievole, che mette subito a suo agio Ross. Non ha alcuna difficoltà ad ammettere che qualcosa di misterioso sta accadendo  a centinaia e migliaia  di chilometri da Terra. Ma dopo un rilassato colloquio, a Ross viene il sospetto che il mittente anonimo del plico con le foto sia proprio lui, Fances de Luna, uno dei massimi  responsabili  del progetto. Ma perché?  A quale scopo? E’ quello che il giovane giornalista  deve  scoprire.

De Luna non nega i frammenti,e aggiunge che vi √® una zona altamente radioattiva sul satellite della Terra, ma ben controllata, che alcuni astronauti tornati dalla Basi, si trovano¬† attualmente in quarantena per strani incidenti accaduti lassopra, e consiglia Ross di andare a parlare con gli astronauti. Il tecnico¬† fornisce a Ross una lista e delle foto. In tutta riservatezza, aggiunge, perch√© nel futuro sar√† pronto a negare di averlo favorito…………………(continua)

 

 

Una Storia Transilvana

romanzo fantastico di

Salvo Gagliardo

Soggetto

Siamo ai primi del XX secolo, Adrianus Ghery, un vecchio¬† medico e scienziato ungherese √® il personaggio¬† che deve svelare l‚Äô orrido mistero che si annida fra le foreste e nei villaggi della Transilvania e ¬†nelle strane morti, e non del tutto spiegate, che le tradizioni locali attribuiscono ad un vampiro. Nella sua tranquilla casa di studioso a Budapest, dove vive con la bella moglie Lena, un¬† giorno Ghery riceve una lettera con la triste notizia della morte misteriosa di Dora, una splendida ¬†ragazza e figlia di un sua caro amico, Ferenc Kondor, un ricco e agiato ¬†possidente di Erdely, la cittadina che si trova in Transilvania, nel Distretto di Cluj. Addolorato il dottore decide di mettersi al pi√Ļ presto in viaggio per saperne di pi√Ļ di quella strana faccenda. Sul treno conosce il Consigliere Meyrinck e alcuni contadini che parlano di strane morti, di ragazze uccise e di strane malattie come quella di Dora. Ed √® da Meyrinck, un vecchietto arzillo con una piccola¬† barba a punta, che Ghery apprende dell‚Äô esistenza di un certo Igor Mezen, uno strano ussaro giunto nel¬† Distretto per entrare in possesso di alcune propriet√† lasciategli da un lontano parente e ucciso di recente in un duello alla pistola. Un tipo prepotente e sempre pronto alla rissa questo Mezen, con qualcosa di sovrannaturale e di terrificante, e con un debole per le belle ragazze. Di lui i contadini della zona gi√† parlano di un vampiro. La conversazione tra il dottore ed il Consigliere continua in una locanda di Cluj, al Gallo d‚Äô Oro, dove Ghery apprende altri particolari del duello, ed infine Ghery raggiunge Erdely e la casa del suo amico Kondor, dove Ferenc che √® gi√† anziano ma ancora molto robusto vive con l‚Äô unica figlia¬† rimastagli, Eva.

Ma quella stessa notte, la ragazza viene rapita da una creatura immonda. con la complicità della luna piena, da un  essere assai simile ad un cadavere putrefatto che viaggia dentro una carrozza nera come un catafalco e che attraversa nottetempo le strade di Erdely. La mattina, Ghery fra le lacrime dell’ amico Kondor, si mette subito  sulle  tracce della ragazza e della Creatura, e giunge al Monastero  della Croce Nera, un vecchio convento in cui  vivono ancora    dei monaci, e diretto dal priore Roman Schwarzenberg. Si tratta di un’ antica fortezza appartenuta all’ Ordine dei Cavalieri Teutonici. Sembra  che la Creatura, vampiro o ciò che resta del corpo di Igor Mezen,  vi abbia trascorso una notte tempestosa, in cui  si è scontrato in una lunga ed appassionata partita a scacchi, memorabile e fatale con l’ inviato dell’ Ordine, Ladislao Zoltheny, e che lo abbia alla fine ucciso. Qui, l’ assortita compagnia di frati, fra cui Elias Tabor, Barthok,  frate Almas e Simplicio, e lo stesso Schwarzenberg, promettono di dare una mano a Ghery, di aiutarlo a scovare il vampiro dentro la  tomba di famiglia, e ad ucciderlo per sempre, trafiggendogli  il cuore con un paletto. Per raggiungere questo scopo si rivolgono al principe Bajcal, un cugino di Schwarzenberg, che vive in un fiabesco castello in cima ad una collina e che è stato l’ amico del cuore di  Mezen. La spedizione fallisce, tuttavia i monaci riescono a mettere in salvo la ragazza dagli artigli della Creatura, e a portarla dentro le mura ben protette dell’ antica fortezza teutonica. Intanto Ferenc Kondor si è suicidato per il dolore impiccandosi in un albero del suo giardino. Ma Eva che sembra al sicuro, viene di  nuovo minacciata dal vampiro, mentre l’ abbazia prende fuoco in una memorabile notte di orrore. Il dottor Ghery riuscirà a sottrarla a Mezen e a portarsela a casa, a Budapest. Qui si svolge l’ ultimo atto della storia. Mezen raggiunge Budapest e profana il tranquillo rifugio dello studioso, che in uno scontro notturno che ha del sovrannaturale, riesce a intrappolare il mostro, impringionandolo nel palazzetto neo gotico, e al mattino a sottoporlo ai raggi letali del Sole che ridurranno il vampiro ad una pozzanghera fangosa, nera e  putrescente.

 

Incarnazioni

a fantastic fiction

by

Salavo Gagliardo

‚ÄúCi sono cose che il Mondo il mondo non sa piegare, ci sono squarci che si aprono nella realt√†, attraverso cui passa l‚Äô impossibile‚ÄĚ. E‚Äô l‚Äô epigrafe della nostra storia. Due antichi Cavalieri di Jedi, divenuti mortali¬† nemici, hanno duellato sulle colline dell‚Äô antica Bretagna in un leggendario passato celtico, e per le leggi misteriose della reincarnazione tornano a combattersi alla fine del XX secolo, negli Stati Uniti. La storia fantastica √® stata totalmente scritta negli Anni Novanta del XX secolo.

Capitolo 1

La vita  di Robert Jordan fino all’ età di 33 anni era stata come quella degli altri, a parte  qualche anomalia dovuta alla giovinezza. Trentatré sono una cifra, e Jordan era felicemente  sposato ad Helen  Fisher, una bella ragazza del Nebraska. I due avevano una fantastica bambina, Charlie.

Bobby si era sposato tardi perché la sua carriera era rimasta agli inizi un po’ ingolfata. Poi le cose si erano messe al meglio, e da cinque anni era un dirigente in carriera dell’  Ark Computer Company di New York. Anche Helen  lavorava all’ Ark, i due si erano conosciuti proprio lì. Il solido posto di Robert prometteva sbalorditivi avanzamenti. Il giovane aveva grinta, e faticò duramente fino a quella notte, finchè non saltò in aria sul letto matrimoniale col corpo fradicio di sudore lanciando un urlo che atterrì  Helen. I vicini temettero che dagli Jordan fosse successo qualcosa di grave.

Quella notte Bob non si riaddorment√≤ e se ne guard√≤ bene dal farlo, Se¬† si trattava di un incubo preferiva starsene alla larga¬†¬† dagli scherzi del subconscio. Che cosa avesse sognato non lo ricordava e non lo ricord√≤ neanche ¬†quando pi√Ļ tardi l‚Äô incubo divenne catastroficamente importante. Certamente qualcosa di enormemente serio era successo. Helen ¬†spense la luce, ma Bobby rimase con gli occhi sbarrati e fissare i neon ad intermittenza del Crazy Club le cui luci filtravano blu notte dagli¬† scuri. L‚Äô indomani come sempre ¬†Jordan and√≤ in ufficio. Ma qualcosa si era ficcato nel suo cervello. Guid√≤ come sempre fra il casino¬† del traffico e sal√¨ all‚Äô Ark Computer con l‚Äô ascensore stracolmo.

Le notti successive finalmente ritorn√≤ a dormire. Ma la quarta salt√≤ di nuovo nel letto, con gli occhi sbarrati e la fronte piena di sudore. Quella volta Helen per√≤ si allarm√≤ davvero, la faccia di Bob era terrea, gli occhi fissavano in modo allucinato il gioco delle luci notturne di New York. Alla quinta notte Helen volle intervenire. Accese la lampada da letto e guard√≤ in faccia il marito…..(continua)

 

Tutti i Lavori qui presetati sono stati scritti e prodotti da Salvo Gagliardo. All Rights Reserved.1985-2011. 

All the works presented here were produced by Salvo Gagliardo- All Rights Reserved 1985-2011.

Some Links fron my Facebook Pages

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it#!/notes/salvo-gagliardo/federico-fellini-a-great-among-children-a-poet-in-cinecittà-homage-cantor-of-ou/10150123319004417

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it#!/notes/salvo-gagliardo/the-great-movies-the-body-2001-il-corpowith-a-banderas-and-olivia-williams/10150121877179417

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it#!/note.php?note_id=10150120102954417

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it#!/note.php?note_id=10150116976824417

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it#!/note.php?note_id=10150116450849417

  

Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and

you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address.

Welcome. Salvo.

Mail Contact :

fantastikalbi@yahoo.it
info@fantastikalbi.it

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo Produzione.2011. All rights reserved

 

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic literature writer.4

domenica, 27 febbraio 2011

 

 

beliceweb.it

2011.

Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚Ä̬†

Thank You very much¬†¬† for looking at my website. I‚Äôm a writer of fiction and fantasy literature, and this site is about my¬† creative work. ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ, and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ, are entered into second year and You can look what I produced here at this time. Many works I repeated here from my Facebook Pages, where I wrote many notes about many Themes, and where You can look at Youtube, Video, Photo, and where You can read many fantastic stuff that I wrote, novels, short stories, and my¬† pictures and illustrations, by the links published in my articles of ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ . I hope very soon to change my site, and to publish my narrative work and fantastic, novel or short stories. Thank¬† you for You comment or¬† opinion¬† after visiting my site. You write something and¬† You leave an address, I‚Äôll give you answers. Enter You in the Website ‚Äú fantastikalbi.it‚Ä̬† here. Thank You very much. salvo. ¬†

 

 Salvo Gagliardo  

  

I Robot, mr. ASIMO. 

 

  

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You 

  

  

Back Pages:  

http://www.fantastikalbi.it/?p=2008

http://www.fantastikalbi.it/?p=1969

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855
http://www.fantastikalbi.it/?p=1328

Facebook in Fantastic.it n.13

http://www.fantastikalbi.it/?p=1777 

Facebook Page. SalvoGagliardoProfile

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it 

  Albi di FantastiKa 

Albi di FantastiKa  is a virtual magazine,  whereby I  Salvo Gagliardo, fantastic literature writer and  fiction,  collect and  show  my works, fantastic novels and short stories, and their many  illustrations, or drawings, black and white  or color.  I was born and live in Sicily, and my original novels were written in italian.  But my stories are set in the world. 

I begin here showing  The Snack Isle, a modern fairy tale, a novel with many illustrations. This work was written by me many years ago, in the  Eighties. Here You read the introduction to work and your summary or synopsis and your Index. Thank You. 

 

  

  

  

    

The twilight zone

  

TV. The History

By

Salvo Gagliardo

Rod Serling a fantastic Man for a fantastic TV. Homage

Rod Serling Show and back on the Future

Born in   Syracuse, New York State. December, 25, 1924, from Jewish immigrants. Parachutist at  Second  World War. Purple Heart and Bronze Star Medal. Graduation at Yellow Springs College,  Ohio.

Cincinnati. Here beginning  his  fantastic  career as television Sreenplayer and television great Player.  For  the  CBS and BBC after.

The scripts of Requiem for   a Heavyweight  and Patterns, they are by Rod Serling.

Year 1959. In Columbia¬† Broadcasting¬† System born the mythical and legendary series “The twilight zone‚ÄĚ. Rod Serling¬† was its genius creator. His team is really extraordinary and fantastic! Here there are senior writers as Ray Bradbury, Richard Matheson and Charles Beaumont! But himself Serling wrote may scripts.¬† He is himself a writer¬† genius. ¬†¬†

At 1969, in BBC born the television series Night Gallery. It is less fortunate than¬† ‚Äú The twilight‚ÄĚ, but it remained in the golden¬† Age¬† of television.

Serling also wrote the screenplay for the very lucky films:

Seven days in May

The Man

Both speak  of the White House and the President of U.S. In The Man the President is a black man. But the strong film’s The Plant of The Apes, written with Michael Wilson.

In the Fantastic and Weird Universe, Rod Serling is as Alfred Hitchcock¬† in the Fantastic¬† Movie Universe. This tall great man, height about 1,60 meter, has created a new television, he led the Unknown and the Mystery to Television, in the Era of The Cold War, and of A. Bomb. Steven Spielberg has always said his tribute to ‚Äú The twilight Z‚ÄĚ. Serling is legend in the Television World.

Rod Serling è nato a Syracuse, Stato di New York il 25 Dicembre del 1924. Da immigrati ebrei. Paracadutista ed eroe di guerra nella Seconda Guerra Mondiale, ha cominciato a scrivere sceneggiature per la Televisione di Cincinnati, e presto si è  rivelato un autentico genio nei programmi televisivi dell’ età d’oro della televisione americana , Anni Cinquanta e Sessanta. Dopo avere scritto le sceneggiature di due successi come Requiem for   a Heavyweight e Patterns, Serling ha prodotto per la CBS americana la fortunatissima prima  serie di  Ai Confini della Realtà The Twilight Zone. Essa ebbe un  grande successo e continuò per 156 episodi in 5 stagioni. Sebbene molti suoi script portavano la firma dello stesso Serling, che così rivelava le sue innate e geniali qualità di scrittore televisivo, egli si servì di una squadra di scrittori e sceneggiatori di primordine come Charles Beaumont, Ray Bradbury e Richard Matheson.

Nel 1969 la NBC propose una nuova serie televisiva, stavolta centrata  sull’ horror, e l’ affidò alla abilità di questo grandioso mattatore. La serie ebbe meno  successo di  “Twilight Z, ma restò anche essa famosa nel panorama della TV americana.

Serling fu anche famoso per avere scritto le sceneggiature di due film di successo, Seven Days in May, che posside un cast di eccezione fra cui  Burt Lancaster, Kirk Douglas, Fredric  March  e Martin Balsam, The Man in cui si ipotizza alla Casa Bianca un Presidente di colore. Ma il pubblico ricorderà di certo il film di fantascienza Il Pianeta delle scimmie, The Planet of the Apes , scritto assieme allo sceneggiatore Michael Wilson.

Questo piccolo uomo alto pressappoco 1,63 metri,  ha lasciato in America e nel mondo una impronta indelebile influenzando scrittori, sceneggiatori e televisioni che verranno dopo, e ricordo qui il tributo riconosciuto a Serling  e a  I Confini della Realtà da parte di un altro geniale scrittore, produttore, sceneggiatore e regista americano, Steven Spielberg. Per la prima volta Serling introduceva nei difficili palinsesti della televisioni argomenti di pertinenza della fantascienza e della letteratura Ghost e soprannaturale, in tempi di Guerra Fredda e di pericolo atomico. Il suo merito sta in questa eccezionale disposizione per l’ avventura nel’ ignoto riscritta in un mondo tecnologico ed in espansione come l’ America. Io che spesso vedo questi film in bianco e nero li trovo di una folgorante e inquietante attrazione sebbene un po’ datati. E mi ricordano i primi racconti dell’ altro grande del fantastico Philip Kendred Dick e i film di un incubo vertiginoso quali furono quelli di Alfred Hitchcock. 

http://www.rodserling.com/

 

forum.politicainrete.net

La letteratura Fantastica. Fantastic Literature, Littèrature fantastique.

L’ Occulto e l’ Esoterico in  letteratura.

Merlin, fantastic and magic world, and books best seller.

Gustav Meyrink.2

By

Salvo Gagliardo

Il Golem di Meyrink √® oggi noto nel mondo e sono noti anche i vari film da esso ricavati. A parte certe obbiezioni mosse al romanzo da chi di esoterismo magico e cabalistico se ne intendeva, come Sholem, in realt√† √® davvero un romanzo fantastico e gotico nel senso pieno e letterale. Lo stesso Lovecraft ne aveva esaltato l‚Äô impianto letterario. Romanzo che risente molto dell‚Äô atmosfera espressionista del tempo e della magia di una citt√† che aveva dato i natali a Franz Kafka, che tra l‚Äô altro pu√≤ anche essere annoverato a¬† pieno diritto nell‚Äô Universo degli autori fantastici con il suo La Metamorfosi e con altri suoi racconti brevi. Meyrink figura nelle pagine del bel libro scritto dai francesi Bergier e Pauwels, Le Matin des Magiciens, un autentico manifesto del realismo fantastico di cui parler√≤ pi√Ļ avanti e che ha segnato negli Anni Sessanta un risveglio dell‚Äô Immaginazione e ha portato a nuovi modi di leggere la¬† realt√† e la storia. Questo libro merita una trattazione a s√©.¬†¬†

Esoterista e serio ¬†studioso di Alchimia, lo scrittore austriaco ci ha lasciato altri romanzi e racconti in cui l ‚ÄėOcculto e la Filosofia del Grande risveglio sono centrali. Tema affascinante che ci trascina in un Universo Sotterraneo e Irrazionale a cui sembra avere anche attinto Hitler e le sue SS.¬† Nel ¬†dopoguerra tutto questo prender√† nuove forme molto commerciali e di grande impatto di pubblico, e qui basta ricordare Indiana Jones, il personaggio seriale ¬†creato da Steven Spielberg e l‚Äô avvio della Fantarcheologia. Certe visioni perdono il suo carattere reazionario e antiprogressista per divertire le masse uscite da un inimmaginabile e quasi luttuosamente fantastico conflitto in cui le forze del bene e del male sono uscite allo scoperto per darsi battaglia, Tolkien lo aveva anticipato nella sua saga e Lovecraft aveva popolato le sue strane storie di mostri assai simili a quelli che si scateneranno poco dopo nella realt√†. Con Meyrink e con altri l‚Äô Oriente invade il pensiero occidentale e gli antichi Vedanta ed il Misterico Tibet riappaiono in un‚Äô Era terribile e distruttiva in cui le logiche della guerra e dello sterminio sembrano prevalere. E giungiamo al pi√Ļ fantastico di tutti gli scrittori fantastici, apparentemente uno scrittore quieto e riservato ¬†della provincia americana, con certi vezzi anglofili, ¬†appassionato delle antichit√† del New England e di certe atmosfere americane che ricordano l‚Äô et√† coloniale, ma in realt√† il pi√Ļ rivoluzionario degli scrittori del genere, come lo ebbe a definire Fritz Leiber¬† grande fantasista del fantastico americano: Howard Phillips Lovecraft.

….continua

©salvogagliardoproduzione 2011. All rights reserved

  

  

La letteratura Fantastica. Fantastic Literature, Littèrature fantastique.

L’ Occulto e l’ Esoterico in  letteratura.

Merlin, fantastic and magic world, and books best seller.

HP. Lovecraft. 3

By

Salvo Gagliardo

HP. Lovecraft. Una firma nel mondo ¬†della letteratura fantastica, un buco nero, un Black Hole¬†¬†, forse il pi√Ļ singolare di tutta la letteratura. Ci√≤ che vi entra dentro, viene subito trasformato. Una autentica singolarit√†. Uno squarcio ¬†spazio tempo nel tessuto di questo Universo. Intere enciclopedie non esaurirebbero l‚Äô accesso critico ¬†alla sua opera, e la sua resistenza ostinata in questo mondo crea gi√† problema, forse Lovecraft verr√† ancora letto e tradotto fra vari secoli, mentre altre stelle si saranno spente, oggi il cinema si appresta a ridurre in movie uno dei suoi romanzi pi√Ļ importanti, Le Montagne della Follia, At The Mountains of the The Madness. ¬†

Nell‚Äô attesa apocalittica del 2012, lo scrittore di Providence Rhode Island sembra occupare un posto d‚Äô onore. Ma qui mi interessa trattare velocemente il suo legame con il mondo esoterico e l‚Äô Occulto, rapporto ambiguo perch√© Lovecraft ha sempre dichiarato il suo credo scientista, fin dall‚Äô adolescenza trascorsa fra i ¬†libri e gli ¬†antichi quartieri coloniali di Providence. Ma considerata la quantit√† di informazioni posseduta sul mondo dell‚Äô Occulto, anche se trasformate ¬†dal suo Universo creativo,c‚Äô√® da sospettare. Howard Phillips Lovecraft, oggi come ieri, √® una icona per i diversi gruppi che gravitano nell‚Äô universo dei misteri, non escluso il mondo fantastico e variegato degli UFO. Chi potrebbe infatti dubitare di un qualche tipo di contatto alieno di questo straordinario personaggio? Ma lasciando queste considerazioni agli appassionati, l‚Äô opera di Lovecraft √® stata una vera mistificazione di quasi tutti i temi del fantastico che hanno affollato le pagine di questa letteratura, dal Romanzo Gotico alla Fantascienza. La Miskatonic University nella antica e maledetta ¬†citt√† di Arkham, √® il ¬†simbolo e l‚Äô icona di ogni ¬†conoscenza proibita, il sito che raccoglie i documenti a processo alla streghe della citt√† di Salem e della persecuzione di Cotton Mather, le complesse speculazioni matematiche esoteriche di un John Dee e dell‚Äô antica magia Europea. Infatti, √® stato un grande esperto di esoterismo e di Societ√† Segrete, il francese Jacques Bergier, grande promotore della fantascienza americana, a far conoscere all‚Äô Europa questo straordinario scrittore. Lovecraft √® quindi un passaggio obbligato per giungereud una pi√Ļ moderna produzione di letteratura fantastica, per giungere a Stephen King ed oltre, e a tutti gli scrittori che hanno attinto a questo Universo da una parte dileggiato e irriso,e dall‚Äô altra sognato e ridisegnato dalla New Age, una riproposta aggiornata e rivista della vecchia Teosofia e del ¬†pi√Ļ antico misticismo e spiritualismo di Swedenborg.

©salvogagliardoproduzione.2011. All rights reserved.

  

savethedate.it

Ňíuvres Fantastiques. Opere fantastiche. Fantastic Works. The Phantom of The Opera

  

  

bloggang.com

  

Le Fantome de l’ Opéra

Roman fantastique de :

Gaston Leroux

Paris.  1910

Sujets similaires     : La Belle et la  Bête ; Dracula de  Bram Stoker(Ford  Coppola)

Personnages :  Roul de Cagny ; Christine Daaé ;Erik, le Fantome de l’ Opera

Movies:  

The Phantom of The Opera_ Joel Schumacher. 2008

Il Fantasma dell’ Opera РDario Argento. 1998.

We Suggest This  Video-YouTube. Thanks.

http://www.youtube.com/watch?v=8QM27tC0NeA

http://www.youtube.com/watch?v=ba3ZAyQ7iW8

http://www.youtube.com/watch?v=N-k6Ltbs27Q

http://www.youtube.com/watch?v=NA0vXV55U4c

electricmud.blogspot.com

 La letteratura fantastica

by

Salvo Gagliardo

I figli della macchina

Premesse. 2

Se i vecchi poteri erano indifferenti o tolleranti verso certe cose. La borghesia supportata religiosamente da uno spirito puritano¬† e da un profondo senso di colpa, non lo fu pi√Ļ. Il lavoro diventava un dovere, un imperativo morale, e la disoccupazione nelle citt√† spingeva al crimine e all‚Äôorganizzazione del crimine. Si modificava anche l‚Äô anima della gente, nascevano bisogni psichici prima latenti che le nuove tecnologie potevano soddisfare, la Stampa in espansione e diversificazione ¬†aumentava questi bisogni e sulle sue pagine venivano pubblicate storie intense ed emozionanti, avventure in cui la nuova classe si poteva riconoscere ¬†e condividerne i sentimenti. Il rovesciamento del mondo¬† tingeva ora di nero terrore e di malvagit√† uomini e classi che un tempo avevano imperato, l‚Äô aristocratico diventava nei nuovi romanzi gotici un perfido autocrate, o anche un vampiro, un persecutore bieco delle virt√Ļ femminili, la ¬†Chiesa nelle pagine di questi romanzieri, ¬†rafforzava la sua natura inquisitoria e antiprogressista che nelle istituzioni scolastiche ed educative faceva violenza ai nuovi figli della macchina, Galileo Galilei diventava un eroe antioscurantista, e i poeti nutriti dalle ¬†pagine di Rousseau scoprivano la grandezza di un elisabettiano come Shakespeare. Non si chiedeva pi√Ļ alla classe degli artigiani e degli artisti, un lavoro ben fatto, ma si chiedeva il Genio e l‚Äô Ispirazione. Il tempo dei Bach e dei Maestri di Cappella era finito o al tramonto,Milton sognava un ritorno al Paradiso e ¬†Beethoven sbalordiva e stordiva le sale da concerto con ¬†titaniche masse orchestrali ignote fino ad allora, e i pittori si volgevano a sentimenti abissali e infiniti, e gli scrittori, almeno quelli fantastici, parlavano di Abissi e di stranezze, di stordimenti dell‚Äô anima e di sogni spesso popolati da nightmares o incubi notturni. ¬†E accanto a ci√≤ per contro passo nasceva la noia per saturazione e il nichilismo. L‚Äô operaio ora diventava protagonista del nostro tempo e il rispetto del lavoro, ignorato dai vecchi regimi spingeva il mondo verso nuove ideologie politiche, fra cui il socialismo. L‚Äô ozio veniva condannato e chi viveva di rendita sul lavoro altrui bollato di parassitismo. L‚Äô era del lavoro permanente¬† creava naturalmente le premesse di un male sociale ancora oggi esistente, la disoccupazione causata dalla sovrappopolazione urbana e dallo sfruttamento razionale delle risorse. L‚Äôimmediatamente non utile veniva bollato con l‚Äôinfamia di dannoso. Nascevano cos√¨ i nuovi schiavi in un ¬†mondo i cui la schiavit√Ļ tradizionale era al tramonto, uomini che erano solo numeri operativi. E per riscattare questa alienazione si presentava all‚Äô orizzonte una nuova umanit√† pi√Ļ giusta, purificata dalla avidit√† e dallo sfruttamento ¬†di chi aveva il potere, nascevano le premesse per il Marxismo ed ¬†¬†il Comunismo per cui gli operai non erano pi√Ļ forze da sacrificare nelle moderne guerre commerciali, ma c‚Äôera qualcosa di sacro in loro. I poeti e gli scrittori come ¬†Victor Hugo sognavano l‚Äô et√† del riscatto dalla ¬†miseria urbana, ma vedremo come questi sogni avrebbero creato nuove ingiustizie.

…….continua.

©salvogagliardoproduzione. Gennaio 2011. All rights reserved.

 

 La letteratura fantastica

by

Salvo Gagliardo

I figli della macchina

Premesse. 3

Goethe nel suo Werther ci mostra le nuove generazioni ¬†volte al suicidio, o alla morte dei loro sogni. Poe esplora il lato oscuro dell‚Äô anima, anticipando con i suoi racconti brevi di grande effetto narrativo le opere di Dostoevskij o il lavoro scientifico di Freud. Marx si sforza di rintracciare le leggi che regolano la produzioni dei beni e della ricchezza, la follia trova ¬†in Charcot dapprima, e poi nello stesso Freud ¬†i meccanismi delle nevrosi e delle anomalie mentali, e intanto il primo colonialismo, avventuroso ed esplorativo, mostra nel secondo cinquantennio del secolo XIX le ¬†¬†spietate strutture di una macchina amministrativa che impone la presenza bianca nel mondo- E‚Äô in questo clima che si vanno affermando le nuove forme ¬†letterarie della letteratura di massa. I Figli della Macchina vanno diversificando i loro interessi e il ¬†bisogno di evasione, il bisogno di nuovi miti e sogni che diano significato¬† ad una vita sempre pi√Ļ irreggimentata nei numeri e nella quantit√† e che per√≤ ¬†si apre al meraviglioso, ma anche al terribile, la ricerca di nuove emozioni sempre pi√Ļ intense¬† e off limits. La migliore produzione ¬†si salva dal semplice fantasticare, cominciando a dare dignit√† alle ¬†facolt√† immaginative dei nuovi fruitori, la peggiore gettando il lettore in ovviet√† e in forme di evasione di bassa lega ¬†e di poco valore estetico e letterario.

E in tutto questo non va trascurato l‚Äô apporto delle donne in una civilt√† che si presenta subito maschilista, dominata dal padre padrone. Aveva cominciato la madre della scrittrice Mary Shelley e moglie del romanziere Godwin, la prima femminista della storia post rivoluzionaria, ma il numero delle donne e della presenza femminile nel romanzo gotico ad esempio √® davvero rilevante, protagoniste e vittime ¬†di storie agghiaccianti, o scrittrici di queste storie. Ann Radcliffe √® uno degli esempi migliori di scrittrice di romanzi gotici e la prima donna a guadagnare con il suo lavoro di scrittrice. Lo svizzero¬†¬† Bachofen √® stato il teorico di questa strana emersione di un matriarcato in una civilt√† dominata dall‚Äô uomo e sempre pi√Ļ avviata verso strutture tecnologiche e scientifiche. Nelle pagine ¬†dei giornali ¬†appaiono le storie agghiaccianti e grottesche di E.A.Poe, ma anche i romanzi di Charles Dickens, e si fa strada l‚Äô Era ¬†appendicistica ¬†come la chiama Hermann Hesse, con fascicoli pieni ¬†di storie di diversi generi letterari, ma di sicuro popolari. Nasce il racconto di appendice che impegna il lettore per diverse puntate, e ¬†nascono cos√¨ ¬†le storie a puntate nell‚Äô attesa che la televisione molto pi√Ļ tardi assolva questo compito in modo pi√Ļ coinvolgente e pi√Ļ intensamente psichico. Pochi si sottraggono a queste nuove forme di raccontare una storia, da Victor Hugo a quella ¬†¬†industria di romanzi che furono i Dumas, padre e figlio, autentici best seller antilitteram. E giungiamo cos√¨ a Jules Verne, che inaugur√≤ il genere ¬†di ¬†romanzi ¬†d‚Äôavventura scientifica che conoscer√† grande successo di pubblico e che aprir√† le porte alla pi√Ļ moderna fantascienza. Mentre l‚Äô Italia continuer√† a produrre romanzi storici, i paesi anglosassoni e gli U.S. apriranno le porte ad una valanga di generi, dal fantastic, al mistery, alla fantascienza nell‚Äô ¬†attesa che il cinema trasformi questo bisogno delle masse in forme immaginativamente molto potenti e coinvolgenti generate da una vera e propria Macchina ¬†dei Sogni di tipo industriale.

 ©salvogagliardoproduzione. Gennaio 2011. All rights reserved.

 

Some Links fron my Facebook Pages

http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/tv-the-history-rod-serling-a-fantastic-man-for-a-fantastic-tv-homage/10150120102954417

http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/religion-as-science-the-scientists-of-holy-bookelemire-zolla1926-2002/10150117714374417

http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/religion-as-science-the-scientists-of-the-holy-bookjoseph-j-campbell-1904-1987/10150116976824417

http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150099961354417

http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150098359319417

http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150098020309417

http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150097950729417

 

 Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address.

Welcome. Salvo.

Mail Contact :

fantastikalbi@yahoo.it
info@fantastikalbi.it

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo Produzione.2011. All rights reserved

 

 

 


2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic literature writer.3

martedì, 22 febbraio 2011

  

Photo  mauriziovitiello.it

2011.

Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚Ä̬†

Thank You very much¬†¬† for looking at my website. I‚Äôm a writer of fiction and fantasy literature, and this site is about my¬† creative work. ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ, and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ, are entered into second year and You can look what I produced here at this time. Many works I repeated here from my Facebook Pages, where I wrote many notes about many Themes, and where You can look at Youtube, Video, Photo, and where You can read many fantastic stuff that I wrote, novels, short stories, and my¬† pictures and illustrations, by the links published in my articles of ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ . I hope very soon to change my site, and to publish my narrative work and fantastic, novel or short stories. Thank¬† you for You comment or¬† opinion¬† after visiting my site. You write something and¬† You leave an address, I‚Äôll give you answers. Enter You in the Website ‚Äú fantastikalbi.it‚Ä̬† here. Thank You very much. salvo. ¬†

 

 Salvo Gagliardo  

2011. 

Welcome into <<fantastikalbi.it>> and << Albi di FantastiKa>> 

 

   

 

I Robot, mr. ASIMO. 

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You 

 

  

  

Back Pages  

http://www.fantastikalbi.it/?p=1969

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855
http://www.fantastikalbi.it/?p=1328

Facebook in Fantastic.it n.13

http://www.fantastikalbi.it/?p=1777 

Facebook Page. SalvoGagliardoProfile

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it 

  Albi di FantastiKa 

Albi di FantastiKa  is a virtual magazine,  whereby I  Salvo Gagliardo, fantastic literature writer and  fiction,  collect and  show  my works, fantastic novels and short stories, and their many  illustrations, or drawings, black and white  or color.  I was born and live in Sicily, and my original novels were written in italian.  But my stories are set in the world. 

I begin here showing  The Snack Isle, a modern fairy tale, a novel with many illustrations. This work was written by me many years ago, in the  Eighties. Here You read the introduction to work and your summary or synopsis and your Index. Thank You. 

     

 

  

  

  

   

  

Fantastic American  Movies. G. Lucas & St. Spielberg

The Adventures of Indiana Jones

 

 

Style Pulp Fiction Thirty Years

A Tetralogy

Henry Walton Jones Jr. or  Dottor. Johns.  Or Indy, Prof. Archeology and Occult Expert and Henry Walton  Jones senior his father.  

The Prof, Cynical and romantic He hate snakes. Pupil  of  Abner Ravenwood, prof.Chicago University, and  He loves  Marion Ravenwood. Abner Ravenwood’s daughter.

Raiders of the Lost Ark. Its Antagonist, Renè Belloq, French Archaeologist. Hunt for the Holy Ark, the Alliance Ark. Action Place  Egypt.  Script of Lawrence Kasdan

Indiana Jones and the Temple of Doom. Willie Scott and Short Round. The adventures of Indi, Willie and Shorty in India.

Script of Willard Huyck and Gloria Katz.

Indiana Jones and the Last Crusade with Walton  Jones senior. Sean Connery Alias James Bond,  and Hunt for The Oly Grail. The  Dr.  Elsa  Schneider  and The Old Crusaders. The mysterious   Brotherhood of the Cruciform Sword. Here Indy meet Hitler in Berlin. Walter Donovan is  the  Antagonist.  Script Elliot Scott.

Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull.  Script David Koepp. Her we are in 1957  And we find again Marion Ravenwood. Soviet,KGB, Cia and FBI to Attack. Is here the Hispanic America, Eldorado and Peru. and  Maya mystery. With Harrison Ford  John Hurt, Cate Blanchett and Caren Allen.  Mutt Williams is Henry Jones III

We Suggest This  Video-YouTube. Thanks.

http://www.youtube.com/watch?v=xcXlsTVmJ2o&feature=related

 

  

  lowdensitylifestyle.com

Religione come Scienza. Gli Scienziati del Sacro Libro.

Religion as Science. The Scientists of Holy Book

Studiosi ed Enciclopedisti all’ opera. Sulle orme di Karl Marx, Sigmund Freud e  Carl Gustave  Jung.

Joseph  Campbell, Mircea Eliade,  Rudolph Otto, Elemire Zolla’s Works

By

Salvo Gagliardo

Joseph J. Campbell. 1904-1987

<<If you follow your bliss, you put yourself on a kind of track that has been there all the while, waiting for you, and the life that you ought to be living is the one you are living. Wherever you are‚ÄĒif you are following your bliss, you are enjoying that refreshment, that life within you, all the time.>>. Joseph Campbell

-Se segui la tua beatitudine,se  ti metti  su quella specie di binario che è stato lì tutto il tempo, e in tua  attesa,  la vita che dovrebbe essere viva  è proprio  quella  che stai  vivendo. Dovunque tu sei , se stai  seguendo la tua beatitudine, stai  godendo di quel ristoro, che è  la vita dentro di te,  per sempre-

An American   mytologist, essayist, writer, lecteur and connoisseur of comparative religions. His  Philosophy :<<Follow Your Biss>>.

Born in White  Plains , New York. Its family, Catholic Roman and Irish.

Fascined by Native American culture, he studied at Columbia University, mathematic and biology, English literature and medieval literature. On a  travel to Europe he met Indian Krishnamurthi, and he began to get interested in Indian and Philosophy culture, at the Paris University, he studied old french, Sanskrit and old Provencal literature and language. He wrote and spoke usually, English, French, German, Japanese. In Europe it is passionate for Mann, Picasso, Freud, Carl Gustave Jung.

In America he taught at Columbia University, and at California he knew John Steinbeck writer, and Ed Ricketts, marine biologist. He married Jean Erdmann, dancer and choreographer. He has traveled to India and Japan, and he was friends with Heimlich Zimmer, German indologist.

He as taught at American  State Department’ s Foreign Service Institute and  at the Sarah Lawrence College, mythology and comparative religions. Nietzsche, Schopenhauer, Joyce, Thomas Mann, Picasso, James Frazer, Otto Rank, Leo Frobenius. Babbitt of  Sinclair   Lewis were his teachers. He wrote a lot, he was he great lecturer.  He lived his wife in  New York, Greenwich Village, but he died in Honolulu, Hawaii.

His ideas were often opposed and believed to be fascist. Brendan Gill published an article in The New York¬† Review of Books¬† and¬† accused him of anti-Semitism. But he is in the World one of the greatest scientists of symbols myths¬† and ancient religions, its power its come also to Hollywood, and George Lucas, the great creator of Star Wars saga, he called Campbell as advisor and expert of myths¬† for its science fiction film. The¬† screenwriter Christofer Wogler¬† ¬†wrote his book The Writer’s Journey: Mythic Structure For Writers with the Ideas of Campbell and his book¬† The Hero With a Thousand Faces‚Ķ‚Ķ.

Joseph John¬† Campbell √® stato uno dei pi√Ļ grandi mitologi e studiosi delle religioni e miti antichi del suo tempo, ha avuto una vita molto interessante e ricca di conoscenza¬† di esperienza, americano di New York ha visitato molte parti del mondo soprattutto l‚Äô Asia e ha avuto interessi vastissimi oltre quelli professionali. Penso che debba essere ricordato con¬† l‚Äô¬† altro grande studioso di religioni, il rumeno Mircea Eliade, naturalmente muovendosi in un campo¬† affascinante e difficile come quello delle religioni e dei miti √® stato accusato di avere un pensiero reazionario, fascista e avvolte antisemita, lo stesso¬† √® valso per Eliade. In realt√† fu un uomo di grandi e profonde a¬† conoscenze¬† mentali e spirituali che da buon americano visse con spirito di avventura le sue scelte. Scrisse moltissimo ma vale ricordare qui Le Maschere di Dio, diversi volumi dedicati ai simboli e alle religioni pi√Ļ importanti del mondo antico, occidentali e orientali, e L‚Äô eroe dai mille volti in cui parla del Cammino iniziatico dell‚Äô eroe e delle sue varie tappe, letture di un interesse grandissimo per tutti. La sua fama si √® spinta fino ad Hollywood e Lucas il creatore di Guerre Stellari lo ha chiamato come consulente per la sua notissima saga fantascientifica, ma sceneggiatori, scrittori, cartonisti, autori di fumetti, musicisti, hanno attinto a piene mani alla sua opera¬† e ai suoi insegnamenti. Si parla anche di Henry Potter, dei¬† film Matrix, di Indiana Jones, di Batman. Conoscitore di filosofia e storia della religione indiana e buddhista, nonch√© di cristianesimo e ebraismo, esploratore quasi fantarcheologico del passato, modello di tutti i fantarcheologi del fantastico, Dan Brown nel suo professor Langdon si √® rifatto a lui. Guru degli anni Sessanta e Settanta, Campbell occupa un posto di rilievo nella esplorazione del mondo dei simboli e delle religioni e la sua lezione che ha radici in diversi pensieri, ma soprattutto in Carl Gustave¬† Jung ed nei suoi Archetipi, √® passata attraverso il mondo della New Age ed √® approdata nel XXI secolo che si aperto¬† come un¬† mondo di attese apocalittiche e di sete di conoscenze e di ignoto. Campbell va anche ricordato per l‚Äô importanza che egli ha dato al matriarcato nei suoi studi di religioni e miti‚Ķ‚Ķ‚Ķ.

©salvogliardoproduzione.2011. All rights reserved.

TV on the World

By

Salvo Gagliardo

The Twilight Zone

Rod Serling’s Series

Science Fiction and Fantastic on TV. 

 

¬†C’√® una quinta dimensione, oltre a quelle che l’uomo gi√† conosce. √ą senza limiti come l’infinito, e senza tempo come l’eternit√†: √® la regione intermedia tra la luce e l’oscurit√†, tra la scienza e la superstizione, tra l’oscuro baratro dell’ignoto e le vette luminose del sapere. √ą la regione dell’immaginazione, una regione che si trova ai confini della realt√†.¬†¬†

There is a fifth dimension beyond that which we know. It’s is boundless as the infinite, it’s timeless as the eternity: it  is the intermediate region between light and darkness, between science and superstition, between the dark abyss of the unknown and the bright  peaks  of the  knowledge. This is the region of the imagination, a region that is located on the twilight zone

Il ya une cinqui√®me dimension au-del√† de ce que l’homme sait. Il est immense comme l’infini, et intemporel que l’√©ternit√©, c‚Äô est la r√©gion interm√©diaire entre la lumi√®re et les t√©n√®bres, entre la science et la superstition, entre l’ab√ģme obscur de l‚Äô¬† inconnus et la lumi√®re de la¬† connaissance. C’est la r√©gion de l’imagination, une r√©gion qui se trouve dans¬† the twilight zone

Una Serie Televisiva Americana ideata  da Rod Serling, con episodi di fantascienza, fantastico,thriller,suspense e horror. Realizzata dalla CBS television, il primo episodio è andato in onda la sera del 2 ottobre 1959. Le sceneggiature  portano i nomi prestigiosi di Rod Serling,   , Charles Beaumont, Richard Matheson, Harlan Ellison, Ray Bradbury. Alcuni episodi sono stati adattati da opere di  Ambroce Bierce, Lewis Padgett, Damon Knight Stories.

An American Television Series Created by Rod Serling with  Scientifiction, Fantasy, Thriller, Suspense and Horror Story.  Created by  CBS television, October,2,1959. Scripts by Rod Serling, Charles Beaumont, Richard Matheson, Harlan Ellison, Ray Bradbury. Many works were adapted by Ambroce Bierce, Lewis Padgett, Damon Knight Stories.

Series:

1959-1960

1985-1989

2002-2003

Uomini normali vengono gettati¬† in un mondo impensabile e fantastico,¬† carico¬† di ignoto e mistero che li¬† trasforma. Che succede se la realt√† non √® pi√Ļ quella che noi crediamo che essa sia?

Ordinary  men are launched  into a world unimaginable and wonderful, unknown and full of mystery, that transforms them. What if the reality is not what we believe it to be?

Sebbene la serie sia stata etichettata come fantascienza, essa in realtà ha coinvolto il paranormale, il soprannaturale, la prima volta che uno spettatore della televisione viene interessato  da temi usciti  dai libri e dalle riviste specializzate. Le serie conobbero  un grande successo ed è sono diventate  cult e leggenda per la storia della televisione. Gli episodi  serie si chiudevano con switching endings, o finali a sorpresa in cui la realtà veniva capovolta da alcuni colpi di scena.

The Twilight Zone o Zona d’ Ombra,  è una specie  di Orizzonte degli eventi con cui si entra in un buco nero inimmaginabile e stravolgente.

First Series  Four Season Examples:

Where’s Everibody? La Barriera della solitudine

Time enough at last with Burgess Meredith. Tempo di leggere.

Third from the Sun  Il Terzo del sole

People Are Alike All Over.  Gente come noi

The after hours  Ore perdute

The eye of the, beholder. E’ bello quel che piace 

Nick of time, with  William Shatner, Appena in tempo

The Invaders  Gli Invasori 

The Rip Van Winkle Caper Il colpo della bella addormentata 

Will the real Martian please stand Up?  Chi è il vero Marziano?

 

It’s a good life Un piccolo mostro¬†

Kick the can Calcia il barattolo

To serve man Servire l’ uomo

The dummy, Il Pupazzo.

Le sceneggiature di questi episodi  furono scritte da Rod Serling, William Beaumont e Richard Matheson, Ray Bradbury

We Suggest This  Video-YouTube. Thanks.

http://www.youtube.com/watch?v=XVSRm80WzZk&feature=related

  

Fantastic and Gothic Literature

 

 

  

The queen Victoria’s  romances.

Strange case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde

Robert Louis Stevenson. Scottish Author

romance, story, characters, and your development

Published in 1886

Characters:

Mr. Gabriel John Utterson. Known and respected   londoner  Lawyer

Dr. Henry Jekyll, his   old friend and client

Mr. Edward Hyde, a misanthropic man and mysterious creature

Hastie Lanyon, respected scientist and doctor in London

Richard Enfield, Utterson’s friend and relative.

Newcomen. Inspector of Scotland Yard

Sir Danvers Carew  , old member of Parliament

Pool. Jekyll’ steward.

The short novel is divided into 10 chapters. It is all set in London, and Soho, exotic district  of the city.

The novella  written in Victorian Era,  include religious allegory, fable, detective story, sensation fiction, doppelganger. Here we find Freudian theory and the unconscious, and the scientific  ideas and biological of Charles Darwin and his theory of Evolution.

In Henry Jekyll there are two distinct personalities, the doctor Jekyll, apparently good and respectable, and the uncanny Mr. Hyde evil murderess ad misanthropic man.  This is the story of a metamorphosis caused by a drug, made  in the doctor Jekill’s laboratory.

L’Età vittoriana fu particolarmente interessata al male  e al tema della lotta del bene contro il male. Un tema che era stato già affrontato, ma in modo diverso dagli scrittori che avevano preceduto Stevenson. Ma fra questi si distingue lo scrittore americano Poe che sembra avere lo stesso interesse per una indagine psicologica della perversione.

Charles Darwin e Sigmund Freud hanno offerto  a Robert Luis Stevenson  la  piattaforma scientifica per sviluppare la sua storia.

Il romanzo coniuga abilmente il thriller, il noire, il racconto sovrannaturale, e l‚Äô avventura scientifica. La storia non si svolge in qualche luogo singolare e remoto, ma √® ambientata a Londra una ¬†delle citt√† pi√Ļ grandi e pi√Ļ popolate del tempo. Naturalmente si tratta di una Londra vista con gli occhi di uno scozzese.

Si tratta di una ¬†serie di delitti efferati che insanguinano la capitale , che sembrano commessi da una strana creatura deforme ¬†di nome Edward Hyde e sulle cui tracce si mette l‚Äô avvocato Gabriel John ¬†Utterson, un personaggio noto in citt√† per la sua dirittura morale e la sua abilit√† professionale. Utterson √® ¬†un ¬†uomo di legge che cura gli affari di un suo cliente, il dottor Henry ¬†Jekyll, un uomo altrettanto stimato e noto in citt√†. L‚Äô indagine di Utterson ruota attorno alla natura di Edward ¬†Hyde e allo strano rapporto che lo unisce in modo inspiegabile ¬†al suo vecchio cliente ed amico, dottor ¬†Henry Jekyll. Infatti nella sua cassaforte esiste ¬†uno strano testamento autografo del suo amico Jekill, ma che chiama in causa una figura agghiacciante e del tutto nuova e sconosciuta a Utterson, un certo Hyde che si rivela sempre pi√Ļ coinvolto in agghiaccianti delitti in una Londra nebbiosa e notturna. ¬†¬†Il romanzo √® scritto per tre quarti in terza persona, ma per un quarto, la fine, si tratta di una lunga ¬†lettera documento scritta da Jekyll prima di morire e che risolve per intero il mistero della storia e i problemi che la riguardano e di un‚Äô altra lettera scritta da Hastie Lanyon, un altro medico e scienziato famoso a Londra, morto di crepacuore dopo una rivelazione fatale e agghiacciante del suo vecchio ¬†amico e collega ¬†Jekyll.

………continua.

Photodagonbytes.com

©salvogagliardoproduzione. 2011. All rights reserved.

 

Photo lyingobject.altervista.org

La letteratura Fantastica.

Fantastic Literature, Littèrature fantastique.

L’ occulto e l’ esoterico nella letteratura.

Merlin, fantastic and magic world, and best seller  books

Salvo Gagliardo

Gli Scrittori dell‚Äô Occulto. ed Esoterico sono da sempre, fin dal Romanzo Gotico, presenti nella letteratura fantastica, e persino la fantascienza non √® riuscita a rimuoverla dalle sue opere. Oggi infatti siamo di fronte ad un dilagare del fantasy in molti generi del fantastico. Questo √® probabilmente dovuto alla dilagante presenza del visivo filmico e televisivo. Il cinema, la vera macchina dei sogni, ha aperto alla nostra fantasia la porta dell‚Äô¬† impossibile. Dai molti romanzi gotici, a Mary Shelley ed il Frankenstein, fino¬† a Stephen King ed oltre, passando per¬† HP.Lovecraft, l‚Äô intera letteratura di questo genere √® segnata dall‚Äô occulto, dall‚Äô esoterico e dal magico e questo non vale solo per il fantasy o per il fantastico bianco, ossia le storie che si rifacevano al Medio Evo¬† all‚Äô antica cavalleria, ¬†come veniva chiamato nell‚Äô Ottocento, Esso √®¬† presente con veri trattati esoterici, o anche con testi inventati e mistificati, mistificazione propria di questa letteratura in cui il tema del testo criptico o del libro magico che apre le porte al fantastico e all‚Äô orrore, del libro maledetto che porta alla perdizione chi lo legge, del manoscritto proibito che trascina il lettore in un Universo vietato √® quasi onnipresente. Un discorso questo che ci porterebbe lontano. La letteratura gotica di prima maniera non rinuncia a questo elemento prezioso che arricchisce e rende affascinante ed intrigante questi romanzi, e sebbene il giovane studente Victor Frankenstein di Mary Shelley deve fare i conti con la nuova scienza quantitativa recandosi a studiare in Germania e deve rinunciare ai sogni¬† degli antichi alchimisti come Paracelso, in realt√† la stessa Shelley¬† √® pronta a suggerci un antico sapere misterioso¬† e seducente¬† nascosto nei polverosi trattati delle vetuste biblioteche.¬† N√© ci rinuncia Edgar Allan Poe con i suoi richiami a questo antico sapere che sa di medio evo o di Biblioteca di Alessandria. Un saggio che tratti di questo e dello scrittore di Boston,¬† √® forse tutto da scrivere. E che dire¬† di Theodor Amadeus Hoffmann ¬†e dei suoi racconti fantastici, e che dire dello scrittore francese Honor√© de Balzac? E Mary Shelley non era figlia del famoso scrittore e filosofo inglese Godwin che nei suoi romanzi gotici affrontava l‚Äô affascinante tema¬†dei Rosacroce, che verr√† in modo pi√Ļ ampio trattato dall‚Äô altro scrittore dell‚Äô esoterico che fu Bulwer Lytton? La borghesia attiva e costruttiva tutta volta alle nuove tecnologie e alla nuova meccanica non rinuncia ad essere coinvolta in storie in cui maghi, stregoni o depositari di una antica conoscenza spesso proibita¬† sottendono in modo avvolte inquietante ad un mondo dominato dalle scienze, dalle matematiche e da una ingegneria costruttiva e potente che si accingeva a modificare e sottomettere il mondo intero. In Poe questo sapere simboleggiato da Biblioteche dalle volte gotiche che ci rimandano al Medio Evo √® spesso rappresentato dalle donne, una sorta di conoscenza matriarcale¬† colorata di metafisica che ritroviamo nelle sue eroine da Ligeia a ¬†Morella a Leonora a Berenice. Dobbiamo attendere un secolo per ritrovare in uno scrittore e poeta della stessa levatura una tale ricchezza di richiami ad un antico ed obliato sapere, spesso condannato, parlo qui di Jorge Luis Borges. E parliamo dell‚Äô inglese Bulwer Lytton¬† i cui romanzi conobbero un successo straordinario cos√¨ da essere considerato un best seller.

Lytton¬† √® il primo autentico scrittore esoterico, e i suoi libri hanno anche avuto l‚Äô imprimatur di varie societ√† esoteriche, magiche e teosofiche, alcuni suoi racconti sono dei veri trattati di esoterismo, per non parlare dei suoi due capolavori, Zanoni e il Vril. Lytton come pi√Ļ tardi Gustav Meyrink si rif√† a notizie di prima mano nell‚Äô Universo del Magico, pur restando un ¬†romanziere¬† molto popolare e letto. Zanoni ci parla dei Rosacroce, Il Vril di uno strano popolo che abita all‚Äô interno della Terra e che possiede una civilt√† tecnologicamente e spiritualmente molto evoluta. L‚Äô Ottocento √®¬† un secolo strano, se da una parte costruir√† macchine, ferrovie ¬†e armi molto potenti e distruttive, dall‚Äô altro dar√† vita alla Teosofia e allo Spiritismo! Lytton faceva parte di una Societ√† Segreta di Iniziati che sarebbe sfociata nella nota Golden Dawn inglese che avrebbe raggruppato molte firme dell‚Äô universo della letteratura fantastica, da Conan Doyle a Blackwood a Bram Stoker ad Arthur Machen e che avrebbe avuto come iscritti ¬†anche l‚Äô esoterista e mago nero Alexis Crowley. Ma prima di passare al pi√Ļ singolare ed eccentrico, nonch√© grande e geniale mistificatore di tutti i temi della letteratura fantastica che fu lo scrittore di Providence Rhode Island, HP- Lovecraft, qui non posso non parlare dell‚Äô altro scrittore¬† esoterico e magico che fu Gustav Meyrink. Il suo nome √® associato a Praga, citt√† esoterica per eccellenza e al Golem, un antico tema dei Ghetti ebraici della citt√†.

…….continua.

 ©salvogagliardoproduzione 2011. All rights reserved

  

Some Links fron my Facebook Pages

    

http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/religion-as-science-the-scientists-of-the-holy-bookjoseph-j-campbell-1904-1987/10150116976824417
http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/tv-and-fantastic-in-the-worldthe-twilight-zonerod-serlings-series/10150116450849417
http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150108567444417
http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150103264144417

 

 Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address.

Welcome. Salvo.

Mail Contact :

fantastikalbi@yahoo.it
info@fantastikalbi.it

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo Produzione.2011. All rights reserved

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ. I Salvo Gagliardo fantastic literature writer.2

venerdì, 18 febbraio 2011

 

Photo  augurinatale.org

 

2011. Welcome into ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚Ä̬†

Thank You very much¬†¬† for looking at my website. I‚Äôm a writer of fiction and fantasy literature, and this site is about my¬† creative work. ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ, and ‚ÄúAlbi di FantastiKa‚ÄĚ, are entered into second year and You can look what I produced here at this time. Many works I repeated here from my Facebook Pages, where I wrote many notes about many Themes, and where You can look at Youtube, Video, Photo, and where You can read many fantastic stuff that I wrote, novels, short stories, and my¬† pictures and illustrations, by the links published in my articles of ‚Äúfantastikalbi.it‚ÄĚ . I hope very soon to change my site, and to publish my narrative work and fantastic, novel or short stories. Thank¬† you for You comment or¬† opinion¬† after visiting my site. You write something and¬† You leave an address, I‚Äôll give you answers. Enter You in the Website ‚Äú fantastikalbi.it‚Ä̬† here. Thank You very much. salvo. ¬†

 

 Salvo Gagliardo  

2011. 

Welcome into <<fantastikalbi.it>> and << Albi di FantastiKa>> 

 

  

 

I Robot, mr. ASIMO. 

Automaton, Robot. Artificial Intelligence, Android : I’m Mr. ASIMO. Thank You 

 

 

 

Back Pages  

http://www.fantastikalbi.it/?p=1855
http://www.fantastikalbi.it/?p=1328

http://www.fantastikalbi.it/?p=1777 

Facebook Page. SalvoGagliardoProfile

http://www.facebook.com/fantastikalbi.it 

 Albi di FantastiKa 

Albi di FantastiKa  is a virtual magazine,  whereby I  Salvo Gagliardo, fantastic literature writer and  fiction,  collect and  show  my works, fantastic novels and short stories, and their many  illustrations, or drawings, black and white  or color.  I was born and live in Sicily, and my original novels were written in italian.  But my stories are set in the world. 

I begin here showing  The Snack Isle, a modern fairy tale, a novel with many illustrations. This work was written by me many years ago, in the  Eighties. Here You read the introduction to work and your summary or synopsis and your Index. Thank You. 

     

 

  

  

    

 

Foto Kingaskmen.com

Best Seller che Passione

by

Salvo Gagliardo

Best Seller Book Great Passion.

The History of Best Seller Book

By

 Salvo Gagliardo

Il fenomeno¬† del best seller in letteratura non √® nuovo e non data al dopoguerra, ma di certo il dopoguerra ha portato questo fenomeno a livelli considerevoli. E chiaro che esso √® legato alle nuove tecnologie di stampa e produzioni editoriali. Il fenomeno cominci√≤ a manifestarsi con il romanzo gotico alla fine del settecento quando un Lewis o una Radcliffe riuscivano a produrre e a vendere migliaia di copie. Ma sappiamo che anche il Werther di Goethe pu√≤ essere considerato un best seller del tempo. Nel secolo ottocento il fenomeno divenne pi√Ļ sensibile. Sappiamo¬† che i fratelli Dumas in Francia possono essere considerati delle vere fabbriche di storie e romanzi, e che da questa fabbrica √® passato Jules Verne, altro campione di vendite. Le nuove tecniche di riproduzione collaudatesi anche con l‚Äô exploit dei giornali e del giornalismo, permettevano e promettevano quantit√† e vendite abbondanti, diversificando sempre pi√Ļ la produzione e determinando sempre di pi√Ļ i gusti del pubblico, soprattutto in Inghilterra paese della rivoluzione industriale e negli Stati Uniti. Sappiamo che anche l‚Äô inglese Bulwer Lytton pu√≤ essere considerato un vero campione di vendite. Ma √® nel Novecento che il fenomeno si fa pi√Ļ sensibile e con il rafforzarsi dell‚Äô editoria popolare, e dei romanzi di genere. Nasceva¬† un mercato di libri fatto per la gente¬† e non solo per una¬† cerchia ristretta di lettori, il letterato diventava uno specialista e ¬†un uomo di affari soprattutto nei paesi anglosassoni, e una¬† serie di personaggi intermedi, come ad esempio l‚Äô agente letterario, nascevano qui ¬†per lanciare sul mercato nuovi scrittori o favorire le alte vendite. Nascevano i romanzieri best seller, un fenomeno in crescita, uno per tutti l‚Äô inglese Cronin, o l‚Äô americana Margaret Mitchell l‚Äô autrice di ¬†Gone with the Wind. Per non parlare¬† dei veri specialisti¬† in best seller, come gli scrittori di romanzi rosa o di avventura, soprattutto di guerra, l‚Äô italiano ¬†Pitigrilli, o Carolina Invernizzi, ¬†o la francese Colette ne sono due esempi illustri, o l‚Äô inglese Walter de La Mare. Ma grandi vendite erano anche stati Rudyard Kipling con il suo The Jungle ¬†Book, e il nostro Salgari con le avventure di pirati e in posti esotici. Ma nel dopoguerra oltre al moltiplicarsi della stampa si assiste¬† al successo della televisione e anche del cinema. Due vettori questi a cui non sar√† estraneo il fenomeno del best seller. I grandi romanzieri europei ed americani vendevano parecchio, ma il facitore di libri a grande consumo andava perfezionando le sue tecniche e le case editrici cominciavano a vedere in lui una vera miniera¬† d‚Äôoro. Ma sono sempre i mercati americani e quelli inglesi ad aprire la strada. Nascono i thriller sotto la spinta del cinema, e i romanzi con personaggi seriali, spesso si tratta di romanzi che precedono l‚Äô ondata fortunata di una serie di film considerati adattamenti di questi romanzi,¬† come non pensare qui a James Bond dell‚Äô¬† inglese¬† Jan Fleming, o al britannico¬† Ken Follett, o al sudafricano¬† Wilbur¬† Smith. O al fortunatissimo francese Christian Jacques e le sue storie sull‚Äô Antico¬† Egitto faraonico.

E’ l’ era di Indiana Jones e Star Wars , il vecchio James Bond viene ancora riciclato ma è ormai vecchio. Escono in edicola e nelle librerie le novelization dei grandi successi cinematografici, Indiana Jones, Guerre Stellari, Incontri Ravvicinati, ET Extraterrestre, Batman e l’ Uomo ragno, nonché Superman. Il libro diventa un vero gadget per fare soldi. Libri best seller di grande valore come The Lord of the Rings di Ronald Tolkien si trasforma presto  in film, lo stesso vale per La storia Infinita di Michael  Ende, si prepara la grande saga di Harry Potter. E intanto sul versante dell’ horror è apparso il grande fenomeno di Stephen King che sforna romanzi ponderosi con una frequenza impressionante. Alcuni raggiungono Hollywood. Ed è l’ ora di The Silence of the Lambs di Thomas Harris e infine della  attuale trilogia del professor Robert  Langdon di Dan Brown  e dei suoi criptici enigmi religiosi a sfondo Cristiano e Apocalittico.

…….continua.

Photo  badtaste.it

©salvogagliardoproduzione.2011. All rights reserved.

 

hollywood.com

 Best seller che passione.

Best Seller Book Great Passion.

Dan Brown fra  Simbologia, Religione, Thriller e Complotto.

Symbolism, Religion, Cospiracy and Thriller.

By

 Salvo Gagliardo

Lo scrittore best seller americano Dan Brown, nato ad Exeter, New Hampshire, professore di matematica, di formazione cristiana, figlio di una musicista di successo,dopo la laurea si trasferisce ad Hollywood deciso ad intraprendere la carriera di musicista  e cantante, trasferitosi poi in Spagna a Siviglia Brown intraprende studi di storia dell’ arte e si appassiona a Leonardo Da Vinci. E alla crittografia. Ritorna nel New Hampshire dove comincia ad insegnare, ma  in suo viaggio ad Haiti, legge un libro dello sceneggiatore di successo  Sidney Sheldon. E’ la via di Damasco per lui. Nel 1995 si prova a scrivere un romanzo a quattro mani con la moglie, Blythe, una esperta d’ arte e pittrice. Nel 1996 lascia l’ insegnamento per dedicarsi a tempo pieno alla stesura di romanzi. Dopo averne scritti tre con un piccolo successo editoriale, Brown inventa il personaggio di Robert Langdon, professore universitario, ed esperto internazionale   di simbologia religiosa. Langdon figurerà nei suoi tre ultimi  romanzi, Angels & Demons, , The Da Vinci Code, and  The Lost Symbol. Il personaggio di  Robert Langdon è stato costruito su un personaggio reale, il professore di tipografia ed esperto di crittogrammi, John Langdon Robert Langdon è un buon nuotatore, atletico, ha occhi chiari, ha capelli neri e soffre di claustrofobia a causa di un trauma dell’ infanzia. Non ha rapporti sentimentali fissi.

 

Photo locandina comingsoon.it

Angels &  Demons

Thriller at The  Vatican.

E’ il  primo della serie, narra di un complotto a livello internazionale da parte di una Setta, gli Illuminati che minaccia il Vaticano. Langdon viene chiamato per risolvere gli enigmi nascosti dietro alla simbologia criminale della setta. La storia comincia  al CERN, Organisation Européenne pour la Recherche Nucléaire Ginevra, Svizzera dove viene trafugato un cilindro di antimateria la cui esplosione potrebbe distruggere una intera città, e dove viene ucciso lo scienziato Leonardo Vetra. Ad assistere Langdon nella sua rischiosa ricerca c’è la figlia di Vetra, Vittoria,  anche lei scienziata del CERN. Gli Illuminati sono una antica società segreta che ha perseguito la via dello sviluppo scientifico contro le resistenze della Chiesa fin da Galilei, ed anche Galilei ne faceva parte. Nel XXI secolo gli Illuminati vogliono infliggere una dura punizione alla Chiesa Cattolica  e al Vaticano per le violenze subite nel passato mettendo in pericolo l’ intera  Santa Sede e   il Papa. L’ Ordine degli Illuminati è esistito davvero nel XVIII secolo ed era di origine tedesca , si trattava di Adam Weishaupt e gli Illuminati di Baviera. E qui il  motivo gotico nel libro e nel film è presente, il capo delle guardie svizzere, il Capitano Richter,  parla tedesco ed è un infiltrato della setta. La Svizzera è un paese neutrale. Un vecchio ricordo della guerra tra Papato ed Impero?

Dan Brown si muove bene all‚Äô interno di una fiction del tutto fantastica, usando evocazioni e storia, il tema delle sue opere sono le Sette Occulte o le Societ√† segrete che si nasconderebbero dietro il tessuto normalizzante della storia. Il vecchio Le Matin des Magiciens, ha qui fatto storia, ¬†¬†ma come non evocare nei libri di Brown l‚Äô ombra suggestiva di Howard Phillips Lovecraft? Conoscitore ed esperto di arte oltre che di simboli e simbologia Brown adopera bene le tematiche del fantastico, del gotico e del thriller complottista e apocalittico. Le immagini e le idee evocate¬† sono suggestive e intriganti e rispettano in pieno l‚Äô aria satura di delitti e di azioni tipica del romanzo gotico prima maniera. Lavora bene sui simboli della Fede e della Scienza soprattutto in questo primo romanzo dove il CERN entra in gioco fornendo ai terroristi una terribile arma¬† di vendetta. In tempi incerti e dinamici come i nostri si capisce¬† il successo dei suoi lavori.¬† Brown pesca bene¬† nelle societ√† segrete e nella loro simbologia occulta per costruire le sue storie senza respiro. In questo specifico lavoro Brown sa muoversi bene fra le mura della Santa Sede dove un Papa √® forse stato avvelenato e una setta segreta ed antica che richiama figure nobili come Galilei che la Chiesa ha per√≤¬† perseguitato, minaccia il Conclave e la vita stessa dei Cardinali. Ottimo lavoro nelle atmosfere gotiche, giocando bene sui manoscritti e stampe ¬†antiche che conterrebbero verit√† nascoste. La fine √® ottimista¬† perch√© sebbene la Scienza eversiva venga sconfitta e i capi della Setta eliminati, la vera scienza sembra salvarsi a contatto con la Fede e con un messaggio pi√Ļ umano e pi√Ļ alto che √® quello di Ges√Ļ di Nazareth. La Chiesa non √® minacciata dalla verit√†, ma forse salvata da questa. Ottimo il richiamo gotico nell‚Äô uso della lingua tedesca delle Guardie Svizzere, e nei labirinti della Biblioteca Vaticana . Come amante di arte ed esperto Brown evoca¬† la Cappella Sistina cara a certa filmografia di Hollywood, come il famoso The Agony and the Ecstasy. Nel fim Robert Langdon alias Tom Hanks, ¬†¬†¬†appare forse pi√Ļ convincente che nel ¬†The Da Vinci Code. Che pure ha aperto la serie delle¬† Movies dedicata a Langdon.

  

 

 

Photo  peregolibri.it 

Gli Scittori della Regina Vittoria

The Writers of queen Victoria.

by

Salvo Gagliardo

Sir  Arthur Conan Doyle 

 Introduzione

 

Pur non essendo un grande scrittore,Arthur Conan Doyle fu un artista ¬†abile e versatile,a lui sono dovute molte novit√† nel ¬†campo del fantastico, la creazione, che rester√† a lungo nel mondo, ¬†del primo detective privato della storia letteraria, se escludiamo Augusto Dupin, inventato da Edgar Allan Poe mezzo secolo prima, ma che resta un personaggio a s√© di grandissimo valore letterario nella vasta e geniale proposta eclettica dello scrittore di Boston, e cui per√≤ Sherlok Holmes deve molto. Ma Holmes √® pi√Ļ ¬†giovane di mezzo secolo, ed √® alquanto restio a riconoscere i suoi legami con l‚Äô illustre collega franco americano, ¬†ed ha attraversato le molte lande della civilt√† industriale e tecnologica e i molti deserti del nichilismo moderno. Il Grande Impero ¬†√® all‚Äô acme, ma gi√† ¬†mostra i suoi aspetti sgradevoli, un Impero diventato poco avventuroso e molto amministrativo e coloniale. E poi c‚Äô√® ¬†Charles Darwin che Poe sconosceva, ci sono le sue teorie che riportano l‚Äô uomo a specie animale togliendolo dal Paradiso, anche se negato, degli Angeli. E c‚Äô√® la Regina Vittoria sostenuta da Disraeli. A Doyle √® anche dovuto il perfezionamento del Romanzo Scientifico con ¬†le avventure del collerico professor Challenger e il primo grande romanzo sui Mondi Perduti, The Lost World, dopo Viaggio al Centro della Terra del francese Jules Verne.Ma c‚Äô√® dell‚Äô altro che appartiene di diritto a questo straordinario scrittore inglese, gagliardo e combattivo quanto i suoi numerosissimi personaggi, una grande e consumata arte del saper raccontare una storia avvincente e che non si molla, anche se questo gli costa una inevitabile semplificazione dei caratteri, e infine la straordinaria rassegna ¬†di figure di ogni tipo che popolano tutte le sue storie, pensiamo al grande Ciclo di Holmes e che dimostrano in Doyle un ¬†enorme ¬†interesse per la ¬†vita, una grande curiosit√† verso i vizi e le debolezze dell‚Äô uomo e i suoi crimini, un interesse da cavaliere antico ¬†per le ¬†lotte e le ¬†vittorie del bene sul male. E soprattutto un grande amore e rispetto per la verit√†. Doyle era scozzese ed era nato nella stessa citt√† di Robert Louis Stevenson, Edimburgo e stranamente con Stevenson condivide una Londra di maniera disegnata nei personaggi di Baker Street o nelle atmosfere brumose del Lo Strano Caso del dottor Jekill e mr. Hyde‚Ķ‚Ķ‚Ķ

…..continua

 

 

Photo nicolettacassani…

Preface

 

Although he was not a great writer, ¬†¬†Arthur ¬†Conan Doyle was a skilled and versatile artist. He was the creator ¬†of ¬†many innovations in the fantastic universe, the setting, which will remain long in the world, the first private detective of literary history, if we exclude Auguste Dupin, invented by Edgar Allan Poe half a century before, but that is a character of great literary value in the vast and eclectic ¬†universe of the ingenious ¬†writer of Boston, but to whom Sherlock Holmes ¬†owes a lot. are ¬†is younger than half a century, and ¬†he is reluctant to acknowledge links with the American colleague and french and has crossed many lands of industrial civilization and technology and the many deserts of modern nihilism. The Great Empire is ¬†to top, but already ¬†it shows its unpleasant aspects, It‚Äôs became an Empire little ¬†adventurous and very administrative and colonial. And then there’s Charles Darwin, Poe did not know witch, and there are theories that put the man among the animals, removing he ¬†from Heaven, even if denied, and Angels. There‚Äôs ¬†the¬† queen Victoria and ¬†Disraeli. Doyle has refined ¬†the ¬†Scientific Novel ¬†with the ¬†adventures of irascible ¬†¬†Professor Challenger and the first great novel about the Lost World, after ¬†¬†Voyage au Centre de la Terre¬† by frenchman Jules Verne. But there ¬†are other things ¬†that ¬†¬†belong of law to ¬†this great English writer, vigorous and combative, ¬†as his numerous characters , a great and consummate art of telling ¬†a compelling story and irresistible, even if it costs him an inevitable simplification of the characters, and finally the extraordinary exhibition figures of all types that populate all of his stories, such the great cycle of Sherlock Holmes and here Conan¬† Doyle is ¬†showing a huge interest in life, a great curiosity about the vices and weaknesses of¬† man and his crimes, and an ¬†interest as a old knight for the struggles and ¬†the victories of good over evil. And above all ¬†a great love and respect for the truth. Doyle was born in Scotland at ¬†the city of Robert Louis Stevenson, Edinburgh and strangely with Stevenson he shares a London created and ¬†designed ¬†with the caracters of ¬†Baker Street or the misty atmosphere of The Strange Case of Dr. Jekyll and mr. Hyde

… ..read more

©salvogagliarproduced.2011. All rights reserved.

Some Links fron my Facebook Pages

http://www.facebook.com/home.php#!/notes/salvo-gagliardo/fantastic-literaturebest-seller-book-a-great-passiondan-brownsymbolism-religion-/10150113402929417
http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150112977174417
http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150104887444417
http://www.facebook.com/home.php#!/note.php?note_id=10150102048804417

    Thank You.If what you read here has you interested, let me know this, and you write me a comment below, or you can send an email or leave your email address. Welcome. Salvo.

Mail Contact :

fantastikalbi@yahoo.it
info@fantastikalbi.it

All rights of reproduction of this article  belong to Salvo Gagliardo©salvogagliardo Produzione.2011. All rights reserved