di Salvo Gagliardo

AbyssHollywMovSphere

    HollyFictionPage

    by

    Sal G.

    Abyss Sea Movies Page in Hollywood

    Sourcephoto beforethewaves.blogspot.com

    This page is dedied to Jules  Verne french writer,  the author of the “Extraordinary Journeys “
    and 20.000 Leagues under the Sea.

    Sphere

    1998

    by

    Barry Levinson

    Youtube video Sphere Best Scene Super Jelly fish

    Uploaded by cantgetrite23may 27,2009

    Photosurce furiousfanboys.com

    Welcome on board!
    My name is Jerry. I’m Happy!

    note by Sal G.

    Un buon thriller fantascientifico e ben raccontato, con il climax giusto e le sorprese che servono a completizzare   la storia e ad avviarla alla sua soluzioni, ancora un film tratto da un romanzo dello scrittore e sceneggiatore di thriller a sfondo politico, fantascientifico e tecnologico Michael Crichton, uno scrittore di frontiera capace di coniugare vari temi della letteratura fantastica e apocalittica con temi realistici legati al nostro tempo. Film costruito sul tema del Contatto Alieno, della Macchina del Tempo e die Buchi neri.  Un’ astronave è stata trovata in fondo al mare a 1000 metri di profondità, e quattro studiosi ed esperti vengono ingaggiati dal Governo e dalla Difesa per capire quello che sta accadendo ed esplorare l’ oggetto forse alieno in fondo al mare, si tratta di uno psicologo sociale esperto  di situazioni limiti e di effetti  catastrofe sulla gente, di una biologa marina, di un matematico e di un astronomo. Ma a guidare l’ operazione sarà un uomo del Governo, il capitano Barnes, assieme a pochi suoi  collaboratori. L’ operazione insomma è top secret e studiata nei particolari, ma le sorprese  attendono il gruppo. Che scende a 1000 metri con una specie di batiscafo, e devono far presto se non vogliono incorrere in un disastroso tornado che si sta avvicinando. L’ apertura ci immette subito nella tensione della storia e nella sua importanza, con elicotteri e navi da guerra che perlustrano la zona. Forse non è strano e in ogni caso per la  sua valenza simbolica che proprio uno psicologo debba guidare l’ operazione, e ci dice che psiche la fa da padrona in questo genere di storie a intensità di respiro. Psicologo e psichiatra sono simboli di una ricerca verso le parti oscure di noi, dove sogni, incubi, allucinazioni, follia la fanno da padroni. E il film non ci disillude. Trattandosi di un’operazione segreta della Difesa, naturalmente è una operazione truccata all’ inizio e si cerca di fra credere che c’è  stato un naufragio. La storia prende avvio dentro un meraviglioso blu marino nel  fondo del mare. Nel film c’è una grande dispiego di teorie scientifiche, ed è presente in modo risolutivo, come in Jurassic Park, un matematico.  Possiamo facilmente scorgere gli influssi di film come Incontri Ravvicinati o Alien a cui avvolte in alcune sequenze sembra rifarsi, ma naturalmente c’è anche la tensione che troviamo in Jurassic Park. E  ancora di più troviamo chiari  riferimenti a Solaris. E penso anche possiamo trovarvi qualcosa di Contact di Zemeckis.
    Il dottor Norman Goodman è Dustin Hoffmann, la dottoressa Beth Halperin è Sharon Stone, il atematico Harry  Adams è il bravissimo Samuel L. Jackson che abbiamo ammirato in vari film come in Pulp Fiction di Quentin Tarantino, Ted Fielding l’ astronomo, è il giovane Liev Strieber, il capitano Barnes è Peter Coyote. Nel fim troviamo musiche di Duck Ellington e Th. Amadeus Mozart. Il film è stato prodotto dalla Warner Bros. Temi collaterali della storia sono i Buchi Neri e il Viaggio nel Tempo, oltre al Contatto con Entità aliene.

    Scene forti sono quelle del Calamaro Gigante che nel romanzo occupa circa un terzo dell’ opera, la scena delle meduse, la scena delle uova che cadono dall’ alto. La fiction è piena di sorprese che la complessizzano in gradini di evoluzione narrativa, ad un certo punto si scopre che l’ astronave è terrestre, partita dall’  America  in un giorno non  identificabile, e che è andata incontro ad  un evento ignoto e che quindi ciò che i quattro stanno vivendo appartiene al passato e non al presente, e come suggerisce il matematico Harry loro dovrebbero morire tutti nel fondo del mare perché il tempo non può essere alterato e l’ evento deve restare ignoto. Un’ altra  sorpresa è la presenza di una Entità sconosciuta forse aliena di nome Jerry che cerca di comunicare con i computer del battello. Ma la sorpresa maggiore è che tutto quello che sta accadendo  è parto della loro mente, persino l’ esistenza di Jerry, e che tutto accade quando Harry si addormenta, Harry odia i calamari ed è un lettore di 20.000 leghe sotto i mari. Come in  Solaris la Sfera perfetta  aliena che è tata trovata sull’ astronave e che forse è stata  portata via come un reperto alieno, dà corpo  ai loro sogni, ma soprattutto alle loro paure e alla loro inconscia aggressività e distruttività. Alla fine muoiono tutti, eccetto Beth, Goodman e Harry, ed emergendo in superficie  dopo avere distrutto l’ astronave, ma non la sfera,  decidono di servirsi del potere  che hanno acquisito entrando nella sfera per cancellare il loro ricordo dell’ avventura vissuta, così l’ evento resta ignoto e la sfera può tornarsene nel suo universo.

    ©SalGagliardoproduction. All rights reserved, March 2013

    Connection to

    http://www.salgagliardo.it/?p=1242

    The ball is the image of God and the Angels. It is the symbol of the unknown and the heavenly. If we want to imagine creature that are close to God, the sphere is  so the right icon.

    This page is under contruction


    Lascia un commento