Articoli marcati con tag ‘salvogagliardo’

Biografy & Profile

giovedì, 15 ottobre 2009

 A fantastic literature and fiction writer

 

Pic_0227_138

by  Sal G.

 

  Pic_0502_317

 Mi chiamo Salvo Gagliardo e sono nato a Palermo, Sicilia, il 20 aprile del 1945. Ho avuto un’ infanzia serena,essendo nato in una famiglia benestante, e per molti anni ho vissuto in una bella casa spaziosa sita in via Emerico Amari quasi di fronte al Teatro Politeama. Ho frequentato diverse scuole fra cui una nota scuola retta dai gesuiti e poi le scuole statali. Ho avuto diversi  amici nell’ infanzia e nell’ adolescenza, ma ho sempre preferito vivere una vita in casa. Fra gli amici, ce ne sono alcuni che hanno segnato il mio passaggio verso la maturità. Ho avuto interessi precoci per la lettura e per la musica, interessi che più tardi mi hanno portato a battere vie diverse del sapere e della conoscenza. Così  strada facendo ho messo insieme una quantità di sapere diverso che via via andavo archiviando passando da un interesse ad un altro. Ho così cominciato a comprare libri di vario genere, e poi ho cominciato ad ascoltare intensamente musica, classica per lo più, ricordo di avere cominciato con una racconta di 33 giri della Readers Digest, erano grandi brani sinfonici, poi ho continuato a comprare dischi e ad ascoltarli. Mio padre era un buon fotografo ed un appassionato di fotografia e  cinematografia, aveva cominciato aprendo un negozio negli anni Trenta e Quaranta. Per cui sono vissuto fra camere oscure e foto appese gocciolanti alla cordicella, e fra varie apparecchiature come ingranditori, vasche per lo sviluppo,e diverse macchine fotografiche. Mio padre era un signore all’ antica che vestiva sempre elegantemente e che portava il pince nez.Sebbene cominciassi a coltivare vari interessi culturali, non sono mai andato forte a scuola, ho anche iniziato degli studi musicali al pianoforte, ma il momento importante è stato l’ incontro con alcuni editori palermitani che mi hanno affidato diversi lavori editoriali, fra cui la traduzione dal francese di un noto e corposo libro scritto da un altrettanto noto studioso francese di Etnomusicologia comparata. Ancora oggi è l’ unica traduzione disponibile in lingua italiana di questo testo cardine della musicologia. Ma ho anche svolto altri vari lavori, come la stesura di un intero  indice  ragionato per un editore palermitano a compendio di 19 volumi sul  Parlamento Italiano, e tanti altri lavori. Ho poi sommato una serie diversa di lavori pratici e mi sono anche diplomato in ragioneria con tutte le serie intenzioni di continuare con questa professione, ma alla fine ho mollato pensando di non esserci tagliato. Intanto i miei interessi culturali mi hanno portato a approfondire la letteratura e la musica, finché più di venti anni fa non mi sono imbattuto nella Letteratura fantastica. Ricordo di avere cominciato leggendo << Il Mattino dei Maghi>> di Pauwels  e Bergier, e di esserne rimasto colpito, se non suggestionato. Intanto avevo cominciato a produrre una serie di articoli illustrati per un magazine regionale siciliano, e infine avevo cominciato a sperimentare l’ arte del narratore, lanciandomi sulla stesura di storie fantastiche del tutto inventate e ambientate un po’ ovunque. Ricordo che questa cosa di scegliere vari posti della Terra per  ambientare le mie storie ma affascinava parecchio. Avevo cominciato con una storia complessa, << What’s Up?>>, che vuol dire << Cosa bolle in pentola>>, un mistery con molta fantascienza ed alieni, che avevo progettato di sviluppare in più luoghi, gli Stati Uniti, ad esempio,la Francia e Parigi, l’ Austria e l’ Italia. E fu allora che cominciai a disegnare i miei personaggi, cosa che è rimasta. Erano i riflessi delle mie letture nel mondo del fantastico che mi avevano portato non soltanto a contatto con i suoi capolavori, ad esempio  << Frankenstein>>, di Mary Shelley,  o << Dracula>> di Bram Stoker,  o << Lo strano caso del dottor Jekill e MR. Hyde>> di Stevenson e poi nel tempo con buona parte della produzione soprattutto anglosassone, ma non solo, ma anche con certe letture sugli  appassionati di misteri come Hoy Fort, o Peter  Kolosimo, e strada facendo  andavo costituendomi una biblioteca sul fantastico e lo strano, e tutto questo come effetto del << Mattino dei Maghi>>. Poi sono arrivati gli UFO e le speculazioni sulla Vita extraterrestre. Intanto continuava la mia produzione di storie ed illustrazioni, il secondo lavoro a cui avevo messo mano era una storia di Vampiri, queste storie mi avevano appassionato e avevo letto i capolavori legati a questo tema, poi mi ero deciso a realizzare la mia prima storia di vampiri e come location avevo scelto la Transilvania, naturalmente. Nacque così << Una storia transilvana>>, un’ opera lunga con moli personaggi  ed ambientata alla  fine dell’ Ottocento nel Distretto di Cluy, in Romania.Ma più tardi sarei tornato più volte  sul tema del vampiro, e creandone di sana pianta uno a Palermo e ambientando la storia nel Settecento. << Barocco Siciliano>>. Le mie conoscenze nel mondo dell’ Insolito si facevano  più ampie, ma anche nel mondo della Fantascienza che ho sempre ritenuto strettamente legato a quello del Fantastico avendo in comune la stessa origine nel Romanzo Gotico. Così ho gettato giù le prime idee per un romanzo che celebrasse insieme l’ avventura lunare del 1969 e i libri di Giulio Verne che andavo leggendo, ne è nato << Chiaro di Luna>>, una space story dove ho messo di tutto, UFO e Astronautica, space story e ricerche nell’ Insolito. Anche questa ben illustrata da disegni. La mia avventura come scrittore di fantastico era già partita e  a mio favore contavo la stesura di racconti e romanzi che parlavano di astronavi aliene trovate sotto i ghiacci della Siberia o di mostri alieni catapultati sulla Terra dall’ esplosione di una supernova e tanto altro ancora  con cui conto di arricchire  il mio <<Fantastikalbi>> site. Mi sono anche creato un doppio, Shall Gallardo scrittore di fantastico, che nasconde criptata letterariamente la mia avventura nell’ immaginario e nel fantastico. Ma tutto questo andrà colorando il mio sito <<Fantastikalbi>> che ho appena aperto. Ma i miei interessi verso l’immaginario ed il fantastico si sono anche estesi alle fiction e alle sceneggiature, frutto di un lungo lavoro su film e home video e che vuole essere un primo tentativo di dare vita ad una scuola creativa di scrittura. Ho cominciato così ad interessarmi allo script e alla stesura di soggetti e sceneggiature, e  a studiare con attenzione scene , film e telefilm cercando di coglierne la struttura. Ora il sito a cui sto dando vita vuole compendiare i miei vari interessi culturali e produttivi e aprire un dialogo con la Rete.

Se siete interessati a conoscere altro di Sal G.  prodotto nella Rete, vi fornisco i link necessari per leggervi il materiale diposnibile. Grazie.

http://www.facebook.com/home.php#/fantastikalbi.it?ref=profile

http://www.facebook.com/pages/Albi-di-FantastiKa-FantastiKa-Review/107832362657483

http://blog.libero.it/albifantastika/view.php?nocache=1264959444